14 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Alberto Boscarato trova l’acuto nel Derby di Predazzo e dedica la vittoria all’amico Franco Marazzini

Dopo il successo del 2005 il padovano Alberto Boscarato,  quest’anno in sella a Kasper, torna a far suo il prestigioso Derby di  Predazzo, valido per l’assegnazione del Premio Comune di Predazzo e  raggiunge nell’albo d’oro dell’evento fiemmese uno dei più forti cavalieri  italiani Roberto Arioldi.

Entrambi infatti hanno vinto per due volte la  competizione di velocità che simula un percorso di caccia e che quest’anno  è stata intitolata a Franco Marazzini, tragicamente scomparso pochi mesi  fa e grande affezionato del concorso di Predazzo, tant’è che nel 2006  vinse proprio il Derby. Boscarato dopo tante gare senza l’affermazione in questi giorni a Predazzo ha trovato l’acuto  proprio nella competizione più importante, che quest’anno ha raggiunto la  sedicesima edizione.

Una vittoria ottenuta grazie ad una tecnica di gara  aggressiva, basata soprattutto sulla velocità, tant’è che è stato l’unico  a scendere sotto i 130 secondi, ma anche sulla precisione e solo la  stanchezza di Kasper gli ha precluso la possibilità di chiudere a zero  penalità, per un errore commesso nell’ultimo ostacolo, il verticale.  

L’importante comunque era vincere e c’è riuscito, quasi avesse usato tutte  le gare dei giorni scorsi come allenamento per il Derby, con l’obiettivo di non stancare troppo il suo cavallo. Secondo lo scorso anno e  secondo anche quest’anno il bergamasco Enrico Maria Frana su Pakitas non è riuscito neppure in questa occasione a sfatare il tabù con la competizione  fiemmese, unica in Italia anche per il suo ostacolo naturale, il Talus.

Frana, che da quest’anno non indossa più la divisa dei carabinieri, ha  commesso un errore nel verticale numero undici, ma anche senza penalità  non sarebbe riuscito a vincere, perché Boscarato è andato davvero forte.  

Terzo posto poi per la nipote d’arte Virginia Argenton su Isetto con due  penalità nella verticale su tavola bianca dopo il talus e all’ultimo  ostacolo, mentre il favorito Vincenzo Chimirri su Temptation Van Herikhave  non è andato più in là del quarto posto, forse stanco dopo cinque intensi  giorni di gara.

Tredicesimo  l’unico regionale che è riuscito a concludere la gara, Vittorio Cavalieri  di Vigolo Baselga su Marisol, ottimo nella prima parte di gara, un po’  stanco nella parte conclusiva. Particolarmente veloce poi un altro dei  cavalieri attesi, Gino Bettella su Lyric Du Reverdy, ma ben tre errori lo  hanno escluso dal podio.

Particolarmente partecipato  poi il Mini Derby, valido per l’assegnazione del Trofeo Bim dell’Adige,  con oltre 50 partenti. Come il Derby ha un percorso simile seppure ridotto  come difficoltà nell’altezza degli ostacoli, posti ad un’altezza di  120  centimetri, e nel percorso più agevole sia del Talus  sia della Ferrarese.

Un tracciato di gara che comprendeva 15 ostacoli, che  è stato affrontato con grande determinazione, velocità e precisione dalla  veneziana che monta a Mogliano Veneto Alessia Corò, capace di fermare il  cronometro sul tempo di 94”58, di un secondo e mezzo più rapido rispetto a  quello del veronese Dennis Ortolani su Jasmine Du Cil.

Quattro cavalieri  in pochi centesimi poi dal terzo al sesto posto. Hanno concluso  nell’ordine Marco Coana su Caliban, Martina Cordioli su Avanti, Cristiana Mazzarolo su Marine Des Nations e Viola Bussu su T-Oxalis. La gara più  combattuta della giornata, quasi quanto il Derby, è risultato il Premio  Cassa Rurale di Fiemme per la categoria C135.

Fra i soli 6 qualificati per  il barrage il più veloce è risultato il fiorentino Cristian Pitzianti su  Coreen, che ha chiuso con lo straordinario tempo di 35”41, precedendo di 32 centesimi il cavaliere di Castelfranco Veneto da anni trapiantato ad  Alessandria  Giuseppe Corno su  Imponente, mentre l’esperto Enrico Maria Frana in sella a Z ha chiuso in  terza posizione con un ritardo di 60 centesimi.

Breve come percorso ma intenso  come emozioni poi il Premio Magnifica Comunità di Fiemme della categoria  C130, dove il più veloce e preciso è risultato il mestrino Marco Coana su  Unbelievable, con un tempo di soli 28”08, più rapido di 29 centesimi  rispetto ad Antonio Loddo su Deborah Van Paemel, quindi terza Simona  Donolato su Itro.

Il Premio B-Com riservato alla  categoria C115 ha visto primeggiare la veneta di Abano Terme Laura  Pistorello e C’Est la Vie, che ha impiegato il tempo di  82”87  a chiudere il percorso di gara, precedendo Guido  Valeri su Flipper De La Haye, quindi Sindel Perrone da  Alsos.

Nella categoria B110  affermazione perentoria per la comasca Eleonora Cantaluppi su Conky’s  Star, che ha chiuso con oltre 5 secondi di vantaggio su Claudia Pagano su  Acord, quindi ad addirittura 8 secondi Katia Leoni su Halloween  B.

Si chiude così con un bilancio  decisamente positivo la trentacinquesima edizione della 10 Giorni Equestre  di Predazzo, che dall’8 al 17 luglio ha animato il Centro Ippico Le  Fontanelle, facendo registrare un record di presenze con ben 860 binomi  iscritti complessivamente ai tre concorsi e con ben 16 Nazioni  rappresentate nel primo week-end, grazie al Concorso Internazionale Csi a  due stelle.

INTERVISTE Alberto Boscarato:  “Fantastico. Ci tenevo proprio a vincere questo derby per la seconda  volta, anche perché era intitolato all’amico Franco Marazzini. Ho provato  ad adottare una tattica di gara basata sulla velocità ed è andata bene,  anche se è arrivato un errore proprio all’ultimo ostacolo. Quest’anno il  direttore di percorso Giovanni Bussu ha proposto un tracciato più lungo  rispetto alle altre volte ed anche impegnativo. Il fatto che nessuno abbia  concluso con zero penalità ne è la  testimonianza”.

Enrico Maria  Frana: “Secondo come lo scorso anno. Peccato perché vincere è  sempre bello, sono comunque soddisfatto visto che alla vigilia non ero  neppure sicuro di gareggiare. A Predazzo ero presente con tanti cavalli  giovani che stanno crescendo e non potevo chiedere di più. Magari l’anno  prossimo con un po’ di esperienza in più potrò finalmente centrare la  vittoria nel Derby di Predazzo”.

Guido Travaglia (Show  Director): “Si chiude con un bilancio decisamente positivo questa  10 Giorni Equestre, con un numero inaspettato di partecipanti, ben 860. Se  i concorsi nazionali sono sempre una garanzia, l’Internazionale dello  scorso week-end è andato oltre ogni previsione. Nonostante la crisi  economica abbiamo fatto registrare numeri importanti e questo significa  che la location dolomitica di Predazzo, il singolare campo di gara in erba  e la formula funziona. L’unica miglioria potrebbe essere quello di diluire  su tre week-end i concorsi, ma intanto godiamoci questa fortunata  edizione”.

Renato Dellagiacoma  (presidente Predazzo Eventi): “La nostra macchina organizzativa  ha dimostrato ancora una volta di essere altamente professionale e i tanti  apprezzamenti che ci sono pervenuti da parte dei partecipanti sono la  nostra più grande soddisfazione. E’ un evento faticoso da organizzare e da  gestire, ma noi continueremo a proporlo cercando ogni anno di apportare  modifiche strutturali. Quest’anno è stato creato il nuovo percorso di  collegamento fra l’area scuderizzazione e il campo gara, l’anno prossimo è  previsto il rifacimento della palazzina  giuria”.

CLASSIFICHE DERBY DI PREDAZZO – TROFEO  COMUNE DI PREDAZZO (categoria C140): 1. Alberto Boscarato su  Kasper 129,67; 2. Enrico Maria Frana su Pakitas 134,54; 3. Virginia  Argenton su Isetto 138,27; 4. Vincenzo Chimirri su Temptation Van  Herikhave 140,26; 5. Gino Bettella su Lyric Du Reverdy 141,60; 6. Arnaldo Bologni su Panam 142,56; 7. Filippo Marco Bologni su Kimberly 86; 8.  Roberta Locatelli su Dafne del Pippeto; 9. Antonio Loddo su Orveny; 10.  Marco Ferrari su Thio; 11. Filippo Marco Bologni su Drim; 12. Guido  tarantini su Junior De l’Hoste; 13. Vittorio Cavalieri su  Marisol.

MINI DERBY – TROFEO BIM  DELL’ADIGE (categoria C120): 1. Alessia Corò su Flex Dens; 2.  Dennis Ortolani su Jasmine Du Cil; 3. Marco Coana su Caliban; 4. Martina  Cordioli su Avanti; 5. Cristiana Mazzarolo su Marine Des Nations; 6. Viola  Bussu su T-Oxalis; 7. Alessandra Galiano su Land Lady; 8. Nicolò Patrone  su Lennox 176; 9. Mario Canteri su Fionax; 10. Andrea Fusi su Marina De La  Lande.

PREMIO CASSA RURALE DI  FIEMME (categoria C135): 1.  Cristian Pitzianti su Coreen; 2.  Giuseppe Corno su Imponente; 3. Enrico Maria Frana su Z.; 4. Virginia Argenton su Lolli Popp; 5. Giuseppe Corno su Coscar D; 6. Giovanni Tombini  su Qualice De Vieve; 7. Ilaria Sutera su Sunny Boy; 8. Manuela  Baldassarini su Perlchen; 9. Filippo Marco Bologni su Loro Piana Ayla; 10.  Luciano Campagnaro su Beyblade.

PREMIO MAGNIFICA COMUNITA’  DI FIEMME (categoria C130): 1. Marco Coana su Unbelievable; 2.  Antonio Loddo su Deborah Van Paemel; 3. Simona Donolato su Itro; 4.  Giovanni Tombini su Divenka; 5. Guido Tarantini su Evita; 6. Emanuela  Chini su Santus; 7. Cristian Andreis su Gasprina; 8. Giuseppina De Stasio  su Cargo Z; 9. Vincenzo Chimirri su Coriander Z; 10. Chiara Magnocacavalli  su Lucky Time.

PREMIO B-COM (categoria  C115): 1. Laura Pistorello su C’Est la Vie; 2. Guido Valeri su  Flipper De La Haye; 3. Sindel Perrone su Alsos; 4. Walter Daldoss su Costa; 5. Adelaide Spina su Tracy D; 6. Eva Valtiner su Landos Dei  Castellani; 7. Ernesto Bisacco su Giacomo 124; 8. Alessandro Cavallaro su  Wait4me; 9. Franco Campagnolo su Preziosa di Marzaglia; 10. Antonio  Giustina su Trumble W.

CATEGORIA B 110  MISTA: 1. Eleonora Cantaluppi su Conky’s Star; 2. Claudia Pagano  su Acord; 3. Katia Leoni su Halloween B; 4. Giorgia Marsilli su Passamezzo 2; 5. Sara Dematté su Careful 20; 5. Marco Bonomi su My Lady; 7. Nicolò  Bruno su Leamlara Aluinn; 8. Anita Groppo su Kid Carson; 9. Marco Bonomi  su Shakira; 10. Virginia Carli su Electra del C.Di  Gi.

Inserisci il nome dell´autore
www.10giorniequestre.it


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti