28 Giugno 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

La 10 GIORNI EQUESTRE è in Trentino Alto Adige

La 10 Giorni Equestre di Predazzo è l’unica manifestazione del genere nell´Arco Alpino e sicuramente la più importante del Trentino Alto Adige.

La 34° edizione, in programma dal 2 all' 11 luglio 2010, sarà un evento internazionale cui parteciperanno cavalli e cavalieri persino d’oltre Oceano. Oltre alla Fise (Federazione Italiana Sport Equestri) anche quest'anno entra in gioco la Fei (Federazione Internazionale dei Cavalli).

Per quanto riguarda il campo gara, ricordiamo che il campo ippico Fontanelle di Predazzo è dotato anche del talus, un ostacolo particolare e difficile, poco diffuso. Si tratta di un ostacolo naturale fisso, dai cui gradoni si accede ad una rampa di discesa, nel superamento della quale sta la difficoltà. Per passarlo indenni occorrono un grande equilibrio e una notevole concentrazione.

Il Campo di Predazzo, con le sue riviere, le sue fosse, tra cui quella ferrarese, i due ostacoli talus, uno alto 2,80 metri ed uno 3,5 metri, è il più attrezzato in Italia. Predazzo e l’equitazione, da ormai 33 anni sono un binomio vincente. Dal 1976 la proposta della 10 Giorni Equestre è via via cresciuta assumendo un preciso significato nel campo sportivo, turistico ed economico. Quest’anno le gare entrano subito nel vivo con un Concorso Ippico Nazionale di tipo A a 5 stelle, che comprenderà nel programma l'attesissimo Derby di Predazzo, per poi proseguire con un secondo concorso Nazionale B a 4 stelle e concludersi con un Internazionale a 2 stelle.

Accanto ai più bei cavalli internazionali c’è una corona di altre manifestazioni di contorno, appuntamenti di gastronomia e divertimento, oltre a interessanti proposte per lo shopping.

Tutto a ingresso libero.
 

I NUMERI DELL’EVENTO

8 sono le giornate di gare; si parte venerdì 2 luglio e si chiude domenica 11 luglio 2010; la manifestazione si sviluppa su ben 2 settimane di intenso programma!

60 sono le categorie previste, per ognuna delle quali sarà predisposto un percorso di ostacoli di vario tipo.

11.000 sono i Mq del campo gare in erba

5.000 sono i mq del campo di prova

900 sono i cavalli complessivi partecipanti alle tre formule

330 sono tra box (320) e Poste (10) gli alloggiamenti predisposti per la scuderizzazione dei cavalli

93.764 Euro è il montepremi in denaro a disposizione dei concorrenti, e distribuito sulle diverse categorie a seconda dell'importanza delle stesse

2.240 circa saranno i salti su ostacoli verticali, su fosso o riviera, che saranno effettuati

75 saranno le ore di gara complessive



LA PRIMA SETTIMANA DI GARA CONCORSO NAZIONALE A5* | 2-3-4 LUGLIO 2010
STORIA DA LIBRO CUORE ALLA 10 GIORNI EQUESTRE VINCE NOGARA CON COLANDRA, GUARITA DA UN TUMORE

 

Predazzo, Val di Fiemme (Trentino), 2 luglio 2010 – Sul podio nella prima giornata della 10 Giorni Equestre sventolano gradi e stellette. Guarda a caso ad aggiudicarsi il Premio Scuola Alpina della Guardia di Finanza, la gara più importante della categoria C135 a tempo, è stato infatti il vicentino Stefano Nogara su Colandra, habitué dei concorsi fiemmesi ed alfiere del Gruppo sportivo Aeronautica Militare, che ha preceduto il carabiniere Enrico Maria Frana su Olmo di San Giovanni e l'esperto poliziotto Vincenzo Chimirri su Sabaudo di San Patrignano.

La vittoria di Nogara ha un significato particolare, perché arriva proprio in occasione del centesimo concorso organizzato in Val di Fiemme e lui è forse il cavaliere più rappresentativo per la manifestazione trentina, visto che ha partecipato ad oltre 15 edizioni, la prima delle quali addirittura all'età di 16 anni. Suggestivo poi il legame del binomio vincitore, visto che la cavalla Colandra, con la quale due anni fa il cavaliere vicentino vinse proprio il Derby di Predazzo, è stata operata ad un tumore alle ovaie ed è ritornata a correre ed ha subito vinto, con l'obiettivo di ripetersi domenica nella gara simbolo della 10 Giorni Equestre.

Il Premio Scuola Alpina Guardia di Finanza ha comunque rispettato il pronostico con i tre velocisti Nogara, Frana e Sabaudo a giocarsi la vittoria sul filo dei secondi. A fine prova il distacco che ha separato il vicentino dal carabiniere è risultato di poco più di un secondo, con il poliziotto Chimirri terzo a 4 secondi. Buona la prestazione poi dell'esperto trentino Vittorio Cavalieri, che ha chiuso al quarto posto a 6 secondi dal vincitore, dimostrando però di saperci ancora fare fra gli ostacoli del centro Fontanelle.

Fra le altre gare disputate nella prima giornata da segnalare la vittoria della nipote d'arte Virginia Argenton su Isetta nel Premio 4 categoria 7 anni a tempo, del ligure Giuseppe Corno su Saturn 227 nel Premio Tendline c130, il padovano Daniele Favaretto su Katinka nel Premio Rinco Noleggi categoria C115e l'amazzone Francesca Maggiore su Betely nel Premio Supermarket della Calzatura della categoria C120.

 

IL PADOVANO GINO BETTELLA VINCE IL GRAN PREMIO ITAS
DOMANI GRANDE ATTESA PER IL DERBY DI PREDAZZO


Predazzo, Val di Fiemme (Trentino), 3 luglio 2010 – Una manche perfetta, veloce e precisa, consente al padovano Gino Bettella in sella a Rajon di San Patrignano di far suo il Gran Premio Itas Assicurazioni, la gara più importante della seconda giornata della 10 Giorni Equestre di Predazzo in corso di svolgimento nella trentina Val di Fiemme. Il cavaliere di Abano Terme, campione italiano criterium di secondo grado, ha messo in campo tutta la sua esperienza e la sua determinazione nonostante la sua giovane età, interpretando nel migliore dei modi la frazione conclusiva del percorso di gara, dopo che nella prima manche aveva avuto qualche difficoltà, qualificandosi con il quinto tempo. La finale è stata particolarmente dura anche a causa di un acquazzone che ha accompagnato tutti i sette binomi ammessi alla manche di finale.

Il giovane padovano a fine gara ha ricevuto i complimenti dagli avversari, primo fra tutti l'esperto poliziotto Vincenzo Chimirri, pure lui su un cavallo di San Patrignano, Sabaudo, di dieci anni, che si è dovuto accontentare della piazza d'onore, staccato di 3 secondi, mentre in terza posizione ha concluso Maurizio Marchetti su Acorus, addirittura a 13 secondi. Amareggiato invece il modenese Lorenzo De Luca su Lovestar, il più veloce di tutti sia nella prima manche sia in quella di finale. Purtroppo però un errore alla gabbia e relativi 4 punti di penalità gli hanno precluso la vittoria. E' andata peggio alla nipote d'arte Virginia Argenton su Snowy Land, visto che nella prima manche aveva chiuso al secondo posto e nella finale è stata eliminata per disobbedienza alla gabbia della sua esperta cavalla.

Negli altri premi in programma durante la seconda giornata sono da segnalare la riconferma del vicentino di Altavilla Stefano Nogara in sella a Colandra nel Premio Pastificio Felicetti della categoria C135, quindi di Edoardo Bonomi su Finny nel Premio Athenas nella categoria C115 e Francesca Maggiore su Betely nel Premio ACSM categoria C125, mentre fra i cavalli giovani si è registrata la seconda affermazione in due giorni di Virginia Argenton su Isetto nella categoria 7 anni. In apertura di giornata si sono disputate tre gare di categoria con altrettante vittorie ex aequo.

 

LORENZO DE LUCA VINCE IL 15° DERBY DI PREDAZZO
UN RISCATTO PERSONALE DOPO IL 2° POSTO DELLO SCORSO ANNO


Predazzo, Val di Fiemme (Trentino), 4 luglio 2010 – Il 15° Derby di Predazzo, gara clou della 10 Giorni Equestre, è del 23enne Lorenzo De Luca e della sua fida cavalla Lovestar, di 8 anni. Il cavaliere modenese di origini leccesi è riuscito ad interpretare con un grande tempo i 19 impegnativi ostacoli della gara fiemmese e a precedere gli avversari nonostante i 4 secondi di penalità inflitti per aver abbattuto una tavolina sulla verticale numero 10 subito dopo il talus, il nuovo ostacolo del centro Le Fontanelle che ha creato qualche problema a più di un concorrente.
Per De Luca si tratta di una piccola rivincita, visto che anche lo scorso anno pur avendo vinto ben 5 premi alla 10 Giorni Equestre non era riuscito a far sua la gara più importante che si ispira ad un percorso di caccia, chiudendo al secondo posto alle spalle di Paolo Zani. Il tempo che ha fatto registrare De Luca, senza penalità, era addirittura di 127 secondi, l'unico a scendere sotto i 130 secondi.


“Nella scorsa edizione – ha commentato De Luca – avevo sfiorato il successo con la cavalla “Fortuna”, quest'anno ci ho riprovato con questa nuova cavallina, “Lovestar”, che si è dimostrata affidabile e soprattutto velocissima visto che nonostante la penalità sono riuscito ad ottenere il tempo migliore e a vincere questa prestigiosissima gara”.
C'era molta attesa per il “talus”, il nuovo ostacolo naturale che, si diceva, incutesse un po' di timore ai concorrenti.
Come si è trovato ad affrontare questa inedita barriera naturale? “Devo ammettere che un po' di preoccupazione c'era ed infatti l'ho affrontata con maggiore cautela rispetto agli altri ostacoli. Alla fine però la cavalla è stata molto brava e l'ha superata senza particolari difficoltà”.
Ora la “10 Giorni Equestre” prosegue anche la prossima settimana. Quali obiettivi si pone per i concorsi che andrà a disputare? “L'obiettivo è quello di ben figurare anche nelle prossime gare, ormai Predazzo è diventato un appuntamento fisso e molto importante della stagione e spero di potermi togliere qualche altra bella soddisfazione”.
Ha sperato fino all'ultimo di aggiudicarsi il Derby il bergamasco Enrico Maria Frana. Sino all'entrata sul campo gara di De Luca, penultimo dell'ordine di partenza, il carabiniere era infatti detentore della migliore prestazione.

Terzo posto per il padovano Gino Bettella su Rajon di San Patrignano che nella giornata di sabato aveva vinto il Gran Premio Itas.
Chi ha invece assaporato la vittoria fino a tre ostacoli dalla fine è stato il vicentino Stefano Nogara. Fino a quel momento era velocissimo, purtroppo però alla Fossa Ferrarese la sua cavalla Colandra è scivolata con le gambe posteriori, catapultando sull'ostacolo il suo cavaliere che ha dovuto dire addio ai sogni di gloria. Una giornata davvero negativa quanto insolita per Nogara dopo gli esaltanti risultati nelle prime due giornate, che già in mattinata si era ritrovato a terra.


Grande partecipazione, come in tutte le edizioni della kermesse fiemmese, al mini derby a tempo valido per l'assegnazione del Premio Comuni Bim dell'Adige. Alla fine l'ha spuntata la bolognese che gareggia per un circolo veneto Flavia Golfieri su Waterford Bay, la quale è riuscita a precedere la seppur più veloce Giulia Polini su Didico, che però si è vista assegnare 4 secondi di penalità per aver abbattuto un ostacolo. Sul podio anche Francesca Diletta Marchi su Chaplin a 5 secondi dalla vincitrice.
Negli altri concorsi della domenica assoluta protagonista la giovane vicentina di Lonigo Simona Donolato, la quale in sella a Darlen ha vinto il Premio Cassa Rurale di Fiemme della categoria C135 e si è piazzata al secondo posto su Unico Sole nel Premio B-Com categoria C115 vinto dalla comasca Noemi De Col su Coriolano dello Ionio. Sempre nella 115 bene l'amazzone trentina Federica Fasanelli su Gogain (quarta).

Nel Premio Cassa Rurale di Fiemme ottima la prestazione di Andrea Campagnaro su Urquelle, secondo dietro a Simona Donolato. Nel Premio 19 categoria B110 si è affermata Alessandra Galiano su Land Lady, davanti a Vanda Podestà su Vanny Wir.
Con la terza giornata di gare si è concluso così il concorso Nazionale A a cinque stelle, il 100 nella storia della 10 Giorni Equestre. Domani giornata di riposo per riprendere nelle giornate di martedì e mercoledì con il Concorso Nazionale B a quattro stelle, che prevede complessivamente 18 concorsi, un montepremi di 20.064 euro e 250 binomi iscritti.

Elena Chincarini
Ufficio Stampa – Pr e Comunicazione


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti