16 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Premiati gli atleti laziali che si sono distinti per risultati e successi nel corso del 2016

Gli Awards 2016 organizzati da FISE Lazio si sono svolti a Torrimpietra il 30 Gennaio 2017

Passerella di atleti, tecnici, sentimenti, valori, ideali, messaggi e simboli intangibili in scena nella lunga maratona pomeridiana.
Si è conclusa lunedì 30 gennaio 2017 la festa dello sport di fise lazio che, per la prima volta, si è tenuta sulla Aurelia presso “La Corte di Arenaro” a Torrimpietra.

Erano presenti tra le autorità: i consiglieri Nazionali Ettore Artioli, il Presidente del Coni Regionale Dr. Riccardo Viola, il Presidente della Fitetrec ante Avv. Alessandro Silvestri, il segretario generale Dr. Marco Lenci, il Presidente del Comitato regionale Umbria sigra Mirella Bianconi, nonché le numerose autorità militari: Col. Comandante del CME Spartaco Tassinari, Coordinatore delle Attività del CME Ten. Col. Giacomo Della Chiesa; Magg. IV Reggimento Carabinieri a cavallo Alessandro Giordano Atti.

Ancora il Pres. Del CIP LAZIO, Pasquale Barone, Francesco Repice telecronista di tutto il calcio minuto per minuto grande appassionato di reining. Alberto Rinaldi, Adalberto Magliari Galante ed Enrico Tonali intervenuti per ricevere dei premi speciali.

La lunga passerella di atleti che si sono distinti nel 2016 si è susseguita senza sosta a tamburo battente dalle ore 15.15 fino oltre le 18. Bellissimo è stato il ritmo di premiazioni celebrazioni interventi sapientemente dosati e gestiti dell’immenso staff messo in campo dal Comitato regionale Fise Lazio.

La prima vera grande occasione ufficiale del neo eletto Presidente Carlo Nepi, che come un maratoneta alla guida del Comitato, ha raccolto il testimone del precedente Presidente uscente Giuseppe Brunetti, che forse avremmo avuto piacere di vedere in sala, in questo passaggio ideale concreto, visto che i premiati appartenevano all’ultima fase dell’era Brunettiana.

Sono state 6 le discipline equestri ad essere premiate, la più numerosa è stata quella del salto ostacoli con ben 78 atleti.

Impossibile citare tutto l’elenco di binomi che sono stati protagonisti nel 2016 con le loro affermazioni nella tante gare in giro per l’Italia e per il Mondo. Credo che vadano ricordate “le gare” che hanno reso veramente indimenticabili  alcuni momenti del 2016  rivissuto in sala, tra immagini che scorrevano e qualche breve flash di parole, vera rarità in un mondo fatto di cavalieri!

 Abbiamo ricordato i Giochi Olimpici di Rio 2016 assieme a Stefano Brecciaroli, Luca e Pietro Roman, Arianna Schivo e l’atleta paralimpica Francesca Salvadè, i campionati Europei di completo che si sono tenuti a Montelibretti in cui l’Italia ha conquistato il bronzo ed erano presenti sul palco, ancora con molta  emozione Luca Mezzaroba, Ludovica Manzoli e Fosco Girardi questi ultimi in divisa della Polizia Penitenziaria, l’Argento di  Rabat nella Coppa della Nazioni di Luca Coata e Luca Marziani, la medaglia d’oro ai campionati Europei Pony di Sofia Manzetti, Prisciscilla Pigozzi Garofalo, Neri Pieraccini; la medaglia d’argento di Antonio Alfonso ai Campionati Italiani assoluti senior, l’argento di Stefano Falzini ai Campionati Italiani Criterium Seniores, l’oro di Simone Coata al Campionato Italiano 8 ed oltre ed infine il Gran Premio delle Regioni U21 di Verona e la Coppa dei Giovani di Piazza di Siena.

Ma queste gare, così importanti e prestigiose, ci riportano invece ai valori simbolici ed intangibili ed invisibili dello sport equestre. E’ stato questo il cammino che idealmente è stato premiato: la passione per il proprio cavallo, il lavoro quotidiano metodico e rispettoso del proprio compagno di gara, del proprio istruttore – quest’anno non sono stati chiamati a salire sul palco i tecnici ma solo i cavalieri – lo spirito di squadra, il rispetto per l’avversario, il valore della vittoria ed il valore sacro e costruttivo della sconfitta.

Non sono questi sentimenti o ideali astratti ed avulsi dalla vita quotidiana. Quanto siano veri e incarnati in un volto, ce lo hanno ricordato i premi speciali che si sono alternati tra un quadro e l’altro di consegna di riconoscimenti.

Barbara Filippucci come esempio di stile, Dino Costantini come “luce della nostra equitazione”, Giovanni Motzo ha sottolineato come la famiglia dello sport diventi famiglia in senso assoluto.

Cristina Chiuso è stata ospite d’onore quale atleta in senso assoluto, lei,  ex nuotatrice con tutti i suoi titoli, primati, campionati del mondo, olimpiadi alle spalle ed oggi giornalista e commentatrice è stata davvero il fiore all’occhiello della kermesse specie quando ha detto “Fare sport fa provare dei brividi speciali. Auguro a tutti voi di rimanere attivi in carriera il più a lungo possibile. Oggi come commentatrice ho la possibilità di far appassionare gli spettatori".

Altissimo è stato il momento in cui “La Signora” Maria Sole Agnelli è salita sul palco per ricevere il suo premio speciale, ovviamente con riferimento alla disciplina del completo e del grande impegno profuso per salvare il Centro Equestre Federale dalla rovina ”Sono felice di aver aiutato i Pratoni del Vivaro che sono la base del nostro completo italiano”.

Momento di attualità e rinnovamento è stato rappresentato dalla visita del Neo Presidente Marco Di Paola ed alcuni suoi consiglieri: Michele Mosca ed Eleonora Di Giuseppe.

Queste feste, questi momenti di incontro e ritrovo sono linfa vitale per una famiglia che deve stringersi attorno al medesimo interesse e passione: il cavallo. “L’horse power” unisce cementa ed aggrega senza falsità, ipocrisia od inganno.

I molti giovani presentati ed inseriti nelle commissioni di lavoro del nostro comitato, saranno fonte di vivacità spirituale mentale, di nuove risorse e nuove idee per il 2017.

La cerimonia di premiazione è anche stata ravvivata da un gioco a premi: “manda la mail sul tema: “Che emozione provi a stare qui e ad essere premiato”. In palio tre stages: per il salto ostacoli con il cavaliere Piergiorgio Bucci, per il completo con Stefano Brecciaroli e per il dressage un cavaliere ancora da designare da parte del comitato regionale.  In queste ore si sta ancora lavorando sulle mail, i vincitori saranno comunicati al più presto.

F.I.S.E. – Lazio


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti