1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
21 Febbraio 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Valle d’Aosta è Turismo Equestre di qualità.

Dal sito di Fitetrec-ante: turismo slow a cavallo in Valle d´Aosta, ai piedi delle vette più alte d´Europa.

Il Comitato Regionale Fitetrec-Ante Valle D’Aosta, presieduto da Veronica Revel, ha aperto alla grande la stagione estiva mettendo in primo piano il Turismo Equestre quale mezzo privilegiato per promuovere sia il terrirorio sia un turismo lento, ecocompatibile e sostenibile. Numerose le iniziative volute dalla Federazione, la prima delle quali è stata il 44° Equiraduno Nazionale organizzato a giugno a Torgnon, capitale storica dell’Endurance in Valle, che ha visto la partecipazione di tutte le Regioni italiane con più di trenta binomi cavallo-cavaliere.

 


I responsabili della sezione valdostana si sono messi al lavoro puntando su un turismo slow da praticare in sella  che persegue il duplice obiettivo di avvicinare il turista a questo nobile animale e di promuovere il territorio con le sue specificità naturalistiche, storico-culturali, enogastronomiche. “Partendo dal successo registrato dall’Equiraduno, il nostro intento – sostiene Veronica Revel, Commissario Fitetrec-Ante Valle d’Aosta – è quello di proporre al pubblico un programma di itinerari alla portata di tutti gli appassionati, studiati e preparati nei minimi dettagli per garantire ai partecipanti il massimo della fruibilita? e del divertimento, senza mai perdere di vista la sicurezza di cavalli e cavalieri nonche? gli aspetti didattici di questo meraviglioso sport”.

 


 Gli Itinerari proposti si snodano tra le vallate più suggestive della  Valle d’Aosta: si va dalla magica Val Veny alla incantata Val Ferret – le due vallate laterali di Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco – , dalla spettacolare vallata di Cervinia, con la Gran Balconata del Cervino  ai dolci pendii della conca di Torgnon, nella valle di Valtournenche. Si tratta di viaggi a cavallo di uno o due giorni con pernottamento in tenda o in rifugio e soste di degustazione di prodotti del territorio raccontati dagli stessi  produttori. Un’occasione imperdibile per entrare in contatto con la vera essenza di questa terra, con le sue montagne, la sua gente,  con le meraviglie naturalistiche e storiche che offre il territorio, ma da una prospettiva diversa, quella unica e privilegiata che si ha dalla groppa di un cavallo. Un’avventura che rimarrà un ricordo indelebile da portare a casa.

 


Il trekking pilota si è svolto all’inizio di Agosto in Val Veny. Due giorni a cavallo con partenza da Courmayeur, quasi 35 chilometri percorsi da venti binomi cavallo-cavaliere, tra boschi, prati, laghi, mandrie di mucche al pascolo, 1.100 metri di dislivello positivo per raggiungere il Col de la Seigne a 2.516 m. Un viaggio attraverso ambienti unici dove i sensi sono appagati dai paesaggi  mozzafiato della Catena del Bianco, del Lago Combal, delle Pyramides Calcaires. Non sono mancati i momenti di intrattenimento come la visita, nella piana della Val Veny, all’allevamento modello di capre della Famiglia Zerga e la degustazione dei formaggi da loro prodotti o una sosta alla Casermetta, posta sul sentiero del TMB a 2.365 m., appena sotto il Colle della Seigne, centro di informazione e sensibilizzazione territoriale.

 


La Federazione sta portando avanti anche due importanti progetti transfrontalieri che vedono coinvolte Italia, Francia e Svizzera. Si tratta di Route D'Artagnan, un itinerario sulle tracce del leggendario D'Artagnan e il Tour du Mont Blanc.
Sono davvero tante le ragioni per cui vale la pena di avvicinarsi al trekking a cavallo, un viaggio che esalta la lentezza e crea le condizioni per vivere emozioni  intense che nascono dalla relazione con questo meraviglioso animale e dagli incontri con la gente di montagna, autentica portatrice di antichi saperi e di cultura materiale, non compatibili con i ritmi ai quali la nostra società ci ha abituato, perché “L’aria del Paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo”.



La Fitetrec–Ante, Federazione Italiana Turismo Equestre e Trec Ante, con le sue Delegazioni Regionali, ha tra i suoi scopi principali l'organizzazione e la diffusione della pratica equestre in campagna e la valorizzazione del cavallo come risorsa del patrimonio italiano e di promozione turistica. La Federazione è stata riconosciuta dal CONI quale disciplina associata alla FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) per quanto riguarda  le discipline agonistiche del Trec, monta da lavoro, monta western e cross.

 

 

Per saperne di più:

Ufficio Stampa Fitetrec Ante Valle d'Aosta:

Monique Giacobone – 3487808289 – moni.giaco@icloud.com

Fitetrec-ante


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti

sondaggio