11 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA. Sisal Marchpoint. Ippodromo di Arcoveggio. Bologna

"GP Repubblica Day", pomeriggio da campioni, 2 giugno 2015

Martedì 2 giugno grande appuntamento all’Arcoveggio, con lo spettacolo e le emozioni del mondo del trotto offerte dalla kermesse imperniata sullo svolgimento del Gran Premio della Repubblica, prova faro del giugno tricolore, riservata ai free for all e programmata sulla distanza del miglio. Giunto alla sua 68° edizione, il Gran Premio della Repubblica vanta nel suo Albo d’Oro stelle di prima grandezza del panorama italiano e europeo e non solo, partendo da Mistero per giungere a Papandreu, primo ed ultimo vincitore di una corsa che ha fatto la storia delle redini lunghe.

Il 2015 propone una starting list di gran pregio, dieci saranno i partecipanti, con una vasta rosa di pretendenti al successo ed un serio rischio per il record di 1.11.7 detenuto dalla valchiria Linda di Casei.

Numero e forma, fanno di Miguel Wf un solido prospetto in ottica vittoria, con Giampaolo Minnucci a promettere spettacolo con tattica d’avanguardia e parziali mozzafiato funzionali a respingere gli assalti che Napoleon Bar e Bellei porteranno sin dallo stacco della macchina. Ci proverà anche Rombo di Cannone, rivelazione stagionale che dopo una carriera da girovago ha trovato in Giorgio D’Alessandro un trainer paziente e professionale e nel talento di V.P. Dell’Annunziata la regia migliore per ambire all’elite tricolore, mentre Pace Del Rio, fratello della nobile Lana giunto ad una dimensione atletica ed agonistica da prima serie, dovrà dar fondo al suo miglior repertorio per continuare nel solco che lo ha visto emergere a Torino e vincere la consolazione del Lotteria ad ottima media.

Non facile per gli altri, con Re Italiano Ur probabile spalla del campagno di training Napoleon Bar e Louvre a far fronte ad una collocazione poco idonea ad esprimere le sue doti velocistiche.

Le altre (belle) corse della riunione:

Apertura di convegno alle 15.00 e subito curiosità nel vedere all’opera un prospetto assai chiacchierato come Talisker Horse, tre anni forgiasto da Pollini e portato a maturazione dai Gocciadoro, che troverà in Tu Sei Tu Bigi e Trilly Holz avversari assai agguerriti ed in forma; poi, gentleman a staccare il ticket per la finale del Campionato Italiano con Illy Pan e Michele Canali plebiscitari favoriti di una contesa che ha in Rallo e Filippo Monti le alternative in ottica podio assieme a Nedved Kyu e Hudorovich. Si cambia registro alla terza, il convegno subisce una significativa  accelerazione dal punto di vista qualitativo con l’ingresso in campo di Sofort Rl e Salsedine, velocista di vaglia allenato e guidato da Lorenzo Baldi, il primo, giornaliero atout targato Bellei la seconda, mentre alla quarta corsa il vincitore classico Timone Ek ambisce al successo dopo due nulla di fatto trovando in Take Me Home un severo esaminatore ed nella indisciplinata Terra dell’Est avversaria da temere, se in giornata.

Un miglio dal sapore classico vede impegnati i quattro anni alla quinta, sette le coppie al via, con il gotha della leva 2011 in vetrina, dall’ardente Specialess, allo stakanovista Satchmo As, passando per la statuaria Savannah Bi e l’amletico Stnakovic Ok, con le new entry Scaccomatto Spin e Sonny Club a rendere davvero accattivante una sfida aperta alle più svariate soluzioni tattiche. In chiusura, possibile fuga per Orleans Om alla settima, altro miglio dalle ricche presenze sceniche, con il vincitore del Repubblica  2014 nei panni della sorpresa assieme al globe trotter Only One Glory, mentre Olaf Rivarco e Roi de Coeur si disputano il ruolo di favoriti all’epilogo, handicap collocato come ottavo appuntamento del pomeriggio da campioni in scena sotto le Due Torri.

 

Scarica l'elemco dei cavalli partenti

Appuntamenti successivi all’Arcoveggio: domenica 7 e giovedì 11 giugno.

 

 

ATTRAZIONI  PER TUTTI 
nel giorno della Festa della Repubblica con il Patrocinio del Quartiere Navile-Comune di Bologna

MARTEDì 2 GIUGNO, in occasione del GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA di trotto-Sisal Matchpoint, la storica sfida fra i migliori velocisti internazionali
 
Dalle ore 15.00 in poi ci saranno tante attrazioni a incorniciare il prestigioso evento dell'Ippodromo Arcoveggio:
una GRANDE FESTA D’ESTATE  in collaborazione con l’Associazione Culturale NipPop
NON SOLO CORSE: Origami, Arti Marziali, Shiatsu, Festa in Cosplay

E la Presentazione del romanzo Mario Natucci, “Veloce come Vandalo”

A incorniciare la grande giornata dell’Ippodromo Arcoveggio, ecco un evento nell’evento, in collaborazione con l’Associazione Culturale NipPop, capace di attrarre ed intrattenere piacevolmente all’Ippodromo un pubblico vasto e variegato, oltre a quello degli appassionati sportivi: gli spettatori potranno avvicinarsi alla cultura giapponese con NipPop OUTDOOR: arti marziali  & shiatsu. Ammirando, in un’alternanza di spettacoli e combattimenti dimostrativi, le più svariate arti marziali praticate in Italia, in un contesto culturale e sportivo, per far conoscere il volto reale e i tanti risvolti di queste antiche discipline asiatiche, nei loro aspetti tradizionali come in quelli più contemporanei. La scuola di Taichi si esibirà in due diverse dimostrazioni, una delle quali con le spade. Si potranno inoltre sperimentare i benefici dell’equilibrio e del benessere dati dal massaggio Shiatsu, a cura della Scuola I.R.T.E. – Istituto Ricerca Terapie Energetiche.

NipPop COSPLAY!  Un Laboratorio-workshop di trucco (gratuito ! per imitare il proprio personaggio preferito!) ed una allegra ‘Festa in Cosplay’ di giovani in costumi variopinti e trucchi eccentrici, per anticipare la gara che si terrà il 7 giugno, presso OZ Bologna (www.nippop.it/5-6-7-giugno). Il cosplay è la pratica di travestirsi da personaggi tratti da storie di fantasia, anime, manga, videogiochi, ma anche da persone realmente esistenti, come attori o membri di gruppi musicali:
un’occasione per avvicinarsi a questo fenomeno, e per apprezzarne il carattere ludico e creativo!
Con il  laboratorio di trucco, i ragazzi presenti avranno la possibilità di partecipare gratuitamente al workshop “Tutti i segreti per trasformarti nel tuo personaggio preferito”: dimostrazione di trucco per il cosplay, curato dalla cosplayer Elisa Zanolli… per prepararsi al meglio alla gara di NipPop 2015!    
Elisa Zanolli studia giapponese ed è cosplayer dal 2008. Sarta, parrucchiera e make-up artist, ha partecipato con successo a molte competizioni.


NipPop KIDS: origami – l’arte delle 7 pieghe spiegata ai bambini  L'arte di trasformare un foglio di carta in un animale, in un oggetto, e di inventare figure e forme di ogni genere, semplicemente piegandolo. Roberta Lo Cascio e Enrica Fiacchi coinvolgeranno i partecipanti al workshop nella realizzazione di alcuni facili creazioni dal sapore tradizionale e pop.

Inoltre, l’estrazione gratuita di buoni per l’Acquapark della SalutePiù offerti da Mare Termale Bolognese, oltre alle tipiche attrazioni per bambini e ragazzi dell’ippodromo, come l’HippoTram per un giro nelle scuderie dei cavalli da corsa, i maxigonfiabili, la caccia al tesoro ed i giochi di gruppo nel verde parco insieme agli animatori Solo Eventi, laboratori creativi, palloncini e omaggi.
Il 2 giugno la Festa della Repubblica è celebrata all’Ippodromo bolognese dal Gran Premio internazionale che ne prende il nome:  è la corsa record dell’Arcoveggio, sui 1660 metri, aperta ai trottatori d’ogni paese e di ogni età, che rappresenta pure la festa di Compleanno dell’ippodromo bolognese, inaugurato nel giugno 1932.  Apre l’elenco dei vincitori il grande Mistero nel 1948 in 1.18.9, ma quest’anno si parlerà di un altro campione più antico, Vandalo, vissuto dal 1862 al 1888, che per primo in Italia seppe suscitare l’orgoglio e il tifo nazionale, entrando nel cuore di un popolo che aveva appena cominciato a essere italiano: l'Unità del 1861 era molto fragile, e lo sport si rivelò subito il fattore unificatore più potente.  La vicenda di questo campione divenuto leggendario per i suoi successi -più di 300 – si svolge in gran parte a Bologna, ed a raccontarla al pubblico dell’Arcoveggio sarà Mario Natucci, autore del romanzo “Veloce come Vandalo”, appena pubblicato da Nomos Edizioni. L'Emilia è stata la culla del trotto, il primo sport popolare nell'Italia unita, Vandalo fu allevato nel Ferrarese, come un secolo e mezzo più tardi il grande Varenne, ed emiliani furono quasi tutti i suoi proprietari, a cominciare dal centese – bisnonno dell'autore – Alessandro Falzoni Gallerani, che compì l'impresa di far diventare trottare Vandalo, dopo che il re d'Italia Vittorio Emanuele II – primo proprietario – aveva giudicato il cavallo "indomabile e inservibile".

Tornando ai giorni nostri, i cavalli più forti ed i più abili guidatori sono attesi all’Arcoveggio per iscrivere il proprio nome sul prestigioso Albo d’oro, dopo quello del vincitore 2014 Papandreu che a media di 1.12.7 regalò ad Enrico Bellei la terza vittoria nel GP Repubblica, nonchè per battere il primato di 1.11.7 stabilito da Linda di Casei nel 2011.  
    
Oltre ottant’anni di storia, tradizione, sport e spettacolo all’ombra delle Due Torri, in una struttura di grande fascino, con servizi per il pubblico al passo coi tempi: si presenta così, accogliente e verde, l'Ippodromo Arcoveggio.?Sono passati da questa pista un'infinita serie di cavalli e guidatori campioni, prestigiosi grandi premi, che hanno lasciato segni indelebili del loro passaggio, da quel lontano 5 giugno 1932 che regalò a Bologna la sua più importante struttura ippica. Una storia prestigiosa che annovera tra ai suoi primatisti nomi leggendari come Crevalcore, Atollo, Delfo, ai quali si sono alternati anche campioni americani, svedesi, francesi.
All’Arcoveggio lo spettacolo non si limita alle corse ma è sinonimo di divertimento per tutte le età, ed in particolare per le famiglie, grazie all’alberato parco giochi, attrezzato anche con i Maxi-gonfiabili, all’HippoTram elettrico per fare un giro nelle scuderie, all’equipe di animatori specializzati nell’organizzare ogni domenica tanti laboratori creativi “HippoBimbo”…?Gli adulti trovano invece un ambiente accogliente, con ristorazione per tutte le tasche, ma soprattutto ricco di divertimenti e aperto a tante manifestazioni di valore culturale e sociale, come spettacoli,  presentazioni di libri, eventi di beneficenza, dimostrazioni di varie attività sportive, performances musicali, di danze e cheerleaders, degustazioni e mercatini di specialità enogastronomiche, eccellenze del territorio, vetrine di prodotti tipici e di artigianato, cortei storici, anteprime di eventi cittadini e della provincia, o le mostre curate da prestigiose gallerie d’arte… L’Arcoveggio partecipa inoltre alla Festa della Storia organizzata e promossa dall’Università di Bologna, e rinnova il fascino delle manifestazioni Felsinarie con il Palio dei Quartieri e quello dei Comuni della Provincia.   L’Ippodromo Arcoveggio è molto più di una pista in cui corrono i cavalli, è un luogo d’incontro cittadino in cui convivono cultura, storia, costume, tempo libero, oltre alla passione per lo sport.
 

Immpdromo di Arcoveggio


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti