27 Giugno 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

I Giardini Terapeutici nella Filosofia Orientale

Giardini e Scuderie: perché crearci un nostro Giardino Terapeutico?

di Gianni Marangon Reiki Master e Karuna Reiki Master


Costruire un giardino dal nulla o modificarne sostanzialmente la forma di uno già esistente, richiede certamente capacità, conoscenza, tanto impegno ed inoltre molta fantasia, e per questo, spesso ci si affida ad un professionista del settore. In genere questo personaggio, trova la sua allocazione presso una delle tante imprese che si occupano di creazioni di spazi verdi, oppure se vogliamo qualcosa di più ricercato, ci potremmo affidare ad uno Studio di Architettura del Verde, ma possiamo ancora andare oltre ed affidare la creazione del nostro giardino ad un paesaggista, che ci assicurerà una realizzazione originale secondo il proprio professionale e fantasioso estro.

 

Potremmo però cercare ancora altro, ovvero un qualcosa che oltre alla bellezza e all’immagine, comunichi a noi non solo la serenità della visione, ma infonda anche ad occhi chiusi un qualcosa che chiameremo Energia Armoniosa, energia che giunge dall’esatta collocazione degli elementi in perfetta interazione fra loro e di conseguenza in comunione con noi che li stiamo vivendo, quindi aldilà della Simmetria o Asimmetria del contesto, ne potremmo ascoltare in tal modo le vibrazioni e i messaggi che gli elementi del giardino ci invieranno durante il nostro breve o prolungato soggiorno presso di essi.

 

L’uomo in questa “Era Moderna” e perfezionista, imprime in ogni cosa che lui stesso crea, una matrice simmetrica che nulla ha a che vedere con l’armonia che noi potremmo trovare nelle opere naturali, ed enumeriamo fra queste proprio il giardino, luogo questo d’incontro con le nostre origini più lontane, la natura che ci è madre e protettrice, che ci aiuta nonostante il nostro volerla piegare ad un programma per lei certamenteinnaturale e doloroso, se non per entrambi dannoso.

 

Nel lontano oriente da millenni il giardino è considerato parte della casa, e quindi luogo sacro e lo si è vissuto (ora un po’ meno causa la crescente ascesa del Modus Vivendi Occidentale) come parte immodificabile e continuativa della natura circostante, certo questo non vuol dire che determinate piante o arbusti o arredi, non possano far assolutamente parte della nostra artistica creatura, ma che il nostro giardino dovrà avere nei suoi componenti un ordine ben preciso (e questa ne è la chiave di attivazione).

 

Ordine (in greco Kosmos) parola comune del nostro quotidiano linguaggio, ma non è altrettanto comune la sua attuazione come détta il suo profondo significato, il Cosmo è il luogo ove tutto è in ordine perfetto, e dove ogni cosa in esso si svolge nel più perfetto equilibrio, la terra come pianeta è già di per sé un piccolo cosmo, anche il nostro giardino lo è, anche se piccola particella della già piccola terra, ma ugualmente riveste un ruolo veramente importante nella nostra vita quotidiana, al suo contatto se il giardino è armoniosamente conformato, il nostro corpo percepisce le vibrazioni che avvertiamo sotto forma di pace e rilassamento, sentendoci dopo un po’ nuovamente ricaricati.

 

Continuamente da sempre il pianeta terra è attraversato, da innumerevoli energie che aiutano l’uomo, ricaricando il suo Corpo Materiale e Mentale, altre che chiamiamo Energie Sottili che influiscono positivamente sullo Spirito e ne accentuano l’evoluzione, esistono purtroppo però, anche altri tipi di energia che solcano il Cosmo e che giungono a noi, alcune a differenza di quelle da poco citate, che possono creare fastidi, se non addirittura Malattia.

 

Come evitare allora, o almeno circoscrivere queste energie che ci possono in qualche modo danneggiare?

 

Ecco questo rientra esattamente nel mio ruolo, da un decennio studio e sperimento le Energie Cosmiche, Insegno Pratiche Orientali quali il Reiki ed il Karuna Reiki® proponendomi come precursore della filosofia Olistica del Benessere Psicofisico e Spirituale.

 

Nel tempo, praticando, studiando, osservando e ancor più sperimentando, ho potuto comprendere che non è soltanto conducendo uno stile di vita regolare, che si può essere certi di rimanere sicuramente sani nel Corpo nella Mente e nello Spirito, siamo consapevoli altresì che vale molto una buona alimentazione, lavorare moderatamente, praticare una quanto mai salutare attività ginnica e per finire dedicare il giusto tempo al riposo.

 

Se ci osservassimo quando, nel momento del nostro ritorno a casa, mentre parcheggiamo l’automobile già godiamo della visione del nostro giardino, e per quanto piccolo o grande esso sia, ci fa sognare ogni volta con i suoi fiori, con le sue piante che sinuose ondeggiano i propri rami a ogni folata di vento, a volte attendiamo un attimo prima di entrare nella nostra casa, questo per arricchirci inspirando le molteplici fragranze che da esso ne giungono.                                 

 

Alle vibrazioni certo noi non ci facciamo certamente caso o agli stati d’animo che unitariamente ci infondono le piante a cui ci avviciniamo, non lo si fa per niente…questo perché sono le piante di casa nostra, “le nostre piante” e siamo assuefatti alla loro visione ed è scontato che loro giorno dopo giorno le troveremo sempre lì, ben piantate a terra, non facciamo certamente caso che avvicinandoci ad una pianta invece che ad un’altra, ci sentiamo più o meno rilassati, più o meno ricaricati da essa.

 

So che è indubbiamente così, ma perché non cambiare questo importante aspetto, e dare un ulteriore svolta al nostro vivere, riportando la natura nella nostra Vita, e perché no, come prima cosa il nostro Giardino.

 

Come dicevo poco innanzi, mi sono adoperato a cercare di comprendere ciò che potrebbe aiutare la nostra vita e avere allocazioni alternativamente utili e protette, per decontaminarci dalle interazioni quotidiane con l’esterno.

 

Le metodologie che da anni insegno ai miei allievi di Reiki e di Karuna Reiki®, sono validissime nell’approccio con la vita, e mi sono reso conto che è opportuno e doveroso a volte spogliarci, togliere gli scudi che poniamo intorno a noi, e lasciare libero il nostro corpo, il nostro spirito, liberi di respirare, di godere della magnificenza delle emanazioni che la natura ci dona con assoluta gratitudine, solo per esserci a lei affidati in totale ed abnegata fiducia.

 

La struttura di un Giardino nella Filosofia del Reiki, è molto articolata e se vogliamo complessa, lo studio che adopero per classificare ogni tipo di pianta, arbusto, ecc. deve essere fatto considerando i molteplici aspetti del sito dove verrà ottemperata la nuova creazione, dobbiamo considerare fra le tante cose,la vicinanza a punti fortemente elettromagnetici, come l’attraversamento aereo o sotterraneo di linee ad alta tensione, oppure la presenza di agglomerazioni di piante che potrebbero ingenerare contrasti con la nuova creazione, si dovrà inoltre previo colloqui personalizzati, individuare con precisione la personalità dei Proprietari del Giardino, in tal modo lo si potrà sviluppare in un unico Sito ridondante, e in una sola ed eguale Nota Energetica, o se altrimenti si dovrà creare in più partizioni, per i vari aspetti delle eventuali diverse personalità, che possono essere quelle dei Coniugi, oppure dei Figli, o di Anziani, in questo contesto vengono considerati anche gli animali, non nella loro personalità ma viene determinato un luogo adatto alla loro specie.

 

Verranno posti inoltre arredi che avranno una loro originalità ed una loro determinante funzione, questi arredi (non reperibili presso centri di giardinaggio o simili) sono accorpati ad uno schema di attivazione personalizzato per il luogo dove sorgerà il nuovo giardino, la stessa cosa si intende per l’eventuale posizionamento di laghetti o ruscelli, gli stessi volgeranno il loro corso (nel caso dei ruscelli) verso una meta precisa, mentre per i laghetti, la forma, sarà la loro forza.

 

Io considero il Giardino come egli stesso fosse un essere umano, e in parte lo è veramente, il suo processo di vita non è molto dissimile dal nostro, attraverso le sue foglie respira l’energia e la luce, dalla terra con le radici estrae nutrimenti importanti per la sua salute, quali minerali, vitamine, acqua, vive emozioni di gioia o di dolore, e lo si potrebbe notare se lo guardassimo veramente nel modo che osserviamo un nostro simile, si ammala come noi e muore come noi (anche se in tempi e modi diversi da noi), dopo tale evento, come noi si trasforma (divenendo nuovamente terra).

 

Ecco anche se pur in breve ho spiegato la filosofia che sta intorno a questo nuovo modo di vedere, sentire, di assaporare il giardino vero, quello che è unito in modo inscindibile a noi, unito dal legame profondo della Creazione, sin dall’inizio il giardino è nato con noi, essendo prima incolta foresta, (ma in totale equilibrio con il tutto), poi venne suddiviso in più piccole partizioni di foreste, seguì infine un ininterrotto rimpicciolimento di tali partizioni, sino a relegare le asimmetriche geometrie create dalla natura, in sempre più piccoli e sparuti appezzamenti di natura geometricamente simmetrica, di chiara ed inequivocabile fattura umana.

 

I Giardini terapeutici di Reiki invece, vogliono invertire questo processo, non volendo ritornare certo letteralmente alle origini, riproponendo giardini simili a foreste incolte, ma sfruttando il sistema basato sull’equilibrio degli elementi, e come detto sopra, il posizionamento delle componenti tutte, e lo studio mirato di ogni elemento compositivo stabile o transitorio, forniranno condizioni tali da rendere attuabile questo progetto.

 

Non allego a questo argomento alcun esempio o Progetto già eseguito per questioni di privacy nei confronti dei proprietari di Giardini che hanno già aderito e realizzato un mio progetto, per chi fosse interessato e volesse saperne di più, mi può contattare via e-mail o Telefonicamente, sarò lieto di approfondire insieme un argomento che mi sta tanto a cuore, e che reputo inscindibile dalla Filosofia di Reiki, ma ancor più della vita, e penso possa divenire il progetto globale di un prossimo futuro.

Gianni Marangon
Insegnante di Bioenergia e Master Reiki e Karuna Reiki
E-mail: marangon.gianni@alice.it
Cell: 333 187 8238

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti