5 Ottobre 2022
SondaggiAlla luce delle recenti leggi americane a difesa delle razze equine, siete d'accordo a riconoscere il cavallo "un animale d'affezione"?

Alla luce delle recenti leggi americane a difesa delle razze equine, siete d'accordo a riconoscere il cavallo "un animale d'affezione"?

IL PORTALE DEL CAVALLO LANCIA UN SONDAGGIO TRA I SUOI LETTORI, RACCOGLIENDO L’INZIATIVA DEL GRUPPO BAIRO ONLUS:

Enrica Boiocchi,
Vice presidente Gruppo Bairo Onlus, scrive:

“…Purtroppo i cavalli sono, come gli altri animali “da reddito o rendimento”, niente altro che strumenti da usare e, per raggiungere il massimo rendimento e quindi il massimo reddito, vengono manipolati dai loro vili sfruttatori senza alcun rispetto per la loro vita (sofferenza, disagio, morte).
Infine, per ringraziare questo animale del servizio di una vita, appena inabile o vecchio, si manda al macello perché l’indegnità dell’animo umano non possa smentirsi.

L’Italia è stata collocata nella lista nera dei nemici dei cavalli ed è uno dei paesi al mondo con il maggior consumo della loro carne.
Ne uccide infatti per questo scopo 160.000 ogni anno per non parlare dell’importazione di cavalli vivi dai paesi dell’Est dove è tutto consentito, in ogni settore di attività.

Noi che amiamo i cavalli chiediamo vivamente che si intraprenda la strada per riconoscerlo animale d’affezione e, a tale scopo, venga sottratta dal letargo la proposta di legge a firma di Pecoraro Scanio.

Gli Stati Uniti hanno recentemente approvato una legge a difesa delle razze equine, perché l’Italia non ne segue l’esempio ridando dignità a questo animale simbolo e propulsore del nostro immaginario? Invitiamo le persone sensibili a sostenere la proposta di legge…”

Sondaggio pubblicato il: 01/09/2010
Votanti: circa 2450

87%
SI, sono d'accordo
12%
NO, non sono d'accordo
1%
Forse