11 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Il miracolo dei santi Opimio e Sirio CP.

Dieci anni di attività nei caroselli del CAITPR possono essere pochi o tanti, a seconda del punto di vista.

Sono tanti se davanti a noi scorriamo l’albo dei ricordi e scopriamo che, all’inizio, l’unico del gruppo che ci sapeva fare era Roberto Concezzi.
Sono ancora tanti se pensiamo che il sottoscritto, nel 2008 appena dopo la fiera scriveva così al direttore: “aumentare il numero dei soggetti che partecipano alle manifestazioni collaterali (caroselli e spettacoli) portare ad almeno 25 soggetti con almeno un tiro a quattro e qualche tiro a due”.


Sono tanti da far sembrare che il campionato di maneggevolezza sia sempre esistito e invece, correva l’anno 2011 “Una parola per chiudere queste due righe sul 1° Campionato di Maneggevolezza per soggetti CAITPR: “porca miseria ragazzi ci siamo anche noi; i nostri cavalli sono fantastici, hanno un cuore grande così. Avanti tutta allora!””


E ancor, leggendo il resoconto di quell’anno: “Ma com’è andata Verona? Per noi dei caroselli è stata l’edizione migliore, tanto lavoro a casa e in Fiera, grande impegno, buona professionalità da parte dei partecipanti e dei soggetti addestrati; aspetti che sono stati ripagati dal grande consenso ricevuto”.


Allungando il brodo è bello ricordare che il 2012 è stato definito “l’edizione della maturità” e il 2014 funestato, purtroppo, da troppi infortuni è stato scolpito nella mente per il tiro a dodici e in questo caso “spetta ai 19 metri di TPR che hanno reso possibile, grazie alla loro pazienza sull’uomo l’evento: Bea CM, Camilla, Dado, Dora, Efeso, Enduro, Feliz, Filippa, Pepita, Rebecca, Tilli, Zarina” il nostro ringraziamento.


Tanti anni trascorsi assieme e tanti ricordi che passano velocemente nella mente come, quando di attacchi non si vedeva ancora l’alba, non aver accettato in mostra due puledre mal toilettate, veramente tanti anni fa, o ancora l’escludere dalla classifica finale un soggetto, maschio, 30 mesi causa inadeguatezza di presentazione per la mostra nazionale.
Tanti ricordi, per fortuna tanti ricordi che segnati, aihmé, dal colore dei capelli ti rammenta che non sei più il ragazzino riccio con qualche chilo in meno; per dire quelle esuberanze sono servite?


Una evoluzione in tutti questi anni c’è stata e il CAITPR non è qui in Fieracavalli per celebrare solo la sua Mostra Nazionale o il Mercato concorso, peraltro passato dei puledri maschi di trenta mesi, ma per mostrarsi al numeroso pubblico in tutte le sue vesti.


E’ una razza che in Verona ogni anno, da quel 2006, celebra la sua visibilità fatta di Mostra Nazionale, partecipazione a tanti eventi shownistici e anche ludici, o forse più, considerata l’intensità nella partecipazione che hanno mostrato i partecipanti nelle tappe di avvicinamento alla finale nazionale del Campionato di maneggevolezza e soprattutto qui in Verona 2015.


Sono “andati” i tempi dell’allevatore sulla balla di paglia o fieno in attesa degli acquirenti! Verona celebra un nuovo cliché dello stare assieme, un nuovo senso di appartenenza alla grande famiglia degli uomini di cavalli che prima di tutto sono allevatori, solo allevatori e solo in un secondo momento poeti, nel senso di innamorati della razza.


Sono uomini che ogni giorno producono per vivere in funzione del mercato e non sono avvezzi ai voli pindarici di sogni che se è anche lecito coltivare non ti danno da mangiare; tutti vorrebbero vedere il loro puledro, il loro cavallo, vivere accanto a loro o in un altro allevamento per sempre; ma le leggi di mercato sono ben altre e allora ben vengano l’allevamento che “costruisce possibili riproduttori”, l’allevamento che ingrassa i puledri, l’allevamento che mantiene il pascolo, l’allevamento che mantiene la tradizione dell’attacco e l’allevamento sportivo; certo di più ancora bisogna fare per la visibilità del nostro cavallo che fra qualche anno dovrà essere riconosciuto come il gigante gentile: il CAITPR. Grazie quindi agli allevamenti stallini del nord Italia, grazie agli allevamenti bradi del centro Italia, grazie agli allevamenti stallini e semi bradi del sud Italia, tutti indistintamente nello scudo scaligero.


Se andiamo ad analizzare l’edizione appena trascorsa di Fieracavalli possiamo senz’altro affermare che è stata l’edizione della consacrazione dello spirito di essere allevatori di CAITPR: soggetti perfettamente preparati, ordinati, vicini all’uomo che senza alcuna sbavatura hanno partecipato alle varie attività cui erano iscritti e nessuno di essi ha palesato una qualche avvisaglia di scarsa preparazione all’evento.


Venendo ai numeri, mai come quest’anno la presenza di soggetti attaccati è stata così importante: su oltre 70 soggetti Agricoli presenti a vario titolo, ben 39 hanno partecipato anche alle attività “attaccate” del CAITPR Show e al 5°Campionato di maneggevolezza, nel dettaglio:

 

Attività e Soggetti attaccati partecipanti
 

– 78^ Mostra Nazionale    7
– Caitpr show e altri spettacoli    37
– 5° Campionato di maneggevolezza    26

 

Relativamente alla Mostra Nazionale un soggetto attaccato si è classificato 3° nel Campionato stalloni (EttoreB, proprietà F.lli Masueto -BA), uno ha conseguito il primo premio nella categoria fattrici 3-5 anni (Filippa, Proprietà A. Quaglia – TO) e due soggetti hanno occupato la piazza d’onore nella categoria fattrici 6-10 anni (Betty, proprietà D. Ballin – VE e Carlotta, proprietà M. Mana – TO ); questo per ribadire che è un falso problema lo schema di selezione che privilegerebbe un tipo morfologico di cavallo rispetto a un altro. Da sempre l’impianto selettivo del CAITPR è un compromesso tra l’attitudine produttiva muscolare e i caratteri vita!


Gli show hanno interessato, come da tabella, 37 soggetti impiegati sia nelle attività istituzionali nei ring AIA che in altri padiglioni o aree; in totale le uscite sono state 27 nei quattro giorni di Fieracavalli.


Veniamo al 5° Campionato di maneggevolezza che ha visto al via 13 equipaggi nella categoria singoli e 9 nella categoria pariglie un indubbio successo non solo per il numero di partecipanti quanto per la professionalità e l'agonismo,sano, mostrato da tutti i partecipanti; purtroppo l'indisponibilità del soggetto scelto ha impedito a Lorenzo Crise la partecipazione al campionato. Da rilevare l’età media dei partecipanti davvero molto bassa se pensiamo che i vecchi del gruppo sono i vari Di sacco Federico Mario Mana o Italo Bianciotto; davvero si potrebbe dire Campionato Italiano di maneggevolezza CAITPR categoria under 23 tanti sono i giovani partecipanti!


Ottimi si possono definire i numeri preparati dai vari team per gli show, accanto a numeri che formano il nostro repertorio classico si sono inseriti altri filoni di indubbio interesse. Stilare in questo contesto una classifica sarebbe indecoroso per tutti anche se alcuni di essi mi sono penetrati nell'io; questo non vuol dire che non ci sarà ancora da lavorare, alcuni dettagli andranno analizzati e prima della fiera risolti per rendere il tutto più armonioso e fedele alla realtà.


Bella l’estate di San Martino vissuta in questi quattro giorni di Fieracavalli ma piú bello ancora il miracolo dei santi Opimio e Sirio CP che mi hanno sostenuto nella voce.




 

Mario Rocco – Anacaitpr
Anacaitpr


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti