1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
20 Giugno 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Quinta giornata: successi firmati Audi e Hotel De La Poste, giochi ancora aperti per un posto in finale

Cortina d’Ampezzo – Giochi ancora aperti per la definizione del tabellone delle finali del Cortina Winter Polo – Audi Gold Cup 2013. I risultati delle due partite andate in scena oggi a Fiames per la quinta giornata del torneo di polo su neve, lasciano aperto ogni pronostico per individuare il nome della squadra che andrà a giocarsi la finale di sabato 23 contro il già qualificato John Taylor Montecarlo Polo Team.

Sono in tre per un posto: Ruinart, U.S. Polo Assn. e Audi. Oggi il team dei quattro anelli ha avuto la meglio su  U.S. Polo Assn. (5,5 – 4), mentre Hotel de la Poste ha centrato il primo successo contro il team Ruinart (5 – 3,5) e spera in un posto nella finale per il terzo posto.

Saranno quindi decisivi i due match di domani che si annunciano spettacolari e carichi di agonismo come quelli odierni. Pubblico sempre numeroso al Polo Village nonostante la neve caduta durante la seconda partita e gran finale con le evoluzioni dei bellissimi esemplari di falchi e aquile del Park des Dolomites.  

U.S. POLO ASSN. POLO TEAM VS AUDI POLO TEAM   4 A 5 ½

Partita nervosa ma corretta con l’U.S. Polo Assn. Team (capitano Richard Fagan, Marcus Hancock, Marcus Araya, Santiago Torreguitar) che si trova di fronte un agguerrito Audi Polo Team (capitano Davide Nanni, Paolo Santambrogio, David Bernal, Fabrizio Bulgarini) il quale sfrutta a fondo il buon vantaggio concessogli per minor handicap complessivi.

Il giovane attaccante Araya di U.S. Polo Assn. solo nel secondo tempo riesce a segnare dopo due errori iniziali, complice pure la neve che rallenta i suoi allunghi in avanti. Nell’Audi, dopo una doppietta del bomber Bernal, sono Santambrogio e Bulgarini a dare spettacolo, non solo andando in goal ma sfiorando i pali (due volte Bulgarini) con tiri micidiali.

“Siamo stati molto bravi, soprattutto a non scomporci quando nel secondo chukker gli inglesi hanno premuto a fondo” dice capitan Nanni di Audi. Visibilmente contrariato il capitano Fagan di U.S. Polo Assn., lascia ad Araya commentare la sconfitta: “Una partita difficile, la palla sembrava incollata alla neve”.


1° chukker     US Polo Assn. 0 – Audi Polo Team 2 1/2  
                      vantaggio (1 ½)  Audi
                      Bernal (1) Audi
2° chukker    US Polo Assn. 2 – Audi 2 1/2            
                      Araya (1) US Polo Assn.
                      Torreguitar (1) US Polo Assn.
3° chukker     US Polo Assn. 3 – Audi 3 1/2            
                      Hancock (1) US Polo Assn.
                      Bernal (1) Audi
4° chukker     US Polo Assn. 4 – Audi 5 1/2
                      Araya (1) US Polo Assn.
                      Santambrogio (1) Audi
                      Bulgarini (1) Audi


HOTEL DE LA POSTE POLO TEAM VS RUINART POLO TEAM   5 A 3 ½

Incontro doube-face con l’Hotel de la Poste Polo Team (capitano Gif Turati, Oscar Carona, Diego White, Franco Piazza) inizialmente scatenata grazie ad un White che finalmente mette in piena luce la sua classe: 4 goal in due tempi più l’assist vincente a Piazza e il palo avversario sfiorato.

Il Ruinart Polo Team (capitano Davide Dondena, Luis Neuforge, Horacio Etcheverry, Teodore Neuforge) è sembrato invece subire troppo gli avversari. Poi, sotto la spinta di un Etcheverry instancabile, il Ruinart comincia la rimonta, pur se White prosegue a far prodezze, intercettando al volo un penalty avversario.

Purtroppo il continuo pressing di Etcheverry e del quattordicenne Teodoro Neuforge nell’area avversaria produce pure numerose punizioni che ne frenano lo slancio. “Siamo come i motori diesel, abbiamo bisogno di scaldarci” commenta Piazza il successo di Hotel de la Poste dopo tre sconfitte consecutive.

“Non abbiamo concretizzato molte azioni nella metà campo avversaria, ma siamo ancora in corsa per la finale” assicura capitan Dondena di Ruinart.    

1° chukker     Hotel de la Poste 3  –  Ruinart Polo Team 1/2
                      vantaggio (1/2) Ruinart
                      White (3) Hotel de la Poste     
2° chukker     Hotel de la Poste 5 –  Ruinart 1/2           
                      Piazza (1) Hotel de la Poste
                      White (1) Hotel de la Poste
3° chukker    Hotel de la Poste 5 –  Ruinart 1 1/2            
                      Etcheverry (1) Ruinart
4° chukker     Hotel de la Poste 5 – Ruinart 3 1/2            
                      T. Neuforge (1) Ruinart
                      Etcheverry (1) Ruinart

PIAZZA, SANTAMBRONGIO E BULGARINI : I PROFESSIONISTI DEL POLO ITALIANO

Più che professionisti preferiscono essere chiamati polo-manager. Sono i tre giocatori italiani, non patron, che – con handicap 3 – a Fiames militano nell’Audi Polo Team (il milanese Paolo Santambrogio e il romano Fabrizio Bulgarini) e nell’Hotel de la Poste Polo Team (il monzese Franco Piazza). Figli – chi più, chi meno – dei favolosi Anni Sessanta, hanno scelto la sport dei re, il re degli sport, come stile di vita.

Franco Piazza, classe 1959, de La Ginevra Polo Club di Roma, ha iniziato coi cavalli nel Parco Reale di Monza, compagno di cavalcate di Roberto Arioldi, icona del salto ostacoli italiano. Franco ha vinto ovunque, dalla Francia all’India, persino sulle nevi di St.Moritz con un team guidato da Orazio Annunziata, padre della giocatrice italiana Stefania.

Paolo Santambrogio, meneghino purosangue del 1963, ha messo in sella al Polo Club Milano decine di appassionati di questa disciplina, compresi due capitani che oggi guidano altrettante squadre a Fiames, Davide Nanni e Davide Dondena.

Nel 1999 a Parigi è stato azzurro agli Europei nel team di Renato Bolongaro. Per la quarta volta a Cortina, Fabrizio Bulgarini, del 1970, ha costruito la sua carriera sui campi del Roma Polo Club, dove già va a cavallo il figlio Jacopo. Nel 1990 volò ai confini della Terra del Fuoco, a Bariloche tra Argentina e Cile, per partecipare e conquistare la medaglia di bronzo (gli azzurri erano capitanati da Franco Piazza) nei Campionato del Mondo sulla neve.


TALENTI DI ARGENTINA: I FUORICLASSE DEL POLO A CORTINA

Classe innata e talento, sono i pofessionisti argentini che a febbraio volano nel vecchio continente per partecipare al Cortina Winter Polo. Alcuni come Dario Musso, 7 goal di handicap (7 hp), non mancano un’edizione del Cortina Winter Polo – Audi Gold Cup dal 2002, quando vinse con la squadra guidata da Sabatino Gianni, papà di Rommy, il capitano del John Taylor-Montecarlo Polo Team del quale quest’anno Dario è regista e bomber.

Il ragazzone di Buenos Aires, tanto allegro fuori campo quanto micidiale in partita, non è “the best” – almeno a livello di handicap – del torneo 2013 perché a superarlo c’è Diego White, 8 hp, che non ha l’esperienza on-snow di Musso ma, quando riesce ad uscire dalle mischie vischiose del gioco sulla neve, mette in luce una classe cristallina. White è il manovratore dell’Hotel de la Poste Polo Team ed ha già duellato con i suoi pari grado delle altre squadre 2013, curiosamente con risultati quasi simili e, purtroppo per lui, tutti a suo sfavore.

Ma come dice Luca D’Orazio, capitano di lungo corso al Cortina Winter Polo, la palla è rotonda e la neve traditrice. Horacio Etcheverry, hp 7, è realizzatore di fino, con una prima esperienza fra le Dolomiti nel 2009 ed una più incisiva l’anno scorso, quando divise in parità la classifica di capocannoniere con Musso, che anche stavolta ha faticato in partita a liberarsi dalle sue marcature insidiose nonostante il fisico non impressionante.

Un po’ come Marcus Araya, altro 7 hp, figlio d’arte del grande Benjamin, ingaggiato dall’US Polo Assn. Polo Team come saettante incursore nelle aree avversarie. “Marcus the Fast” lo ha soprannominato il suo capitano-patron inglese Richard Fagan. L’Audi Polo Team invece punta su David Bernal (hp 7) il quale nel 2007 portò al successo, assieme a Musso, proprio l’Audi di capitan Rommy Gianni.


IL PROGRAMMA DI DOMANI

CAMPO GARA – FIAMES
Ore 13.00: Audi Polo Team vs John Taylor Montecarlo Polo Team
A seguire: U.S. Polo Assn. Team vs Ruinart Polo Team

Ufficio Stampa Cortina Winter Polo


Il Network del Portale

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti