1 Luglio 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

MONTA WESTERN SI´ O MONTA WESTERN NO?

Come Voi sapete la nostra Federazione nel 2011, visti i risultati positivi ottenuti quest’anno, e in virtù della ripartizione delle attività ratificata dal CONI ad agosto scorso, ha deciso di istituire alcuni campionati nazionali e regionali in discipline agonistiche appartenenti alla Monta Western.

Il Presidente Nazionale FITETREC ANTE con una lettera aperta a tutti gli appassionati del settore informava di quanto accaduto.
Apriti cielo!!! Si è scatenata una sequenza di precisazioni (per leggerle tutte andate su www.ilportaledelcavallo.it) che vanno dal comico al delirante e che dimostrano sostanzialmente come i quadri dirigenti di nostri pseudo competitor vogliono fondamentalmente il male del nostro settore e  sono più interessati alla poltrona che  a sviluppare attività per i loro tesserati.

 

Partiamo dal Presidente della FISE il quale nella sua nota di precisazione dichiara solennemente”Questa Federazione, l’unica riconosciuta dal Coni ai sensi dell’art.21 del suo statuto che si occupi in Italia di equitazione e del mondo del cavallo, continuerà con il massimo impegno a seguire, organizzare, incentivare e sviluppare l’attività della Monta Americana in tutte le sue discipline”.
Bisogna fare un plauso all’addetto stampa della FISE in quanto, per chi non è avvezzo agli statuti e regolamenti, una simile affermazione ha un effetto devastante e dirompente ma onestamente ha detto una cosa ovvia.
Infatti come recita lo statuto del CONI all’ art. 1, il CONI è la Confederazione delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN) e delle Discipline Sportive Associate (DSA).

 

Ora come tutti sapete la FISE fa parte delle FSN e la FITETREC ANTE delle DSA.
Poichè l’art.21 dello statuto CONI disciplina i requisiti per il riconoscimento delle FSN è ovvio che, non facendo la FITETREC ANTE parte delle FSN, ad oggi la FISE è l’unica tra le FSN che si occupa di equitazione.
Le norme relative alle DSA sono contenute negli art. 24 e seguentie in particolare al comma 2 dell’art.24 è riportato”IL CONSIGLIO NAZIONALE (CONI) RICONOSCE UNA SOLA DISCIPLINA SPORTIVA ASSOCIATA PER CIASCUNO SPORT CHE NON SIA OGGETTO DI UNA FEDERAZIONE SPORTIVA NAZIONALE”.


Ora non occorre essere dei fini giuristi per capire che se il CONI ha ritenuto che all’interno della sua organizzazione coesistano la FISE e la FITETREC ANTE è perché ha ritenuto che l’attività sportiva svolta dalle due Federazioni è diversa.
Ed infatti ad agosto il CONI ha statuito che, fino a che non avvengano modifiche a livello internazionale, la FISE si occupa delle discipline riconosciute dalla FEI e la FITETREC ANTE delle discipline riconosciute dalla FITE.
Grazie a questo strumento meraviglioso che è internet ,se si va sul sito della FITE (www.fite-net.org), cliccando sui regolamenti della Monta da Lavoro troverete scritto (ho utilizzato la versione inglese) “The discipline’s regulations focus on sportsmanship and the respect of equestrian cultures and traditions derived from:
 

– Italian Working Equitation
– Camargue Equitation
– Doma Vaquera
– Portuguese Equitation
– Western-style Equitation”

Quindi  la Monta Western rientra tra le discipline FITE e pertanto competente in Italia è la FITETREC ANTE.
Pertanto il Presidente FISE, partendo da una affermazione sostanzialmente corretta e di sicuro effetto mediatico, ha poi commesso un errore in quanto dal 1 gennaio 2011 la FISE non può più svolgere attività sportiva ivi inclusa la partecipazione a competizioni  e l’attuazione di programmi di formazione degli atleti e tecnici nel campo della Monta Western.


Siccome devo riconoscere che il Presidente Paulgross sta dimostrando doti sino a qualche mese fa sconosciute, per evitare possibili interventi del CONI, mi aspetto che qualcuno dica che il Presidente FISE parlava di Monta Americana e non di Monta Western .
Ora il grande Ferruccio Badi ci risolverà se sono la stessa cosa o due attività sportive differenti e soprattuttose il Team Penning o il Barrel sono discipline agonistiche della Monta Western. Resta il fatto che, comunque, il tesserato FISE che sino a ieri ha partecipato alle manifestazioni di Monta Western organizzate dalla FISE saprà valutare se i proclami del Presidente siano animati da una precisa volontà di sviluppo della disciplina, che ad oggi mi si dice non c’è mai stata, o solo un vano tentativo di porre un freno ad una emorragia di tesserati nel 2011.

 

Veniamo all’ Engea. Caro Mauro forse è il caso che sostituiamo l’ Ufficio Legale perché ti fa dire cose non esatte.
L'unica differenza tra FSN e DSA è che le FSN sono riconosciute da una Federazione Internazionale riconosciuta dal CIO ,e quindi discipline olimpiche, le DSA  no. Ed infatti non è un mistero che la FITE non fa parte delle Federazioniriconosciute dal CIO (magari ancora per poco!!!!).
Le precisazioni sul termine federazione non hanno nessun pregio giuridico perché basta andare sul sito del CONI e cliccare sulle DSA per verificare che tutti gli enti costituenti  le DSA hanno la denominazione di Federazione .Se fossimo stati una semplice associazione il CONI ci avrebbe riconosciuto tra gli enti di promozione e non tra le DSA.

 

Inoltre non risponde al vero neppure che la FITETREC ANTE” stia cercando di acquisire società,tesserati e cerchi di promuovere altre attività” per cercare di superare “l’idoneità del CONI”  in quanto i requisiti per essere riconosciuti FSN o DSA sono tassativamente disciplinati dallo statuto CONI e la FITETREC ANTE ha già ottenuto dal 2008 il riconoscimento di DSA e siamo perfettamente consci che in virtù della normativa vigente non possiamo ottenere lo status di FSN.
L'importante è essere a pieno titolo nel CONI che ricordo ai sensi dell’art 1 dello statuto è LA CONFEDERAZIONE DELLE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI E DELLE DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE. Ora, al contrario mi sembra che ENGEA non faccia parte nè delle FSN e nè delle DSA  e non è neppure un ente di promozione sportiva quindi…..

 

Al Presidente di ENDAS EQUITAZIONE consiglio durante le feste natalizie un ripasso di statuti.
Innanzitutto visto che si occupa di equitazione in primis quello della FEI e quello della FITE e così si chiarirà sulle discipline di competenza delle due federazioni internazionali.
Dopo, una bella lettura dello statuto CONI, in particolare gli art.26 e 27; capirà,quindi, che l’ ENDAS come ente di promozione  sportiva può sicuramente continuare a fare monta western ma lo dovrà fare nel rispetto dei principi ,delle regole e delle competenze della DSA di riferimento,quindi FITETREC ANTE,con la quale può stipulare apposita convenzione.
Anzi nella mia qualità di Presidente del Comitato Regionale del Lazio FITETREC ANTE sono a disposizione dei  centri ENDAS del Lazio per il miglior raggiungimento delle rispettive finalità.

 

Anche al responsabile di SEF ITALIA, che si picca di professionalità e massima qualità, dimostra di non aver letto lo statuto FITE in quanto avrebbe trovato ,come già riportato, che la monta western rientra tra le monta da lavoro ( avrei serie difficoltà tra l’altro a inserirla in altre discipline!!!!) e quindi, prima di fare affermazioni gratuite, sarebbe meglio documentarsi in quanto altrimenti si dimostra di non essere professionali e fare figuracce. Se non erro anche SEF ITALIA non è una FSN, né una DSA, né un ente di promozione sportiva e svolge la sua attività equestre quale associata ad un ente di promozione sportiva con il quale la FITETREC ANTE non ha rapporti .Quindi anche in questo caso,  nella mia qualità di Presidente del Comitato Regionale del Lazio FITETREC ANTE sono a disposizione dei  centri SEF ITALIA del Lazio per il miglior raggiungimento delle rispettive finalità(così si fa il bene dei centri e tesserati e non portarli a considerazioni errate).

Il Presidente Regionale del Lazio FITETREC ANTE

Avv. Alessandro Silvestri

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti