1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
27 Maggio 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Focus Razze equine: Il Cavallo Sarcidano. Scopriamo le origini, le caratteristiche e le attitudini di una particolare razza equina.

Il cavallo del Sarcidano o cavallo sarcidanese è una razza equina della Sardegna. La sua storia sembra contare ben ventimila anni: Tra le caratteristiche più interessanti che collocano biologicamente il cavallo Sarcidano su un modello arcaico è…

E’ tra le razze più antiche della Sardegna. La zona di origine è nella provincia di Nuoro, comune di Laconi, altopiano del Sarcidano. Il Registro Anagrafico del Cavallo del Sarcidano è gestito dall'Associazione Provinciale Allevatori di Nuoro. Dal temperamento vivace e ben rispondente all’ammansimento, è adattabile ai principali sport equestri. Rustico e frugale.

 

Attualmente un gruppo di cavalli del Sarcidano è allevato dall'Amministrazione comunale di Laconi presso la foresta Funtana e‘ Mela. Un secondo gruppo è di proprietà della famiglia Piseddu di Laconi che li alleva sull’altopiano del Sarcidano; infine un terzo gruppo viene allevato presso il centro di allevamento “Foresta Burgos” dell’Istituto Incremento Ippico della Sardegna.
 

 

LUOGO DI ORIGINE:
Italia, Regione Sardegna, provincia di Nuoro, comune di Laconi, altopiano del Sarcidano, allevamento in condizioni d´isolamento geografico (Regione Sardegna).

 

ATTITUDINI:
Lavoro ed equitazione da campagna.

 

POPOLAZIONE:
Cavallo di interesse nazionale.

 

ALTEZZA AL GARRESE:
Maschi 125 – 145
Femmine 115 – 135

 

MANTELLO:
Morello, baio, e grigio.

 

CARATTERISTICHE:
Vivace e ben rispondente all´ammansimento; adattabile ai principali sport equestri, frugale e rustico. Frequente la presenza di premolari superiori bilaterali soprannumerari.

 

STANDARD DI RAZZA:
– Testa: profilo rettilineo, un po´ pesante, leggermente carica di ganasce; fronte larga; orecchie regolari molto mobili; occhi grandi ed espressivi; narici grandi e mobili;
– Collo: muscoloso attaccato alla testa in modo un po´ grossolano;
ben attaccato alla spalla, abbondante criniera;
– Spalla: poco inclinata, di media lunghezza;
– Garrese: abbastanza rilevato, ben collegato al collo e alla spalla;
– Groppa: tendenzialmente corta, ma abbastanza ben muscolata;
– Petto: muscoloso;
– Torace: ben sviluppato e profondo;
– Arti: solidi e brevi;
– Articolazioni: solide e ampie;
– Andature: vivaci e sicure;
– Appiombi: abbastanza regolari;
– Piede: tendente al cilindrico con unghia solida
– Circonferenza toracica: maschio 140 -160, femmina 120 – 150
– Circonferenza stinco: maschio 14 – 17, femmina 13 -16

 

DIFETTI CHE COMPORTANO L´ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO
– Mantello: diverso da morello, baio, e grigio;
– Taglia: diversa dallo standard o comunque superiore a 148 cm a 30 mesi.

 

Lo Standard è stato definito da appositi Gruppi di Lavoro; sono stati effettuati i riscontri di campo e sono successivamente intervenute delibere di approvazione da parte della Commissione Tecnica Centrale.

 

DATI STORICI:
Il suo nome deriva dall´omonimo altopiano in provincia di Nuoro. Di origine incerta, si ipotizza la sua discendenza da antiche razze iberiche introdotte nell´isola sotto la dominazione degli Aragonesi; mostra infatti una vicinanza genetica ai cosiddetti cavalli "de paso" che vivono in Sud America e che discendono dai cavalli portati dai conquistatori spagnoli.

 

Tra le caratteristiche più interessanti che collocano biologicamente il cavallo Sarcidano su un modello arcaico è la presenza costante del "settimo molare" nelle arcate dentarie, caratteristica scomparsa nei cavalli moderni e presente nei fossili. E’ tra le razze più antiche della Sardegna ed ha trovato, a seguito dell’iscrizione nel Registro Anagrafico delle etnie locali, riconoscimento ufficiale tra le razze autoctone dell’isola.

 

La sua storia sembra contare ben ventimila anni, coincidendo con le origini del cavallo moderno. Il patrimonio genetico di questa razza è una vera e propria miniera d’informazioni che potrebbe fornire dati fondamentali per la ricostruzione dell’evoluzione del cavallo stesso. Studi genetici hanno messo in evidenza l’estraneità del cavallo del Sarcidano con le altre popolazioni equine italiane.

 

La proprietà di tali cavalli è attualmente divisa tra quella privata e quella pubblica. Un gruppo è stato donato all’Amministrazione comunale di Laconi che li detiene al pascolo presso la foresta Funtana e‘ Mela. Un secondo gruppo ceduto dalla famiglia Corongiu è attualmente di proprietà della famiglia Piseddu di Laconi che li alleva sull’altopiano del Sarcidano. Infine un terzo gruppo viene allevato presso il centro di allevamento “Foresta Burgos” dell’Istituto Incremento Ippico della Sardegna.

 

La marcata sproporzione tra i sessi è attualmente evidente nei gruppi allevati dove il numero dei soggetti di sesso maschile è ridottissimo. È chiaro che in tale situazione si favorisce la consanguineità ed anche il meticciamento con conseguente perdita del patrimonio genetico che, per le motivazioni descritte, ha un valore inestimabile.

 


Per maggioir informazioni sul Cavallo Sarcidano visitare i siti:

 

www.agraria.org

 

www.sardegnaagricoltura.it

www.agraria.org
www.sardegnaagricoltura.it


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti