29 Giugno 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Ecco il podio dei Campionati Sardi di Salto Ostacoli

Primo Roberto Pau, secondo Enrico Carcangiu, terzo Marco Pau.

Nel Campionato Sardo dei record con quasi trecento iscritti, è stato Roberto Pau a succedere a Gianleonrado Murruzzu nell’albo d’oro del campionato “assoluto”.

Non è una novità per il forte cavaliere di Santa Giusta, infatti nel 2008 conquistò per la prima volta la medaglia d’oro. Medaglia bissata in questa edizione dei campionati che si son svolti proprio a Santa Giusta e proprio nel Circolo Usignolo dove Roberto Pau si allena e dove svolge l’attività di istruttore. In sella a Ideosa, Pau è andato subito al comando della classifica provvisoria già dal primo dei tre percorsi, una categoria a tempo, e ha tenuto la vetta aggiudicandosi sia la prova intermedia, una C135 a fasi consecutive, e sia la categoria finale a due manches.

Un dominio assoluto per Roberto Pau che è salito sul podio insieme ad Enrico Carcangiu (campione regionale indoor) con Ibis de sa Pittada, medaglia d’argento, e con il fratello più giovane Marco con Erika Bella, terzo ma vicinissimo al secondo posto e alla storica accoppiata con due fratelli ai primi due posti del campionato. Da segnalare anche la quarta posizione dell’unica amazzone in gara, la cagliaritana Beatrice Penco Sechi che con Rakosi van’t Schutters è arrivata a solo mezzo punto dal podio.

Come detto questa edizione, organizzata dal Comitato Regionale della Fise insieme ai circoli Usignolo e Grighine, ha fatto registrare il record di partenti, infatti oltre all’”assoluto” si son svolti altri quattro campionati. In quello riservato ai primo grado l’oro è andato al giovane olbiese Piero Pala con Galaxia che ha preceduto il cagliaritano Andrea Rossi con Quartett (campione sardo in carica nel dressage) e Alessandro Lutzu con Leader del Menhir.

Tra i “brevetti” ben tre i titoli che son stati assegnati, tra gli emergenti ha vinto per il secondo anno consecutivo il binomio composto dall’olbiese Thomas Dastara con Pretty Silver, davanti ad Emanuele Lampis con Moonshine e Chiara Falchi con Illwell de Launay.

Tra i “seniores” la prima posizione è andata al Centro ippico militare di Cagliari grazie alla vittoria di Maria Pietrina Santoru con Ilaryo, la seconda a Marco Delrio con Iknus e la terza a Teresa Farbo con Korona Klaudius. Invece tra i Brevetti esordienti ha vinto Martina Melis con Topper, davanti a Martina Baldinu con Narcos ed a Giulia Spano con Italia Majori. Ma non solo campionati durante le tre giornate di Santa Giusta, infatti diversi trofei hanno fatto da cornice all’appuntamento più atteso da tutti gli appassionati sardi.

Nel trofeo C120 vittoria per Cristiano Pitzus con Noale, nel C115 per Michele Carta con Valdemar di Sant’Emilia, nel brevetti 100 per Giorgia Carzedda con Denise de Monte Longu, nel brevetti pony per Gian Lorenzo Cossu con See and See, nel brevetti 90 per Emanuele Mattana con Faraona Grigia, nel trofeo ludico primo posto ex aequo per Michela Esu con Aurora Solare, Marta Costa con Dumas Dream, Davide Degortes con Ramos, Giulio Putzu con Crabola Bella, Eugenia Passino con Timothy II e Giovanni Antonio Manca con Forever Full.

Nel trofeo Pony 80 primi a pari merito Martina Granato, Luisa Solinas, Martina Cogato e Flavia Tore, infine nel trofeo Pony 60 sono entrati in premiazione Daniele Scanu, Giorgia Floris, Thomas Cubadda, Matteo Cossu, Giada Bilanzuoli, Nicola Cubadda, Filippo Pinna, Simone Sinatra, Alessia Stevelli e Alessia Soddu.

Al termine delle gare, Maria Grazia Sechi, Presidente del Comitato Regionale della Fise, ha premiato i vincitori ed ha consegnato un trofeo a Gianleonardo Murruzzu, vincitore del campionato assoluto lo scorso anno e attualmente in attesa di risalire in sella dopo un intervento chirurgico a causa di una caduta da cavallo. Un augurio di pronta guarigione per Giangi da parte della Sechi, al quale si uniscono tutti gli appassionati del salto ostacoli che non vedono l’ora di rivederlo in sella nelle manifestazioni più importanti in Italia.

Carlo Mulas

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti