29 Gennaio 2023

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Un fine settembre/inizio ottobre di grande rilievo per il mondo CAITPR

Tre eventi di livello tecnico di grande spessore come i Raduni di selezione dei giovani stalloni e un’uscita all’estero in un evento equestre di portata internazionale

Una settimana ad alta intensità di impegni per il CAITPR; alla ribalta i giovani Candidati stalloni della generazione 2014 e la partecipazione alla Vetrina Italialleva a Marbach in Germania. Un insieme di impegni tecnici e di impegni promozionali al top.


Un fine settembre/inizio ottobre di grande rilievo per il mondo della razza CAITPR quello del 2016. Nell’arco di due fine settimana consecutivi si sono tenuti tre eventi di livello tecnico di grande spessore come i Raduni di selezione dei giovani stalloni e un’uscita all’estero in un evento equestre di portata internazionale.



GIORNATE DEL CAITPR DI ISOLA DELLA SCALA 24-25 SETTEMBRE 2016 – RADUNO CANDIDATI STALLONI


I Raduni hanno preso il via il 24 e 25 settembre inquel di Isola della Scala (Vr) con le GIORNATE DEL CAITPR-BENTORNATO  A  CASA.  Un  evento che si ripete dal 2012, nell’ambito della Fiera internazionale  del  riso,  e  che  è  una  sorta  di contenitore  di  attività  di  show  e  di  momenti dedicati ai soggetti addestrati, ma che si incentratecnicamente  sul  Raduno  candidati  stalloni.


L’appuntamento  2016  ha  preso  avvio  nel pomeriggio del sabao con la prima manche della Tappa   NordItalia del Campionato   di maneggevolezza   CAITPR   2016   cui   hanno partecipato  7  equipaggi  singoli  e  4  pariglie.


Giudice del concorso il Sig. Roland Morat Giudice Attacchi FISE. ANACAITPR  organizza  queste attività  in  collaborazione  con  i  Giudici  della Federazione sportiva ufficiale in modo da creare un’ambientazione ispirata alle gare sportive reali.


Un’idea  nata  nel  2011 e che  forse,  in  qualche misura,  ha  contribuito  alla  creazione  nel  2016 della  Categoria Cavalli  da  lavoro  nelle  gare ufficiali  FISE  dove  i  nostri  cavalli  ed  equipaggi hanno  occasione  di  misurarsi  e  di  avere  uno spazio  nel  mondo  sportivo  come  già  si  fa all’estero   da   qualche   anno.


Un’iniziativa importante della FISE  per valorizzare questi ceppiequini tradizionali anche in chiave moderna.
Nel tardo pomeriggio di sabato si è effettuata la prova del CAITPRSHOW ripetuta come debutto in orario serale.


La domenica mattina ha preso avvio il momento tecnico con le valutazioni dei giovani candidati stalloni generazione 2014. Dieci i soggetti presenti sui dodici previsti (due fallanze dell’ultimo momento). Ottima la media di gruppo che è stata confermata dal risultato finale di 8 soggetti valutati con Buono e solamente 2 con la qualifica di Discreto, di cui, peraltro, uno con buone prospettive di guadagnare in futuro quella misura di garrese minima per la qualifica superiore prevista dalla delibere della Commissione Tecnica Centrale di LG.


Buono anche il mix di linee di sangue che garantiscono una confacente variabilità genetica nel gruppo dei migliori giovani stalloni 2014. Questo è il frutto di  scelte  sempre  più  meditate  e  mirate  degli  allevatori  sin  dal  momento  dell’accoppiamento  delle  fattrici. Un’esigenza ed un messaggio tecnico del LG, quello della scelta di linee di sangue più rare, che ha preso avvio alcuni anni or sono e che sta dando i suoi frutti.  Nel mentre si svolgeva sul campo mostra il Raduno, i soggetti da lavoro hanno invece partecipato alla sfilata per le vie del centro di Isola della Scala che ormai è un must delle Giornate Caitpr.


Nel pomeriggio di domenica, gran finale con la presentazione dei giovani stalloni ed il commento ufficiale degli Esperti di razza, seconda manche della maneggevolezza e CAITPRSHOW finale. Questa rapida successione di attività tecniche e promozionali ha chiuso la manifestazione che quest’anno ha avuto un sapore particolare trattandosi del 50° anniversario della manifestazione risicola. Proprio per questo si è voluto celebrare il legame tra CAITPR, vera razza di casa storicamente parlando,   e la Fiera del riso con una locandina dal gusto antico e che ritrae un CAITPR al lavoro  in  risaia  in  tempi  molto  lontani.


Grandi  apprezzamenti  da  parte  dei  responsabili  dell’Ente  Fiera  che  ci  si augura sia un segno della certezza futura di questo appuntamento annuale che è rapidamente entrato nel sentire generale degli allevatori. Li ringraziamo per questa attenzione che ci riservano e che si rivela, di anno in anno, più fattiva. Altrettanto buono il clima di lavoro sia tra i proprietari dei giovani stalloni che dei Team al lavoro con i soggetti  addestrati  composti,  tra  l’altro,  in  grande  misura  da  giovani  o  giovanissimi  appassionati  (Team Verza/Pavan, Gruppo Equites, Miazzo/Toniolo, Manente/Sottana, Selmin, Gruppo Antares e Bianciotto) che hanno saputo collaborare al meglio e in forma congiunta sia nello show che ella Gara di maneggevolezza.




CORVARO BORGOROSE – RADUNO CANDIDATI STALLON E MOSTRA CAITPR 1-2 OTTOBRE 2016



A distanza di una settimana da Isola della Scala ha avuto luogo il secondo Raduno candidati stalloni a Corvaro – Borgorose (Ri) in combinazione con la locale Mostra CAITPR. Invero, le vicissitudini di questo Raduno nel 2016 sono state  importanti.  L’evento  2016,  secondo  la  normalealternanza di ospitalità della manifestazione tra Lazio ed    Abruzzo,   avrebbe  dovuto  tenersi  a Captignano/Montereale  (Aq)   il  17  settembre. Purtroppo,  il  grave  terremoto  che  ha  colpito  quellezone il 24 agosto ha costretto e consigliato di spostare in  emergenza  la  sede  dell’evento  riproponendo  il Raduno  a  Corvaro.


E’  dispiaciuto  molto  per  gli  amici abruzzesi   che   avevano   assiduamente   lavorato all’organizzazione  di  questo  impegno  di  razza  eindividuata  una  sede  molto  valida  allo  Shenandoah ranch   nell’ambito   della   tradizionale   Fiera   di Sant’Angelo;   ma,   come   detto   in   varie   sedi, l’appuntamento  con  Capitignano/Montereale  è  solo rimandato al 2017. Peraltro, un grande ringraziamento va  all’Amministrazione  comunale  di  Borgorose  che, comprendendo  la  necessità,  si  è  data  subito  da  fareper ospitare il Raduno anche nel 2016. Ma passiamo agli  aspetti  più  tecnici.


24  i  cavalli  presentati  che provenivano  da  tutto  il  bacino  d’allevamento  della razza nel Centro Sud: Lazio, Abruzzo, Umbria, Puglia, Campania e Basilicata. Anche qui molto validi i risultati tecnici  con  ben  10  stalloni  qualificati  con  Buono  ed altrettanti con Discreto e molti dei quali già suscettibili di  riqualifica  superiore  una  volta  completati  nel  loro quadro  morfologico.  Ciò  testimonia  del  progresso genetico  e  selettivo  in  quelle  aree  che  solo  una ventina d’anni fa erano definite “zone d’espansione della razza” e che ora possono essere considerate altrettanti bacini di allevamento del CAITPR in costante crescita qualitativa. Molta la passione e molto folto il pubblico sempre attento  ed  interessato  ai  rilievi  ed  ai  commenti  tecnici.


Un’intera  giornata  di  lavoro  quella  di  Corvaro  data  la numerosità dei soggetti presentati. Molto interessante anche in questa sede il mix di linee di sangue proposti dagli allevatori  anche nelle  fasce  di  qualifica  di  alta gamma.  Se  si mettono assieme i soggetti di maggior pregio dei due raduni si raggiunge il rispettabile numero di 18 nuovi giovani stalloni con qualifica  di  Buono  a  disposizione  quest’anno  degli allevatori CAITPR  figli  di  almeno  10  diversi  stalloni.  Un  risultato  di  alto rilievo sia in termini di qualità, ma anche di variabilità genetica.


Il  programma  del  fine  settimana  del  Cicolano  è  stato  poi completato  dalla  tradizionale  mostra  CAITPR  della  domenica dove sono stati presentati oltre 60 capi nelle diverse categorie. Soggetti provenienti dagli allevamenti locali, ma anche da altre zone del Lazio e dall’Abruzzo.


Un confronto ogni anno più serrato sul  piano  tecnico  specialmente  nelle  posizioni  di  testa  delle classifiche  dove  si  impongono  ormai  soggetti  degni anche  di calcare  passerelle  di  Mostra  nazionale.  La  mattinata  è  iniziata con le categorie femminili ad età crescente per poi concludersi con  le  categorie  stalloni  che  esercitano  sempre  un interesse  si direbbe “magnetico” sugli allevatori. Anche in queste categorie è risultato  elevato  il  pregio  medio,  ma  soprattutto  il  pregio innegabile dei soggetti ai vertici delle classifiche che sono state suddivise,  come  d’abitudine,  in  fasce  d’età.  Alcune new  entry, alcune  riconferme  e,  come  sempre,  non  sono  mancate le discussioni  ed  i  confronti  tra  gli  allevatori  e  tra  questi  ed  i responsabili del LG. Il tutto, comunque, anche in questo caso, in clima molto attento ma altrettanto simpatico, ospit
ale e di collaborazione.


attento  ed  interessato  ai  rilievi  ed  ai  commenti  tecnici.  Un’intera  giornata  di  lavoro  quella  di  Corvaro  data  la numerosità dei soggetti presentati. Molto interessante anche in questa sede il mix di linee di sangue proposti dagli allevatori    anche  nelle  fasce  di  qualifica  di  alta gamma.  Se  si mettono assieme i soggetti di maggior pregio dei due raduni si raggiunge il rispettabile numero di 18 nuovi giovani stalloni con qualifica  di  Buono  a  disposizione  quest’anno  degli allevatori CAITPR  figli  di  almeno  10  diversi  stalloni.


Un  risultato  di  alto rilievo sia in termini di qualità, ma anche di variabilità genetica. Il  programma  del  fine  settimana  del  Cicolano  è  stato  poi completato  dalla  tradizionale  mostra  CAITPR  della  domenica dove sono stati presentati oltre 60 capi nelle diverse categorie. Soggetti provenienti dagli allevamenti locali, ma anche da altre zone del Lazio e dall’Abruzzo. Un confronto ogni anno più serrato sul  piano  tecnico  specialmente  nelle  posizioni  di  testa  delle classifiche  dove  si  impongono  ormai  soggetti  degni anche  di calcare  passerelle  di  Mostra  nazionale.


La  mattinata  è  iniziata con le categorie femminili ad età crescente per poi concludersi
con  le  categorie  stalloni  che  esercitano  sempre  un interesse  si direbbe “magnetico” sugli allevatori. Anche in queste categorie è risultato  elevato  il  pregio  medio,  ma  soprattutto  il  pregio innegabile dei soggetti ai vertici delle classifiche che sono state suddivise,  come  d’abitudine,  in  fasce  d’età.  Alcune  new  entry, alcune  riconferme  e,  come  sempre,  non  sono  mancate lediscussioni  ed  i  confronti  tra  gli  allevatori  e  tra  questi  ed  i responsabili del LG. Il tutto, comunque, anche in questo caso, in clima molto attento ma altrettanto simpatico, ospitale e di collaborazione.




HENGSTPARADEN MARBACH 25 SETTEMBRE E 2-3 OTTOBRE 2016


Come si è detto all’inizio, però il 2016 ha visto anche la razza impegnata in un’uscita all’estero che si è svolta nella stessa settimana dei 2 Raduni. Ad inizio 2016 l’Associazione Italiana Allevatori (AIA) ha ricevuto l’invito da parte degli  organizzatori  dello  HENGSTPARADEN,  che  si  tiene  annualmente  a  Marbach  in  Germania  nella  Regione del Baden  vicino  a  Stoccarda,  per  organizzare  la  partecipazione  di  rappresentanze  delle  razze  italiane  quale  Paese Opsite.  Questa  manifestazione  è  uno  dei  più  importanti  appuntamenti  equestri  europei  connotato  da  unelevatissimo livello di qualità degli show e delle presentazioni. Ogni anno gli organizzatori individuano un Paese estero ospite.


Il 2016 ha visto proprio l’Italia come protagonista in questo ruolo cui è succeduta alla Svezia, nazione ospite  2015.  Importante  il  lavoro  organizzativo  preventivo  dove  ogni  Associazione  Nazionale  e  l’AIA  sono  state chiamate a coordinare la preparazione e ad individuare i gruppi di rappresentanza di razza. Anche ANACAITPR ha aderito  all’invito  individuando  due Team:  quello  di  Thomas  Pedron  e  il Gruppo Gigariìtmik. Scelta non facileda  parte  di  ANACAITPR,  ma  che  era orientata  a  dare  un’immagine  della nostra  realtà  di  razza  abbinando  il lavoro   d’attacchi   moderno   con l’originalità del Gigaritmk che vede i nostri   “cavalloni”   affiancati   alla leggiadria  e  alla  delicatezza  di  uno spettacolo   di   ginnastica   ritmica.


Senza per questo dimenticare anche un  quadro  tradizionale  di  lavoro agricolo.  Del  resto  la  Germania  è Paese dalle grandi tradizioni equestri anche  sulle  razze  da  tiro  e  con  un pubblico  molto  attento  in  tutte  le manifestazioni  equestri  sia  di  show che  tecniche.  Il  risultato  è  stato  in  ogni  caso molto positivo e  ciò  grazie  anche  al  lavoro  di  preparazione  molto accurato dei due Team e l’affiatamento generale di gruppo, elemento sempre importante quando si lavora lontano da casa.


Lo Hengstparaden ha la particolarità di svolgersi in 2 o 3 show organizzati in due domeniche successive. La prima è stata il 25 settembre con successive repliche il 2 e 3 ottobre (quest’ultimo è giorno festivo in Germania). Ma la settimana di inframezzo non è stata di riposo essendo stata dedicata dai nostri team a migliorare le presentazioni con varie prove. Un impegno, quindi, molto intenso.


 Sin dai primi riscontri del 26 settembre il Gruppo Italia ha riscosso notevoli consensi tanto da occupare spazi anche sulla stampa. Ma certamente le uscite del secondo fine settimana sono quelle che hanno coronato una presenza italiana di prim’ordine, tanto da ricevere i complimenti degli stessi tedeschi… il che è tutto dire! E in tutto ciò i nostri due Team hanno ottimamente figurato.


Decisamente una dieci giorni molto importante per la razza tra i due massimi impegni tecnici del Libro Genealogico e  u’impegno  promozionale  internazionale  di  prima  grandezza.  Tutto  ciò  in  attesa  di  Fieracavalli  Verona  dove ANACAITPR, malgrado varie difficoltà, ha deciso di riconfermare la propria presenza con la Mostra Nazionale di razza, il Campionato di maneggevolezza e le tradizionali presenze nelle presentazioni del Padiglione Italialleva. 

ANACAITPR


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti