14 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Musica e Carrozze

Di Mario Fenocchio

Ancor prima di iniziare questo articolo, so di tediare il lettore, non me ne voglia, con un argomento eccessivamente specifico, con una parentesi musicale che fu di utilità nei secoli passati al servizio ed a complemento del sistema di trasporto con carrozze e cavalli.

Sfogliando qua e là, ho trovato nella bibliografia inglese alcuni brani musicali, oggi diremmo jingle, ovvero dei motivetti che, facili da apprendere e riconoscere, venivano usati per significare particolari eventi connessi allo spostarsi in carrozza ed ecco l’idea di parlarne.
 

L’utilizzo della musica nelle azioni del genere umano è antica quanto l’uomo stesso e non è prerogativa delle carrozze. Corni e trombe sono serviti nella storia per annunciare, spaventare, intrattenere, eludere, chiamare, diremmo sostanzialmente per comunicare sia in guerra che in pace, sia per  lavoro che per diletto. 
 

 

TROMBE E CORNI

 

La caratteristica di forte sonorità degli strumenti a fiato quali corni e trombe  produce un’onda sonora che copre importanti distanze, così come dicasi delle campane che scandiscono le ore, l’angelus, il mattino ed altri eventi per la comunità cristiana che oggi sentiamo ancora.

 

Altra caratteristica che ha reso i fiati in ottone più utilizzati di altri strumenti é la loro portabilità, determinata da peso e dimensioni molto contenuti facilmente trasportabili ed affidabili, in quanto preziosi, alla singola persona.

 

Il termine “ottoni” è ovviamente generico per significare in verità strumenti in rame, in ottone, in argento ed oggi anche in acciaio.

 

Per le carrozze, genericamente postali e da viaggio, sono quasi sempre state utilizzati strumenti senza pistoni con conseguente limitazione dell’estensione armonica ed, oltretutto, difficili da suonare in quanto richiedono una forte resistenza labiale e molta precisione d’intonazione; due problemi che ne hanno limitato l’uso massiccio e costante e che ne avrebbero segnato presto la fine.

 

Nel 1815 l’invenzione dei pistoni ha riscattato gli ottoni, ma nel frattempo la carrozza andrà piano, piano scomparendo a causa della moderna motorizzazione. 

 

 

LE PARTITURE

 

Come abbiamo accennato, la ridotta scala di armonici ed il voluto mnemonico rendono le partiture in allegato molto semplici. Sono scritte in Do ed adatte ad una tromba dritta che ha come nota fondamentale il do  (e.g. Tromba da araldo). 

Le sole note utilizzate sono Do, Mi e Sol che nella scala diatonica maggiore, quella a cui tutti siamo maggiormente abituati, assumono i nomi di tonica (Do) , modale o caratteristica (Mi), dominante (Sol); per semplicità diremo che sono utilizzati solo i tre più importanti gradi della scala ovvero i semplici ma fondamentali. Canticchiate le prime tre note della marcia nuziale di Mendelssohn ed avrete Do Mi e Sol.

 

L’estensione richiesta allo strumento per l’esecuzione di questi brani è DO-DO-SOL, quindi sicuramente fattibile per trombe e corni (scelti per sonorità).

 

Per comprendere l’utilità di questo sistema di comunicazione con trombe e corni durante gli spostamenti in carrozza proviamo ad immaginare due postali che si avvicinino al cambio di posta ed alle loro eventuali necessità: in base al tempo a disposizione e magari a qualche problema successo nell’ultima tratta, bisogna decidere se arrivare insieme o meno, ne va dell’organizzazione della stazione per la refezione ed in particolar modo per il cambio dei cavalli.

 

Queste partiture sono tratte dallo standard inglese dei segnali per carrozze, non è né completo né esaustivo, ma un discorso siffatto, calmo ed elegante potrà mai essere realizzato con il cellulare del nostro secolo ?

 

Di Mario Fenocchio


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti