17 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Campania: indagine dei carabinieri contro le corse clandestine di cavalli, denunciate 12 persone e sequestrati 7 cavalli.

La LAV: necessario potenziare le attivita´ di contrasto per fermare un fenomeno criminale in espansione. business da 1 mld di euro

“E’ l’ennesima conferma dell’allarme che abbiamo lanciato da tempo: le corse clandestine di cavalli rappresentano il fenomeno zoomafioso più preoccupante, dietro al quale si nasconde la regia della criminalità organizzata”. Questo il primo commento del dott. Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia della LAV, alla notizia dell’operazione dei  Carabinieri che in Campania ha portato alla denuncia di 12 persone e al sequestro di sette cavalli.
 
Il Nucleo Antifrodi Carabinieri di Salerno del Comando Politiche Agricole e Alimentari,  infatti, in collaborazione con i Comandi Provinciali di Caserta, Napoli e Salerno, ha denunciato 12 persone per aver organizzato corse clandestine di cavalli.
 
L’operazione è  scaturita da un primo intervento svolto da militari della Stazione CC di San Prisco (CE), che lo scorso 23 gennaio avevano individuato una corsa clandestina di cavalli nel centro abitato di Casapulla. La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha delegato le indagini ai Carabinieri i quali hanno accertato anche che alcuni indagati sono affiliati a un clan camorristico di Caserta.
 
“Si tratta di una vera emergenza che richiede massima attenzione. Bisogna vigilare per reprimere un fenomeno criminale che oltre a esporre i cavalli a maltrattamento, può avere preoccupanti collegamenti con la malavita ed è presente non solo nelle regioni offese dal controllo della criminalità organizzata, ma anche in territori dove la pressione malavitosa è minore, come nelle Marche o in Abruzzocontinua Troiano La pericolosa arroganza di queste organizzazioni si evince anche dalla spavalderia con la quale vengono scelti i percorsi: strade in piena città che diventano ippodromi clandestini.  Sicuramente la normativa è carente, basti pensare al codice della strada che non prevede una sanzione penale apposita per corse clandestine di cavalli, ma è anche vero che le attività investigative sono poche e quasi sempre si limitano al solo blocco delle corse, senza indagini articolate e penetranti, capaci di disinnescare un fenomeno criminale sempre più offensivo. Per questo l’operazione del Nucleo Antifrodi Carabinieri di Salerno del Comando Politiche Agricole e Alimentari e della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ai quali va il nostro plauso, assume particolare importanza anche sotto i profili investigativi.”

Secondo l’Osservatorio nazionale Zoomafia della LAV  le corse clandestine di cavalli sono uno dei settori di  maggiore interesse della criminalità organizzata, in particolare in Sicilia e nel Sud Italia, con un giro d’affari stimato in circa 1 miliardo di euro.

Maria Falvo
Responsabile Ufficio Stampa LAV

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti