1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
20 Luglio 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Trionfa Roberto Arioldi grazie all’errore di Fidel Vogt

Finale adrenalinico per il Gran Premio Provincia Autonoma di Trento, la gara più importante del Concorso Internazionale Csi a due stelle di Predazzo Show Jumping.

A trionfare è stato il veterano Roberto Arioldi su Loreena, pluricampione pavese, autore di una finale particolarmente veloce seppure con 4 penalità. Il protagonista in negativo è stato però il cavaliere del Liechtenstein Fidel Vogt, che ha gettato al vento la vittoria proprio nell'ultimo ostacolo.

Non sono dunque mancate le emozioni nell'atteso concorso che ha chiuso il primo week-end di gare al centro ippico fiemmese Le Fontanelle. Nella prima manche, che si sviluppava su percorso di 13 ostacoli da 145 centimetri allestiti dal tecnico Giovanni Bussu, solamente due binomi erano riusciti a chiudere con un netto, vale a dire Vogt su Unpredictable e Arioldi su Loreena. Con 4 penalità invece avevano concluso nell'ordine Giovanni Lucchetti su Cassinos e Paolo Paini su Reve Des Etisses, ad otto penalità gli altri big.

I quasi 6.000 euro per il vincitore, sui 23.500 complessivi del montepremi, da giocarsi tutti nei nove ostacoli della manche di finale, con ultimo a partire il migliore della prima fase fra i 12 qualificati. Una sfida che si annunciava al fulmicotone, visto che Vogt e Arioldi erano separati da soli 29 centesimi e l'imperativo per il forte cavaliere di Zerbolò era inevitabilmente una prova all'attacco.

E così è stato, visto che ha stabilito il miglior tempo, commettendo però un errore all'uscita della doppia gabbia. E con le quattro penalità dell'avversario a Vogt bastava solamente concludere la prova senza commettere errori. Purtroppo però ci è riuscito fino all'ultimo ostacolo. Quando la vittoria era praticamente a portata di mano il suo castrone Unpredictable (imprevedibile, ndr) si è rifiutato. Inevitabili dunque le 4 penalità, alle quali la giuria ha assegnato anche un errore per il tempo. E così dalla possibile vittoria il cavaliere del Liechtenstein si è ritrovato addirittura quarto.

Per Arioldi è dunque iniziata nel migliore dei modi la sua 10 Giorni Equestre, visto che anche sabato si era aggiudicato la gara più importante. ?E' stato un enorme regalo da parte del cavaliere del Liechtenstein (Fidel Vogt, ndr), – ha commentato il cavaliere pavese – che aveva ormai in pugno il successo prima dell'incredibile errore commesso all'ultimo ostacolo. Sono stato fortunato, ero ormai convinto di essere arrivato secondo e invece la buona sorte mi ha sorriso. Cosa è accaduto a Vogt? Non saprei, forse non ha mantenuto la concentrazione fino alla fine, certo che ormai era davvero ad un passo dalla vittoria…».

Soddisfazione poi per il bresciano Giovanni Lucchetti su Cassinos, che si è piazzato secondo con un eccellente tempo nella finale, penalizzato da un errore nella prima manche, mettendosi così in saccoccia 4700 euro. La terza piazza è stata appannaggio del parmense Paolo Paini su Reve Des Etisses, mentre il suo conterraneo Alberto Cocconi su Zanra Z si è fregiato del quinto posto, davanti ad Omar Bonomelli su Castigo della Caccia, Mauro Bolioli su Quaincot della Caccia e a padre e figlio Bologni, particolarmente veloci ma imprecisi.

Per quanto riguarda i risultati degli altri concorsi nel Premio Comune di Predazzo (categoria 130) lotta sul filo dei centesimi fra Filippo Bologni su Lovestar con il tempo di 60?65, di soli due centesimi più veloce del vicentino Stefano Nogara maresciallo dell'Aeronautica Militare su Nature, quindi in terza piazza Cristiano Mion su Robinhood con il tempo di 61?70 e più staccato Natale Chiaudani con Corradio Oh, capace di precedere anche Arnaldo Bologni su Ultrachic di Villa.

Nel Premio Trentino Spa riservato ai cavalli di 6 anni (altezza 125) si è imposto Giovanni Magaton su Hiloliet Js, l'unico a chiudere con zero penalità seppure non sia risultato il più veloce, mentre nel Premio Apt Valle di Fiemme della categoria 120 il successo ha arriso alla svizzera Mila Fischer su Rione, capace di precedere di 58 centesimi Elisabetta Cantaluppi su Termiesina, quindi nel Premio Nordic Ski Val di Fiemme il più veloce e preciso è risultato Alvise Biasotto su Attila. Infine nella gara junior affermazione per Allegra Violante su Legende Du Valy.

Domani giornata di riposo. Predazzo Show Jumping tornerà martedì 9 luglio con con il Concorso Nazionale B a quattro stelle, che proseguirà anche il giorno successivo, quindi da venerdì 12 a domenica 14 luglio il Concorso Nazionale A a cinque stelle con l'atteso Derby di Predazzo in programma domenica prossima.

Ufficio Stampa 10 Giorni Equestre


Il Network del Portale

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti