1 Dicembre 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Un novembre di soddisfazioni per l’U.E.E.T:

Gianluca Laliscia ha vinto la Coppa Italia 2005: l’Ueet trionfa nel circuito tricolore per il 3°anno consecutivo. Inoltre, in Sardegna al Trofeo Unire Giovani Cavalli: 2 primi posti, 1 terzo e 2 prestigiosi riconoscimenti.

L'Ueet trionfa nel circuito tricolore per il terzo anno consecutivo GIANLUCA LALISCIA HA VINTO LA COPPA ITALIA 2005
 

PERUGIA – Se anche nell'endurance è applicabile la regola per la quale tre indizi fanno una prova, non può non essere grande la soddisfazione che sta vivendo l'Umbria Endurance Equestrian Team. Gianluca Laliscia, il cavaliere di punta della scuderia, ha vinto infatti la Coppa Italia 2005. E' il terzo anno consecutivo che l'Umbria Endurance Equestrian Team si aggiudica con un proprio atleta il prestigioso circuito tricolore. Quella di Laliscia, che lo scorso gennaio vinse insieme agli altri azzurri il titolo mondiale a squadre a Dubai, è una vittoria che segue i trionfi del 2003 con Marco Ficara (a podio pieno per l'Ueet con Chiara Rosi seconda e Carlo Di battista terzo) e del 2004 con Carlo Formica. La prestazione globale dell'Ueet è stata come sempre di altro spessore, visto la scuderia perugina ha piazzato tre atleti nelle prime tre posizioni: oltre al primo posto di Laliscia ci sono infatti da annoverare il quinto di Simona di Battista e il settimo del campione uscente Carlo Formica. Fra i più soddisfatti della prova della squadra, il presidente Giorgio Laliscia: "La vittoria di quest'anno è la dimostrazione di quanto paghino la programmazione e il lavoro metodico che cavalieri, allenatori e staff veterinario stanno portando avanti da anni. Siamo orgogliosi di questo risultato anche per un altro motivo, visto che si tratta di un'affermazione centrata anche per effetto del Progetto Giovani Cavalli che stiamo portando avanti da anni in sinergia con lo sceicco Mohammed bin Rashido Al Maktoum e la sua struttura con l'obiettivo di valorizzare l'allevamento italiano". Quella diventata realtà al termine dell'ultima gara del calendario, andata in scena domenica scorsa in Friuli, è stata una vera e propria ciliegina sulla torta per il 2005 da incorniciare dell'Umbria Endurance Equestrian Team: a gennaio è arrivato il titolo mondiale di Gianluca Laliscia, maggio è stato il mese della conquista del campionato italiano assoluto con Carlo Di Battista e ottobre si chiude come meglio non avrebbe potuto con la vittoria per il terzo anno consecutivo della Coppa Italia.
 

Otto i binomi che prenderanno parte alla manifestazione in programma ad Abbasanta UEET PRONTA PER IL TROFEO UNIRE GIOVANI CAVALLI

PERUGIA
L'Umbria Endurance Equestrian Team sarà impegnato in questo fine settimana in quella che può essere definita l'Operazione Sardegna, che vedrà protagonista la scuderia perugina nella prima delle due tappe del Trofeo Unire Giovani Cavalli, in programma questo fine settimana ad Abbasanta, in provincia di Oristano, presso le strutture di Tanca Regia.
Venti persone fra tecnici, cavalieri e personale di assistenza seguiranno la trasferta degli otto cavalli che saranno impegnati nelle tre categorie previste dal programma della manifestazione.
Nella gara di categoria B saranno impegnati Carlo Di Battista su Dinarr (6 anni) e Simona Di Battista su Alish (6 anni), mentre nella categoria A/R toccherà a Domenico Cipolloni su Dravic (6 anni), Carlo Formica su Ena Frisca de Zamaglia (5 anni) e Stefano Giansante su Erminyo (5 anni); a prendere il via nella categoria Debuttanti saranno infine Davide Grimaldi su Ferrigno (4 anni), Fabrizio Bori su Fhantasiosa (4 anni) e Daniel De Paolis su Firuspina (4 anni).

Oltre ai cavalieri, faranno parte della "spedizione" il vice presidente Gianluca Laliscia, il team manager Daniela Gagliardoni, il responsabile veterinario Massimo Puccetti, il direttore sportivo Giovanni Di Battista, i tecnici Alessandro Cocciuti e Francesca Marroccu, gli addetti alla mascalcia Roberto Minnucci e Paolo Pompili e gli addetti alle assistenze Michele Cocilovo, Giuliano Argenti, David Pietropaoli e Marco Giansante.
L'Umbria Endurance Equestrian Team cercherà di essere protagonista anche perché si torna a gareggiare in un territorio al quale, dopo l'edizione 2004, la squadra è particolarmente legata.
Quella dell'anno scorso, quando sempre a Tanca Regia si svolse il trofeo Unire Giovani Cavalli in prova unica (quest'anno, invece, è previsto su due tappe: la seconda si svolgerà in Sicilia) fu infatti un'edizione ricca di soddisfazioni per l'Ueet. Nella gara della categoria B sugli 87 chilometri trionfarono Simona Di Battista e Oscar Bello, che sbaragliarono il campo sia in corsa che conquistando l'ambito riconoscimento del premio Best Condition.
Alle loro spalle, Carlo Di Battista con Coxito, Carlo Formica con Lady Diane e Gianluca Laliscia con Bet Shean. Primo posto centrato, per l'Umbria Endurance Equestrian Team, anche nella categoria A/R sulla distanza di 60 chilometri, al termine dei quali conquistarono una prestigiosa affermazione Stefano Giansante e Alish Kashmir. Ottimo terzo, a conferma di una crescita constante e di conferme importanti, il binomio composto da Dinarr e Domenico Cipolloni, vincitori l'anno precedente nella categoria Debuttanti.
 

Due primi posti, un terzo e due prestigiosi riconoscimenti UEET DA APPLAUSI IN SARDEGNA AL TROFEO UNIRE GIOVANI CAVALLI
 

ABBASANTA (ORISTANO) Grandi risultati per l´Umbriia Endurance Equestrian Team nella prima delle due prove del trofeo Unire Giovani Cavalli: la scuderia del presidente Giorgio Laliscia ha ottenuto due primi posti, un terzo, un quinto, una Best Condition, un premio speciale e centrato l'invidiabile traguardo di sette cavalli all´arrivo su otto. Passano gli anni, ma il feeling fra l´Ueet e il Trofeo Unire Giovani Cavalli si rinnova con esaltante continuità, come ha confermato la trasferta in Sardegna dalla quale il team perugino rientra con la certezza di quanto sia qualitativamente alto lo standard con cui vengono vissuti sia il presente che il futuro.

Nella prova di categoria B, sugli 87 chilometri, Dinarr (montato dal campione italiano Carlo Di Battista) ha chiuso al primo posto ricevendo anche il premio speciale assegnato dagli organizzatori al miglior cavallo nato e allevato in Sardegna; Dinarr, di proprietà di Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, corona così un´autentica escalation iniziata due anni fa con la vittoria nei Debuttanti e proseguita l´anno scorso con il terzo posto nella A/R. Al terzo posto ha chiuso Alish Kashmir con Simona Di Battista: il soggetto di proprietà della società Le Corse e della famiglia Cecchetti ha vinto anche il premio Best Condition. Nella categoria A/R, trionfo per Ena Frisca de Zamaglia con Carlo Formica e quinto posto per Erminyo, montato da Stefano Giansante. Prestazioni all´insegna della presa di contatto con le difficoltà della disciplina anche nella gara riservata ai Debuttanti: Fanthasiosa, con Fabrizio Bori, ha chiuso all´11esimo posto, Firuspina con Daniel De Paolis al 15esimo e Ferrigno con Davide Grimaldi al 27esimo.

Ufficio Stampa U.E.E.T


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti