1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
13 Aprile 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Lo sapevate che… Il Bisonte Americano è a rischio di estinzione?

America, il Parco di Yellowstone è pronto ad abbattere 900 bisonti: gli ambientalisti chiedono stop al Presidente Obama. La continua caccia al bisonte non risparmia nessuno: la specie sta correndo un grosso rischio.

Si dice estinzione la scomparsa di una determinata specie di organismi viventi. Le cause principali di una estinzione possono essere diverse: un mutamento improvviso dell'ambiente in cui vive la specie, tanto che gli esemplari non riescono ad adattarsi; la comparsa di una specie concorrente (per il cibo) o di una specie predatrice.

 

I campanelli d'allarme che segnalano il rischio di estinzione di una specie sono due: la diminuzione dello spazio vitale, cioè dei territori e habitat che questa specie occupa, e la diminuzione del numero di esemplari della specie stessa. L’uomo oggi si può considerare una delle più grandi minacce per la maggior parte degli animali considerati a rischio di estinzione. E' il caso dei bisonti.

 

Il Parco nazionale di Yellowstone, negli Stati Uniti, prevede di ridurre la popolazione di bisonti questo inverno. Come? Uccidendo 900 esemplari, ovvero un quinto della mandria, che si allontanano dalla riserva in un'operazione di abbattimento che sarebbe la più notevole degli ultimi sette anni.

 

Il piano è stato presentato il giorno dopo che gli ambientalisti hanno inviato una petizione legale all'amministrazione Obama per chiedere di bloccare gli abbattimenti annuali che hanno provocato, lo scorso decennio, la macellazione di migliaia di bisonti che si allontanavano da Yellowstone da parte delle tribù indiane. Negli ultimi anni, i bisonti "ribelli" sono stati abbattuti attraverso una combinazione di speciali rastrellamenti e di battute di caccia. Con l'ultima operazione si passerebbe da 4.900 esemplari a 4.000: un "taglio" netto e pericoloso alla specie.

 

La nuova spinta per abbattere la mandria è legata ad un piano di gestione a lungo termine fra i responsabili della fauna selvatica federali e statali e le agenzie agricole, che ha imposto un tetto massimo alla popolazione tra 3.000 e 3.500 bisonti. Forse le parti in causa non ricordano che gli animali sono apprezzati dai visitatori di un parco che si estende dal Wyoming al Montana, fino all'Idaho.

 

C'è un problema: sono finiti nel mirino degli allevatori i bufali che migrano ogni inverno da Yellowstone verso gli storici terreni di pascolo in Montana. Si teme la diffusione della brucellosi, una malattia batterica. Il numero di bisonti abbattuti da Yellowstone, comunque, è variato notevolmente da un anno all'altro, ed è destinato solo ad aumentare. Bisogna fare qualcosa per salvare la specie!

 

Il bisonte americano è un mammifero artiodattilo della famiglia dei Bovidi. Di questo mammifero vivono in Nord America due sottospecie: B. b. bison, il bisonte delle pianure centrali, e B. b. athabascae, il bisonte delle foreste dell'Alaska e del Canada nordoccidentale.

 

Il bisonte ha una struttura fisica particolare, con la parte anteriore del corpo più sviluppata dei quarti posteriori. A causa di questa conformazione presenta una gobba piuttosto pronunciata. La testa è grossa e tondeggiante ed è avvolta da una fitta peluria scura. Una peluria più chiara avvolge anche la parte anteriore del tronco, mentre i quarti posteriori sono quasi glabri. Le corna, relativamente piccole rispetto a quelle di altri bovidi, sono ricurve verso l'alto. Le dimensioni variano tra i 210 e i 350 cm di lunghezza. I maschi, più grossi delle femmine, possono raggiungere anche i 190 cm di altezza al garrese e pesano in media 750-900 kg.

 

Il suo habitat tipico è la grande prateria nordamericana, che un tempo il bisonte abitava in giganteschi branchi di migliaia di individui. La sua distribuzione andava dal nord del Messico al sud del Canada. Con l'arrivo dei colonizzatori europei, che lo chiamarono suggestivamente "Buffalo", iniziò una spietata caccia al bisonte, che veniva effettuata anche per privare gli indiani di un'importante fonte di nutrimento.

 

I cacciatori di bisonti, all'epoca dei pionieri, divennero molto famosi, tanto che alcuni entrarono nella storia. Basti pensare al leggendario Buffalo Bill, alias William Frederick Cody, che si vantava di averne abbattuti oltre 4000. All'inizio della caccia, in Nordamerica vivevano 70 milioni di esemplari. In poco più di un secolo, essi si ridussero a seicento superstiti, condannati ad una sicura estinzione se molte associazioni naturaliste, come ad esempio l'associazione Amici del Bisonte, fondata nel 1901, non si fossero prodigate per salvaguardarli.

 

Nelle grandi praterie americane, i bisonti si muovono in branchi, spesso molto numerosi. Questi passano la maggior parte del tempo pascolando e ruminando.  Nonostante la loro grande mole, i bisonti possono correre fino a 60 chilometri orari. Durante l'inverno i bisonti resistono al freddo grazie alla pelliccia, ma sono costretti a scavare nella neve per trovare il cibo. Il loro senso dell'udito e dell'olfatto sono eccellenti e fondamentali per individuare i pericoli.

 

Oggi i bisonti vivono nelle riserve e nei parchi nazionali dall'Alaska al Messico, ma la continua caccia al bisonte non risparmia nessuno: la specie sta correndo un grosso rischio.

 

Le Associazioni di riferimento:

www.lav.it
www.enpa.it
www.abolizionecaccia.it
www.oipaitalia.org
www.greenpeace.org
www.wwf.it
 


 

www.wwf.it
wikipedia.it
www.nelcuore.org


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti