19 Maggio 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

BUONA LA PRIMA PER LA CONSULTA ITALIANA EQUITAZIONE

per lo sviluppo, la difesa, l´organizzazione, la cooperazione, il mutuo soccorso, la formazione nel settore dell’equitazione

 

Un incontro tra amici ed una “sostanza” che ancora non ha assunto una forma definitiva: così Carlo Modica de Mohac (ENGEA), Presidente Onorario del Comitato Promotore del CIE, la Consulta Italiana dell’Equitazione, ha definito l’incontro tra le varie realtà del mondo del cavallo e dei cavalieri italiani che ha portato alla nascita della Consulta equestre. La scelta di un profilo volutamente “modesto” non è riuscita a nascondere la portata dell’evento.
Carlo-Modica-e-Paul-Gros-26-07-2012Per la prima volta le diverse e “litigiose” realtà dell’equitazione italiana, come sono state definite dai relatori, hanno superato le diversità e sono confluite in un progetto comune. L’altra nota da sottolineare è la “spinta unitaria” che nelle parole di Carlo Modica de Mohac, e degli altri relatori, emergeva con forza. Dunque il mondo equestre italiano ha reagito alla crisi ed alle difficoltà e questa capacità di reazione non è passata sotto silenzio. Se ne è accorto il CONI che ha ribadito l’impossibilità di accogliere una associazione di associazioni, corretta e doverosa precisazione, e se ne è accorta la FISE, che ha letto con attenzione e con intelligenza i numeri in campo. Carlo Modica de Mohac ed Alessandro Silvestri, presidente della Consulta, hanno accolto la precisazione assicurando che è intenzione della Consulta, darsi un’organizzazione conforme alla normativa del CONI, come è avvenuto nel settore ciclistico, ed hanno posto l’accento sulla volontà di cooperare per superare le difficoltà che l’equitazione italiana attraversa, difficoltà amplificate dalla grave crisi che vive il Paese. “Questo organismo – ha sottolineato Gruppo-26-07-2012Alessandro Silvestri – punta a dare voce ad una politica che metta al centro dell’attenzione le esigenze di tutti i soggetti che operano nel settore equestre”. 
Emilio Minunzio (Resp. equitazione ASI) ha toccato due temi importanti: la Consulta rappresenta oltre 2500 Associazioni Sportive Dilettantistiche ed Enti di Promozione Sportiva con una base di tesserati che sfiora i 300 mila aderenti. Una base solida e vasta che può fornire nuova linfa alla Federazione per far crescere nuovi campioni che rinverdiscano i fasti dell’equitazione agonistica. Secondo tema, quello della Comunicazione. La Consulta ha ben chiaro che la presenza prima ancora che sui mass media (quotidiani e riviste), su internet, sui social forum, su youtube, significa essere in prima fila sul palcoscenico della visibilità. Una scelta che vede tutti concordi ed impegnati. Da queste premesse nasce il successo della Consulta che al suo esordio a Roma all’Auditorium ha visto la presenza anche del Presidente della FISE Avv.Andrea Paulgross. La FISE, ha detto il presidente, ha modificato il proprio statuto per valutare le importanti richieste che sono state rappresentate. Paulgross e la FISE, in sostanza, hanno preso atto che la realtà è dinamica e che i cambiamenti avvengono velocemente e che per rimanere in gara bisogna essere al passo: anche la FISE deve adeguarsi. 
Mauro-26-07-2012Piena la soddisfazione di Mauro Testarella, Resp. equitazione MSP: “Abbiamo passato molti mesi a leggere ed ascoltare annunci di catastrofi per il mondo equestre italiano senza mai un proposta concreta in positivo. Ebbene, la Consulta, è la risposta che il mondo equestre italiano mette in campo".
La Consulta è una vera forza organizzativa che ha al proprio interno le esperienze necessarie per rappresentare tutti, tutti noi che siamo la vera spina dorsale del mondo equestre italiano. Un mondo che non è solo agonismo evidentemente. Tutti insieme, senza escludere nessuno, perché la realtà è che nessuna componente di questo mondo può farcela da sola. La Consulta, la CIE, è nata per dire forte e chiaro che il mondo dell’equitazione unito è un soggetto con cui confrontarsi, che possiede al proprio interno energie, competenze e volontà non solo per avanzare proposte, ma soprattutto per realizzare progetti e per uscire, tutti insieme, dalle difficoltà”. 
Favorevoli sono state le esternazioni di Antonino Viti, Presidente dell’ ACSI e Vicepresidente Vicario del Coordinamento degli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI, che ha partecipato, per delega del Coordinamento, per comprendere i fini e le innovazioni che la CIE vuol mettere in campo nel rispetto delle normative giuridiche legali e del CONI. Inoltre hanno partecipato Presidenti Regionali della Federazione e Presidenti di Enti di Promozione Sportiva con interventi costruttivi e favorevoli all’iniziativa per conseguire una maggiore unione all’interno di questo articolato mondo equestre italiano.
Moderatrice dell'importante evento Maria Lucia Galli, che ha coordinato con la grande professionalità che la contraddistingue in tutti gli interventi.

PAOLO DICIOCCIO
ENGEA

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti