30 Giugno 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

L’Italian Horse Protection denuncia: La cavalla Saphira uccisa dall’ignoranza, senza alcuno scrupolo.

Saphira aveva solo 12 anni, era in perfetta salute e aveva una giovanissima proprietaria che la adorava e dalla quale è stata portata via per sempre, ignobilmente caricata su un camion e macellata.

Era il 28 luglio quando l'IHP fu contattata dal padre della ragazza (formalmente proprietario), raccontando che Saphira era stata dichiarata sieropositiva all’anemia infettiva equina a seguito dei test di controllo.

 

Chiedeva aiuto per trovare una soluzione per salvare la vita della cavalla poiché – a suo dire – sia l’Asl che il proprietario del centro ippico che la ospitava a Cazzago San Martino (Brescia) gli avevano prospettato solamente le ipotesi della macellazione o dell’abbattimento.

 

L'associazione si interessò subito al caso chiedendo copia della documentazione, e contattò il padre della ragazza nuovamente il 31 luglio, scoprendo però con sconcerto che la cavalla era stata inviata al macello il giorno prima.

 

Da molti anni l'Ihp promuove iniziative per informare proprietari e addetti ai lavori sulla scarsa pericolosità dell’anemia infettiva equina, comprovata sia dai più recenti studi scientifici che dagli orientamenti normativi. Inoltre, molti cavalli sieropositivi e perfettamente sani sono stati accolti in passato presso il centro di recupero dell'associazione per sottrarli all’isolamento forzato, in assenza di alternative. Questi cavalli vivono liberi e non hanno mai manifestato alcun sintomo riconducibile alla malattia.

 

Alla luce di ciò, l'Ihp ha inviato un esposto all’Ordine dei Veterinari della Provincia di Brescia, per chiedere di far luce sul comportamento dell’Asl che, lungi dal fornire tempo e alternative al proprietario per trovare soluzioni finalizzate al benessere dell’animale – sempre secondo quanto riferito dal proprietario stesso – avrebbe invece avallato le pressioni di alcuni membri del circolo ippico affinché la cavalla venisse “eliminata” al più presto, visto che la sua permanenza avrebbe prolungato il fermo sanitario della struttura: poiché la cavalla era stata registrata sul passaporto come DPA, niente di più facile che mandarla velocemente al macello.

 

Tale comportamento sembra non solo eticamente inaccettabile, ma anche non in linea con l’orientamento del Ministero che, col passare del tempo dall’avvio del primo piano di controllo, ha sempre più modulato le ordinanze e le circolari a favore del mantenimento in vita e in condizioni di benessere degli equidi sieropositivi.

 

 

Per maggiori informazioni visitare i siti

 

www.enpa.it
 

www.horseprotection.it

www.enpa.it


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti