28 Maggio 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Spegasso il grande ostacolista

Uno dei cavalli purosangue che hanno segnato un'epoca.

Luigi Camici fu il grande allenatore, negli anni sessanta, del suo Spegasso, che morÏì dopo aver vinto una folle corsa.

Sì, il suo grande amico Spegasso: per lui fu amore, amicizia, calci e lacrime.

Luigi Camici quella mattina non se lo può dimenticare.

In una mattina qualunque, quando all'alba, durante uno dei tanti allenamenti, il Camici, fantino esperto, si procurò una ferita al sopraciglio dell'occhio sinistro, da parte del suo migliore amico.

Ciò accadde negli anni cinquanta in un box bianco all'ippodromo di Agnano (NA) dove Maria Josè, principessa di Piemonte, portava i bambini della famiglia Savoia a sfogarsi perchè voleva che crescessero normali.

Quella mattina Luigi Camici stava attorcigliando le fasce bianche intorno alle gambe anteriori di Spegasso, che già fu un buon cavallo ad ostacoli, per proteggerlo dalle botte e dagli urti contro le filagne bianche che proteggevano le siepi.

E la rinuncia ad una corsa se non anche peggio.

Era lì Spegasso, il saurone, lo guardava come se gli dicesse: "piantala fatti più in là".

All'improvviso Spegasso gli sferrò un calcio forse la fascia era troppo stretta e lo infastidiva.

Ma dopo aver sferrato il calcio E preso la fronte di Luigi L'animale, vedendo il sangue, si spaventò.

Sembrava come se fosse mortificato di quello che aveva fatto al suo amico:

Se ne stava in un angolo del box. Il Camici pensò: "poverello, è proprio come un cristiano a cui manca la parola".

Il fantino al momento pensò di più alla ferita che all'animale stesso, ma poi tornò dal suo migliore amico accarezzandolo, e lo perdonò di quello che aveva fatto.

E fra loro due si consolidò un' amicizia che divenne inossidabile.

E del resto, come si faceva a non fare amicizia con un cavallo come Spegasso, così intelligente e sensibile?

E che sarebbe passato alla storia come il migliore ostacolista dell'ippica.

Spegasso morì al termine di una corsa estenuante, vinta quando aveva undici anni all'ippodromo delle Capannelle (RM).

Vinse tutto, anche il premio lotteria di Merano quando ormai era già in età avanzata, Il fantino si toccò quella ferita sulla fronte e pensò a quell'animale intelligente.

Sì, il suo amico Spegasso.

Debora Anticoli

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti