5 Ottobre 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Ippodromo di Cesena: tutto pronto per il Campionato Europeo di Trotto – 50° Gruppo Orogel di sabato 9 settembre

Si preannuncia una serata ricca di emozioni e con molti eventi collaterali. In dodici si contenderanno il trono d’Europa

Settembre rende silente il frastuono dell’estate e l’esuberanza dei vacanzieri, è un mese che pare regalare un tono più pacato all’attività di tutti i giorni, ma non all’ippodromo del Savio, la culla del trotto italiano dove trepida è l’attesa per l’83^ edizione del Campionato Europeo di trotto quest’anno abbinato al 50° del GRUPPO OROGEL, ambita sfida by night alla quale hanno aderito 12 ambiziosi team, stregati dalla magia di un corsa dal fascino inarrivabile e dalla sua formula originale e sempre al passo con i tempi. Due prove sulla breve distanza, il sorteggio della prima che si ribalta nella successiva rendendo omogenee le chance dei contendenti, il race off che attende i vincitori delle singole sfide ed una storia senza confronti in campo internazionale, questo è il Campionato Europeo, la “corsa” per antonomasia, che da Tornese e Crevalcore sino al vincitore  della passata edizione Ringostarr Treb, ha premiato leggendari campioni e driver dalla consolidata fama, consacrandoli nell’olimpo del trotto.
Il sorteggio ha regalato pathos ed una difficile lettura tattica ad entrambe le prove, con i dodici campioni in gara pronti a sfilare sulla scintillante platea cesenate, presentati uno ad uno tra virtuali flash fotografici e appassionati applausi di un pubblico festante, esperto e competente. 
 
Sarà la REGINETTA DELL’ESTATE, Tamure Roc ad esibire un comodo uno in apertura ed un severo 12 nel prosieguo, ma soprattutto sfoggiare quel veemente parziale d’avvio che le ha consentito di primeggiare per ben tre volte consecutive durante questa calda estate, spaziando dalla Francia a Taranto, con il vittorioso intermezzo del Gran Premio Riccardo Grassi, sempre in coppia con Santo Mollo, tutti risultati che stanno a ribadire il primo piano nel Città di Cesena edizione 2016. 
 
IL GIRAMONDO Rue Du Bac alterna un confortevole due ad un complicato undici, ma le caratteristiche tecniche del giramondo allevato dal francese Dubois, allenato dal danese Bondo e di proprietà della scandinava Caramera Ab, ne fanno un solido passista capace di tenaci percorsi esterni, gli stessi assai graditi anche al PRIMATTORE Timone Ek, indigeno allenato all’Ecurie de Ginai nel nord della Francia e affidato al sempiterno Bellei, che ha stupito tutti nel Lotteria, ha annichilito gli avversari nel Città di Montecatini, e mira ad un triplete d’autore nell’Europeo, nel quale sfoggia la positiva combinazione numerica 3 e 10, foriera di un positivo indirizzo tattico. 
 
L’OUTSIDER Tenerife vanta un ruolino di marcia di assoluto rispetto, è veloce e professionale e pare tornata tenace come quando si ritagliò una solida reputazione durante la carriera giovanile; Roberto Vecchione è il partner ideale, conosce il Savio come le sue tasche e, approfittando del numero 4 in avvio, e facendo tesoro di un comunque agevole 9 a metà serata, potrebbe proiettare l’allieva di Holger Ehlert verso un difficile quanto meritato posto nel marcatore.
 
Lo SFIDANTE dichiarato al favorito, Pascià Lest, si giocherà ogni chance nella prova d’approccio ben supportato dal rientrante Pietro Gubellini, il numero cinque è funzionale ad una partenza al fulmicotone e la condizione è annunciata al diapason anche per il secondo inviato da Ginai, il quale non disdegna comunque percorsi all’insegna dell’opportunismo, come quello a cui sarà costretto dal numero 8 nel round successivo.
 
LA BENIAMINA di casa, Sharon Gar è presenza costante al Savio sin dalle sue prime uscite giovanili, ma nell’Europeo ha dovuto litigare con madama fortuna già all’esordio e questo avaro 2017 ha confermato un pessimo rapporto con la dea bendata affidando alla generosa allieva di Battista Congiu, un pessimo 6 ed un poco generoso 7, costringendo il suo affiatato interprete Gaetano di Nardo a studiare a tavolino ogni mossa per poter aspirare ad un buon compenso finale.
 
LO STACANOVISTA Positano D’Ete è tra due inviati del Team Minopoli, quello la cui partecipazione è vissuta con mero spirito decoubertiano, un po’ per la statura degli avversari, molto per l’impegnativa posizione d’avvio in entrambe le prove, situazione poco agevole che ricalca quella di Sharon e che penalizza oltremisura  l’esperto combattente guidato dal giovane Ferdinando, in pista anche otto giorni orsono e poco fortunato lungo il tortuoso percorso trevigiano.
 
IL MILER Superbo Capar rappresenta l’incognita di questo Europeo 2017, le sue recenti performance sono state viziate da irrimediabili rotture, ma in qualche occasione, durante la primavera/estate, il velocista in giubba gialla della Bellosguardo ha mostrato la sua faccia migliore regalandosi successi classici ed il nuovo record di 1.10.0 in quel di Modena; se fosse tornato a quei livelli di forma, dopo aver osservato gli avversari in prima serata potrebbe inscenare i graditi percorsi d’avanguardia, ben supportato dal fido Beppe Lombardo Jr.
 
Pare vittima di una certa involuzione la FIGLIA D’ARTE Super Star Reaf, erede dell’immortale Varenne e della campionessa Fantastica Star, la quale ha stupito tutti  durante lo scorso inverno rientrando parzialmente nei ranghi successivamente, nonostante uno squillo campano a fine luglio e l’incondizionata fiducia di Erik Bondo che la affida al talento Antonio Di Nardo al quale consiglierà estrema attesa prima e lucido coraggio poi.
 
LA VALKIRIA, Tina Turner giunge in Rivera dopo un lungo viaggio dalla Sicilia, portando con sé una forma decisamente al top e la passione di un team dall’incrollabile passione, quello che unisce la famiglia Lo Verde ai veneti Palombarini, sportivamente in pista nonostante l’erede di Gloria Gainor sia di fronte ad un compito eufemisticamente arduo, cui però, il buon tre nella seconda prova potrebbe consentirle di reperire la corda ed un posto nel severo marcatore; lo stesso a cui aspira consapevolmente IL PROFESSIONISTA Totoo Del Ronco, la punta di diamante della spedizione organizzata dal Team Minopoli, che dopo brillanti piazzamenti a Taranto e Montecatini, merita assoluta considerazione in ottica podio soprattutto grazie al due avuto in sorte nella seconda prova ed che ne esalterà la indubbia propensione alla velocità.
 
L’INCOMPIUTO, derbywinner Testimonial Ok è ancora alla ricerca di una vittoria classica dopo il successo nel Nastro Azzurro targato 2015, successo che stasera pare precluso dalla forma poco incisiva del 5 anni di colori cesenati che rappresenta comunque la scelta del team Gocciadoro, con la pole position da far valere dopo una prevedibile tattica d’attesa all’esordio serale.
 
 
I PROTAGONISTI
 
TAMURE ROC 1/12
Si gioca tutto in una prova, la prima, per la reginetta dell’estate 2017. Santo Mollo è partner di talento ed il numero uno foriero di buone chance  in ottica podio. 
 
RUE DU BAC 2/11
Serio professionista cui la sorte ha donato un buon sorteggio in apertura, la forma è buona e la guida di Federico Esposito garantisce scelte azzeccate ma la caratura degli avversari ne fa un outsider. 
 
TIMONE EK 3/10
Forma, guida e caratteristiche tecniche sono i tre elementi che fanno dell’allievo di Enrico Bellei il favorito dell’Europeo 2017, ma si sa “le corse son corse”. 
 
TENERIFE 4/9
Ha stupito al Garigliano, vincendo a tempo di record ed il suo trainer Holger Ehlert professa fiducia. Roberto Vecchione è guida sempre  ispirata, il marcatore l’obiettivo di serata. 
 
PASCIA’ LEST 5/8
Logica alternativa a Timone Ek, di cui è stato runner up a Montecatini. Nel frangente ritrova le magiche mani di Pippo Gubellini e cercherà di giocarsi tutto all’avanguardia in prima serata perché poi, partendo da dietro, il potenziale si riduce.
 
SHARON GAR 6/7
Vittima di uno sfortunato sorteggio che la costringe ad un doppio e severo impegno,  ma la forma in divenire, classe indubbia e la collaudata partnership con Gaetano di Nardo inducono a non relegarla ai margini del pronostico. 
 
POSITANO D’ETE 7/6
E' l'outsider del gruppo, dovrà sperare in evenienze tattiche favorevoli per poter tornare in Campania con qualche compenso. All’esordio vanta una scia ideale dietro a Tamure Roc.
 
SUPERBO CAPAR 8/5
Scattista provetto e miler di qualità, la sua condizione è tutta da verificare. Spettatore interessato alla prima, ma potenziale protagonista nella seconda prova. 
 
SUPER STAR REAF  9/4
Stupenda protagonista ad inizio anno, sino al Lotteria pareva destinata ad un’annata di vertice. Ora è una delle possibili indiziate al marcatore ma con tutte le incognite del caso. 
 
TINA TURNER 10/3
Sale dalla Sicilia con una duplice vittoria nel palmares, la fiducia del team Lo Verde e l’entusiasmo degli appassionati proprietari. Davide Di Stefano la conosce a menadito ma il compito è obiettivamente improbo. 
 
TOTOO DEL RONCO 11/2
Una delle migliori pedine per professionalità, forma e duttilità tattica. Mario Minopoli il “francesino” è il suo mentore ed il podio pare assolutamente nelle sue possibilità. 
 
TESTIMONIAL OK 12/1 
Dal vittorioso Derby 2015 ad oggi un solo squillo ed in categoria non eccelsa, troppo poco per coltivare sogni di gloria nonostante giochi in casa ed il team sia tra i più “caldi” del momento. 
 
 
OROGEL SPONSOR DEL CAMPIONATO EUROPEO DI TROTTO
 
Orogel celebra il traguardo dei suoi 50 anni con una serie di avvenimenti cadenzati nel corso del 2017 e dedicati ai diversi settori di cui si compone il gruppo. Tra le diverse manifestazioni cui ha dato vita, alcune sono state pensate per coinvolgere anche la cittadinanza, come la finale del Campionato Europeo di Trotto che avrà luogo sabato 9 settembre all’Ippodromo di Cesena.
Le nove gare della serata saranno intitolate alle principali linee di prodotti del marchio Orogel (Virtù di Zuppa, Virtù di Frutta, Benessere e Leggerezza) e alle società che compongono il Gruppo (Consorzio Fruttadoro, Orogel Fresco, Orogel Coop e Orogel S.p.A.), mentre il trofeo del Campionato Europeo verrà intitolato al 50^ Anniversario Gruppo Orogel.
 
“Non è certamente un caso che proprio quest’anno, in cui ricorre il nostro 50^ anniversario, abbiamo scelto di essere sponsor del Campionato Europeo di Trotto – spiega Giancarlo Foschi, direttore generale di Orogel – l’evento che chiude la stagione dell’Ippodromo della nostra città. Si tratta di un momento molto importante per Cesena, atteso con trepidazione da tutti gli appassionati. Dal 1967, anno della fondazione della prima cooperativa del Gruppo, Orogel ha sempre mantenuto un legame con il territorio cesenate, da cui ha avuto inizio la sua storia di successo, e oggi vuole ricordare il traguardo dei suoi primi 50 anni nel corso dell’evento che ha reso Cesena celebre in Italia e in Europa”.
 
Grazie a Orogel la serata sarà impreziosita dalla media-partnership con il settimanale ‘Chi’, editoriale Mediamond. 
 
A prendere parte all’evento, premiando i vincitori delle gare, saranno infatti Davide Mondo, Amministratore Delegato Mediamond e Alfonso Signorini, Direttore della testata, affiancati dalla madrina del Campionato, la showgirl Elenoire Casalegno.
 
 
HERA SOSTIENE PER IL XIV ANNO CONSECUTIVO L’EUROPEO DI TROTTO
 
Si rinnova per il 14° anno consecutivo la partnership tra Hera e il Campionato Europeo di trotto, in programma il 9 settembre all’Ippodromo del Savio di Cesena. 
Hera comm, società di vendita di luce e gas a mercato libero del Gruppo con sede a Imola, ha confermato il sostegno e l’apprezzamento per uno degli avvenimenti più importanti e attesi per Cesena e la Romagna e con il quale condivide la costante ricerca dell’eccellenza, obiettivo perseguito nei servizi offerti ai propri clienti. 
 
L’importanza del Campionato Europeo di Trotto per la città di Cesena inoltre è per Hera comm motivo di ulteriore attenzione verso un territorio di grande interesse sotto molteplici punti di vista, relazionale, economico e industriale. 
 
Una partnership consolidata che conferma il legame con una delle città da cui è comincia la storia della multiutility, nonostante l’ampio spettro geografico in cui Hera comm svolge la sua attività in ambito energetico, che si estende dall’Emilia-Romagna  fino al Triveneto, all’Abruzzo passando per Toscana, Marche, Umbria. 
 
 
I COLLATERALI ALLA MANIFESTAZIONE
 
MATTINATA IN CENTRO CON LA MUSICA DI: “DAL VANGELO SECONDO”
Il programma del “Campionato Europeo di Trotto 50° Gruppo Orogel” non coinvolge la sola serata, ma inizia con le sue note squillanti fin dalla mattina di sabato 9 settembre. Sono assicurate nel centro di Cesena, le incursioni musicali dell’orchestra spettacolo “Dal Vangelo Secondo”, un gruppo di musicisti che fa nascere la propria poetica dal ritorno alle radici auspicato da Carlo Brighi e da Secondo Casadei, nella riscoperta delle tradizioni musicali con i suoni originali dei primi decenni del secolo scorso. Nel loro repertorio ci sono brani di Secondo Casadei e altri compositori dell’epoca, riproposti esclusivamente con strumenti acustici, contrabbasso compreso e ravvivati dall’entusiasmo di sei musicisti romagnoli, con il cuore che batte in 3/4 e l’intento di far rivalutare la musica della nostra terra a tutti, soprattutto alle nuove generazioni.
I musicisti che compongono l’orchestra sono: Vanni Crociani (Fisarmonica), Michele Barbagli (Chitarra), Giacomo Toschi (Sassofono), Alberto Guidi (Clarinetto), Alessandro Padovani (Contrabbasso), Daniele Tizzano (Batteria).
 
MUSICA E “NUOVO CIRCO” NELLA NOTTE DELL’EUROPEO
“Nuovo Circo” e musica nella serata del “Campionato Europeo di Trotto 50° Gruppo Orogel”. Tra i protagonisti di alcuni intervalli sarà Nicoletta Amaduzzi, fondatrice della Compagnia di Nuovo Circo “Teatro Libe”, che allieterà la serata con spettacoli di danza aerea sia con i tessuti che attraverso l’ausilio del cerchio. Nicoletta sarà accompagnata dall’artista poliedrica Debora Andreotti che, issata sui trampoli, interpreterà un personaggio onirico e fantasioso in linea con quel mondo da favola che il Nuovo Circo si propone di rappresentare.
Colonna sonora della serata fin dall’aperitivo sarà la “Power Marching Band”, la banda itinerante che fa parte delle Associazioni Culturali del Comune di Bertinoro, composta da musicisti di ogni età che presenteranno nei loro interventi brani tratti da un repertorio trasversale. Sentiremo pezzi della tradizione romagnola classica come “A Sem di Rumagnul”, ma anche brani appartenenti alla cultura rock come “Smoke on the Water” e colonne sonore POP come “Spider Man” e “Mission Impossible”. 
 
NELLA SERATA FOTO RICORDO E ANIMAZIONI PER I BAMBINI 
Per la grande serata di festa del Campionato Europeo sarà allestita da ADIVISION una postazione presso la quale sarà possibile stampare gratuitamente il proprio “selfie” ricordo. La modalità per ottenere la foto è semplice, sarà sufficiente scattare il “selfie” con il proprio smartphone, condividerlo su Instagram con l’hashtag #ippodromocesena e ritirare la foto stampata.
Al parco giochi è confermata l’animazione per i bimbi diretta da “Ginni Tonica”, che proporrà nel corso della serata un programma ricco di attività e di divertimento. 
 
 
COPERTURA TELEVISIVA TV
 
Ampia copertura televisiva, come da tradizione per questa edizione del Campionato. 
 
RAI SPORT 1, il canale sportivo satellitare RAI, trasmetterà uno speciale sulle due prove dell’Europeo e l’eventuale “bella” in differita con telecronaca e commenti di Claudio Icardi.
 
RAI 3 Emilia – Romagna realizzerà un servizio sull’evento che sarà proposto nel corso dei TGR di domenica 10 settembre.
 
Il Canale 220 di SKY seguirà dalle 19.30 in diretta, l’intera serata con le riprese in HD ed i commenti e le interviste di Massimo De Marco, Giulio Luppi, Giovanni Ghirardini e Vieri Berti.
Le immagini dell’Europeo vengono prodotte e diffuse in alta definizione in un canale inserito nel prestigioso bouquet di SKY, che seguirà minuto per minuto non solo le corse, ma tutti gli eventi collaterali che si svolgeranno nel parterre e i “dietro le quinte“ delle scuderie.
Ben 10 telecamere in HD di Teleippica saranno distribuite lungo la pista e nei punti nevralgici dell’ippodromo per riprendere con la massima definizione ogni particolare della serata. Un “super slow motion” renderà ancora più spettacolare ogni momento saliente delle corse.
 
UNIRE SAT coprirà tutte le corse per il pubblico da casa e presso le agenzie ippiche, in presa diretta per tutta la durata della serata, con commenti e interviste ai protagonisti.
 
TeleRomagna proporrà l’intera manifestazione con il programma “Cavalli in Pista“ trasmesso in diretta dallo studio del Savio, a partire dalle ore 20.30, con interviste agli ospiti a cura di Luciano Poggi, Laura Padovani, Federica Mosconi e con gli aggiornamenti dalle scuderie a cura di Chiara Orzeszko. La trasmissione è visibile in diretta sul canale 14 (con copertura dell’intera Emilia -Romagna, Veneto e Marche) e in differita sul canale 74.
Il sito teleromagna.it diffonderà in streaming l’intera serata in tutto il mondo.
 
I principali siti di ippica Europei (Svezia, Francia e Germania) proporranno in streaming in diretta on-line tutte le corse della serata.
 
 
ELENOIRE CASALEGNO È LA MADRINA DEL CAMPIONATO EUROPEO DI TROTTO 2017 50° GRUPPO OROGEL, PARTECIPA ALLA SERATA ANCHE IL DIRETTORE DI “CHI” ALFONSO SIGNORINI
 
Il successo di star e personaggi TV negli ultimi anni, si conta anche attraverso il numero di “seguaci” o followers che fanno parte del loro bottino, tanto che i VIP se li coccolano con cura, pubblicando almeno una volta al giorno selfie, aggiornamenti, notizie, saluti sui loro profili. Con un bagaglio di 607mila followers su Instagram, Elenoire Casalegno è così riuscita a mantenere intatto negli anni un buon tasso di popolarità, il che la rende un personaggio trasversale, amata anche dai più giovani.
 
Classe 1976, Elenoire e? una conduttrice televisiva che ha iniziato la sua carriera come modella. Sono tante le conduzioni di trasmissioni che l’hanno resa nota al grande pubblico, “Pressing” dal 1997 al 1999 a fianco di Raimondo Vianello, “Scherzi a parte” insieme a Lello Arena e Massimo Lopez e nel 1998 il Festivalbar, solo per citarne alcune.
Elenoire nel corso della sua carriera non è solamente apparsa in TV, ma è stata conduttrice radiofonica per Radio 101 ed anche attualmente si occupa di una trasmissione su Radio Zeta l’Italiana.  Ha preso parte nel 1998 al film “Paparazzi” e nello stesso anno alla serie “S.P.Q.R.”.
Nella sua carriera c’è stata una parentesi anche dedicata al teatro, per le stagioni 2003/2004 e 2004/2005 e? stata in tourne?e con la commedia “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”. Più recentemente ha ottenuto il ruolo di inviata nel programma di Italia 1 “Mistero” e “Mistero Adventure”. Dal 19 settembre al 31 ottobre 2016 ha partecipato come concorrente alla prima edizione italiana del reality show “Grande Fratello VIP”. 
 
Impegnato proprio nelle prove del “Grande Fratello VIP” dell’edizione 2017, è il direttore di “Chi” Alfonso Signorini, che si unirà agli ospiti d’onore della serata. Seguitissimo sui social network, “Il Direttore” ha pubblicato di recente sui suoi profili alcune immagini che lo vedono impegnato nelle riunioni organizzative del programma, che sarà condotto da Hillary Blasi (in onda su Canale 5 dall’11 settembre), di cui Signorini sarà opinionista. Curiosità, anticipazioni, gossip su questa nuova edizione del programma ma anche sul mondo del jet set che il Direttore frequenta abitualmente, potrebbero essere tra le domande poste nel corso dell’intervista condotta da Laura Padovani nella serata. Nel breve intervento che presenterà al pubblico il Direttore, si parlerà senz’altro del debutto nella regia della Turandot, che Signorini ha firmato lo scorso luglio per la stagione lirica di Torre del lago.
 
 
A MONICA MONDARDINI IL PREMIO "UN ROMAGNOLO PER L'EUROPA"
 
Hippogroup Cesenate nel 2016 ha istituito il premio 'Un Romagnolo per l'Europa' per dare risalto al forte legame tra la nostra terra e l'Europa. Lo scorso anno il premio è stato assegnato alla soprano forlivese Federica Lombardi, già affermata in Italia e all'estero nonostante la giovane età.
Quest'anno il premio assume ancora maggior significato in occasione dei 60 anni dai Trattati di Roma. La giuria presieduta da Carlo Mantellini (vice presidente HippoGroup Cesenate) e formata da Giancarlo Mazzuca, Roberto Balzani, Emanuele Chesi e Paolo Morelli, dopo aver esaminato le segnalazioni pervenute, ha deciso di assegnare il premio alla cesenate Monica Mondardini, amministratore delegato del gruppo CIR (attivo nell’editoria con GEDI, nella componentistica auto con Sogefi e nella sanità con KOS), per la sua attività manageriale anche in altri settori a livello europeo. 
Mondardini e' stata già premiata nel 2006 a Madrid dal Comitato degli italiani all'estero per il suo operato nella promozione del "marchio Italia" e nel 2016 dalla Repubblica Francese con la “Legion d’Onore” per la proficua e benefica azione a favore della solidità e della ricchezza delle relazioni economiche italo-francesi. 
Monica Mondardini sarà premiata all'Ippodromo Cesena Trotto nel corso della serata di sabato 9 settembre 2017, imperniata sulla disputa dell'83^ edizione del Campionato Europeo di Trotto.
 
 
LA T-SHIRT UFFICIALE DEL CAMPIONATO EUROPEO A FAVORE DEL PROGETTO “1 DONO PER LA VITA”
 
La T-Shirt ufficiale del Campionato Europeo 50° Gruppo Orogel, che quest’anno riporta una bellissima immagine di Luigi Rega (fotografo ufficiale dell’Ippodromo di Cesena) realizzata per iniziativa di HippoGroup Cesenate e del Gruppo Orogel, verrà donata alla Fondazione Romagna Solidale a sostegno del Progetto “1 dono per la Vita” che vede coinvolto unitamente alla Fondazione Romagna Solidale, anche l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST) di Meldola.
Nel corso della serata di sabato 9 settembre, sarà possibile ricevere la T-Shirt a fronte di un contributo, che andrà interamente devoluto da Romagna Solidale al Progetto “1 dono per la Vita” per l’acquisto di una TomoTherapy di ultima generazione, macchinario avanzato per il trattamento radioterapico anche in età pediatrica. 
Va ricordato che, La Fondazione Romagna Solidale Onlus dal 2010 è impegnata a sostenere realtà che operano in settori quali la tutela della salute, le disabilità, l’assistenza agli anziani e la formazione dei giovani e l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST), è interamente dedicato alla cura, alla ricerca clinica, biologica e traslazionale e alla formazione in campo oncologico.
 
 
LA MOSTRA: “ROMAGNA, ALLE RADICI DEL TROTTO”
 
Il 2017 ha segnato due importanti anniversari per l’ippodromo del Savio di Cesena: il 95° dell’inaugurazione, avvenuta il 9 aprile 1922, e il 90° del Campionato Europeo, che ha avuto il suo prologo il 25 settembre 1927, raccogliendone l’eredità dagli altri impianti romagnoli di Faenza, che aveva ripreso l’idea dal Championship von Europa di Baden, in Austria, fino alla Prima Guerra Mondiale la corsa internazionale di riferimento in Europa, e di Ravenna, con l’intermezzo bellico e postbellico di Montecatini. Fra le iniziative di HippoGroup Cesenate per celebrarli nel corso della breve ma intensa riunione di corse, c’è la mostra “Romagna, alle radici del trotto”, che inaugurata il 26 agosto accompagna l’ultima parte della stagione fino al clou di chiusura. Ideata e allestita da tre appassionati della storia e della cultura del trotto, il ravennate Alberto Forti, il bolognese Sandro Tinarelli e il milanese Ettore Barbetta, nipote del Cavalier Ettore, vincitore del Campionato Europeo 1927 con Homer, la mostra rappresenta un percorso nella storia del trotto di una Regione che è una delle culle del trotto italiano, storia sulla quale si potrebbe scrivere un libro o aprire un museo. Un percorso costituito da immagini, originali o riprodotte da originali, come fotografie, di cavalli, uomini, gran premi, ovviamente con particolare attenzione al Campionato Europeo, eventi, cartoline, manifesti, locandine, da programmi di corse, documenti societari, da oggetti pubblicitari e non (particolarmente curioso un flipper ispirato al campione Timothy  T.), da trofei, cimeli, memorabilia, finimenti, sulky di cavalli famosi come Agaunar e Sharif di Iesolo, divise di scuderie importanti come la Orsi Mangelli e la Mira II, un casco di Sergio Brighenti, cronometri.
 
Vengono ricordati personaggi romagnoli che hanno avuto un ruolo importante nella storia del trotto italiano, come gli Orsi Mangelli, nobili forlivesi ed imprenditori all’avanguardia, in Particolare il Conte Paolo, che grazie al suo intuito e ad azzeccate importazioni dagli Stati Uniti ha creato una scuderia e un allevamento per moltissimi anni al vertice in Italia e in Europa, al quale si deve anche una legge, la Orsi Mangelli, fondamentale per lo sviluppo dell’ippica in Italia, il figlio Orsino, il cesenate Primo Castelvetro, tra i fondatori e storico segretario dell’ANACT, l’associazione degli allevatori e i primi propugnatori dell’incrocio franco-americano, giornalista e scrittore, Attilio Ravaglia, storico direttore dell’allevamento Orsi Mangelli, Vincenzo Antonellini, uno dei grandi allenatori della formazione nerogranata, vincitore di tantissimi gran premi in Italia e di un Prix d’Amérique (nel 1948 con Mighty Ned), il ravennate Gianni Gambi, epico nuotatore di fondo, che con le borse vinte nelle massacranti maratone nei laghi nordamericani importava trottatori di successo come le famose Frecce Azzurre (dal colore bleu chiaro della divisa) capeggiate dalla campionessa Tara…
 
E i tanti grandissimi campioni che hanno calcato l’anello del Savio, da Uranie a Varenne, passando attraverso una serie di nomi che mettono i brividi agli appassionati del trotto, basta scorrere l’albo d’oro del Campionato Europeo, nel quale figurano sei  vincitori di 12 Prix d’Amérique (Uranie, Hazleton, Muscletone, Mighty Ned, Dart Hanover, Ideal du Gazeau), cinque di 8 Elitlopp (Eileen Eden, Dart Hanover, Pershing, Ideal du Gazeau, Mack lobell), quattro di 6 International Trot (Delfo, Ideal du Gazeau, Callit, Mack Lobell).e due di Hambletonian (McLin Hanover, Mack Lobell).
Insieme agli eventi ippici vengono ricordati anche avvenimenti che hanno avuto per sede l’ippodromo e con protagonisti come Karol Wojty?a, Papa Giovanni Paolo II, che  incontrò il mondo agricolo romagnolo proprio al  Savio il 9 aprile 1986, e Marco Pantani, che vi disputò una corsa per beneficenza  l’1 settembre 1998.
 
 
TUTTI I NUMERI DELL’EUROPEO
 
1908 L’anno della prima edizione disputata a Faenza
83 Le edizioni dell’Europeo. Un traguardo importantissimo che rende questa corsa una delle più antiche d’Italia, con l’ulteriore orgoglio dato dal fatto che, a parte una parentesi toscana nel 1912, si è sempre disputata in Romagna (Faenza e Ravenna, per poi approdare definitivamente a Cesena).
10 Le corse della serata 
24.00 L’ora della bella di mezzanotte se due cavalli diversi vinceranno le due prove
1.11.4 Ovvero un minuto, undici secondi e quattro decimi, la media al Km che rappresenta il record della corsa stabilito nel 2015 da Olona Ok e che corrisponde al record della pista fatto registrare da Nonant Le Pin il  24 agosto 2011. 
 
110 I terminali per la raccolta delle scommesse 
38 dei quali ‘self service’
25 I terminali in radio frequenza a disposizione delle hostess presenti presso i ristoranti, come non succede in nessun altro ippodromo in Italia.
 
110 Gli addetti alla ristorazione nei 3 Ristoranti e nei 4 bar-tavola calda dell’ippodromo.

Ippodromo di Cesena


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti