17 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Focus Razze Equine: il Kladruber. Scopriamo le origini, le attitudini e le caratteristiche di una particolare razza equina

Il Kladruber è fu creato nel XVI secolo nelle scuderie reali di Kladrub

La razza Kladruber è originaria della ex-Cecoslovacchia, è un cavallo di interesse nazionale da sella, da carrozza e da parata.


Ha la caratteristica di essere una razza forte, longeva e generosa, è adatta al tiro leggero e pesante rapido.


L'altezza al garrese è di circa 170-200 cm, il mantello può essere grigio per i tipi allevati a Kladrub (chiamati "Generale") o morello per quelli allevati a Slatinany (chiamati "Sacromoso").


Ha un carattere vivace ma tranquillo e ubbidiente, la testa è pesante e allungata, con fronte larga, profilo monotonino e ganasce sviluppate. Il collo eretto e forte è generalmente arcuato, il garrese breve e abbassato è largo e poco espresso.


Il dorso è piuttosto lungo e diritto, la groppa è larga e breve e gli arti sono forti e muscolosi, gli stinchi sottili e magri, le pastoie sono lunghe e gli zoccoli fortissimi.


Creato nel XVI secolo nelle scuderie reali di Kladrub si è conservato in massima purezza con il solo apporto esterno di stalloni Napoletani e Andalusi, razze che si trovano nelle sue origini.


I mantelli caratteristici derivano dai due capostipiti Napoletani della razza: il grigio Pepoli e il morello Sacromoso. In passato presentava una statura più elevata, superando talvolta i 180 cm.


Nel 1579 l'imperatore Massimiliano II fondò a Kladruby non lontano da Praga, un allevamento di cavalli destinati al servizio di corte e che di questa dovevano appunto esprimere la ricchezza e la magnificenza nella solennità delle cerimonie ufficiali.


Già nel 1572 era stato importato un primo gruppo di fattrici e stalloni spagnoli che servirono come base alla creazione di una nuova razza.


Naturalmente nel corso della sua lunga storia l'allevamento del Kladruby subì alti e bassi, il massimo splendore si ebbe durante il regno di Carlo VI mentre durante la Guerra dei Sette Anni fu trasferito per un certo periodo in Ungheria.


Per il suo continuo miglioramento furono utilizzati anche Shagya-Arabi, trottatori Orlov, Lusitani e Lipizzani.


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti