19 Maggio 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

PURIFICA LA FATTORIA??

“ De causis plantarum” e “Storia delle piante” sono opere di Teofrasto di Ereso, la cui nascita risale al IV – III secolo A.C., che contengono elementi di fisiologia vegetale basata su una scienza empirica. Filosofo e naturalista greco, discepolo di Aristotele, diede un grande contributo allo studio della natura. Nelle sue opere si parla anche dell’Altea (Althaea Officinalis L.) o Malvone che veniva molto usata dai popoli antichi. Dioscoride, medico – botanico dell’antica Grecia, la chiamava “Hibiscus” e Virgilio le diede il nome latino “Ibiscum”: nomi che derivano dal verbo greco “Althein” il cui significato è curare o guarire.


Carlo Magno emana nell’Impero Carolingio il suo “Capitulare”onde poter meglio sfruttare le risorse dell’agricoltura in cui include anche l’Altea:

 

“70- Vogliamo che nell'orto sia coltivata ogni possibile pianta: il giglio, le rose, la trigonella, la balsarnita, la salvia, la ruta, l'abrotano, i cetrioli, i meloni, le zucche, il fagiolo, il cumino, il rosmarino, il careium, il cece, la scilla, il gladiolo, l'artemisia, l'anice, le coloquentidi, l'indivia, la visnaga, l'antrisco, la lattuga, la nigella, la rughetta, il nasturzio, la bardana, la pulicaria, lo snúmio, il prezzemolo, il sedano, il levistico, il ginepro, l'aneto, il finocchio, la cicoria, il dittamo, la senape, la satureja, il sisimbrio, la menta, il mentastro, il tanaceto, l'erba gattaia, l'eritrea, il papavero, la bieta, la vulvagine, l'altea, la malva, la carota, la pastinaca, il bietolone, gli amaranti, il cavolo-rapa, i cavoli, le cipolle, l'erba cipollina, i porri, il rafano, lo scalogno, l'aglio, la robbia, i cardi, le fave, i piselli, il coriandolo, il cerfoglio, l'euforbia, la selarcia. E l'ortolano faccia crescere sul tetto della sua abitazione la barba di Giove. Quanto agli alberi, vogliamo ci siano frutteti di vario genere: meli cotogni, noccioli, mandorli, gelsi, lauri, pini, fichi, noci, ciliegi di vari tipi…”

 

Per purificare la casa e la fattoria una credenza popolare sostiene d'incenerire questa pianta mucillaginosa.
Sarà vero?
Il vostro cavallo vi ringrazierà!!

Dott. Marta Collina
Ufficio Stampa Olosmedica


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti