1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
30 Maggio 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

La parassitosi nel cavallo può provocare diarrea, anemia, calo delle performance e, in alcuni casi, addirittura la morte

Come prevenire e contrastare le infestazioni di vermi e parassiti: scopriamo come con prodotti di libera vendita

Gli endoparassiti del cavallo, ovvero i parassiti che si nutrono e si riproducono all'interno dell'organismo ospite, si dividono nelle famiglie dei nematodi (vermi cilindrici), cestodi (vermi piatti e allungati come le tenie) e artropodi (mosche che colonizzano lo stomaco con le loro larve).
 
I parassiti influiscono negativamente sull'organismo del cavallo attraverso tre azioni:
– azione espoliatrice con sottrazione di sangue e alimenti
– azione traumatica con danni allo stomaco e all'intestino che possono provocare ulcere gastriche
– azione meccanica e occlusione totale o parziale del lume intestinale
 
La presenza di parassiti gastrointestinali nei cavalli è una patologia molto comune e, soprattutto nel caso di cavalli che passano troppo tempo chiusi nei box, c'è la possibilità di una continua reinfestazione dalle proprie feci. I parassiti intestinali vengono poi espulsi dal cavallo con le feci, contaminando l'ambiente esterno. Un cavallo può essere aggredito dai vermi anche senza avere libero accesso al prato poiché la presenza di un esemplare infestato nella scuderia è sufficiente affinché gli altri cavalli possano essere aggrediti dai parassiti.
 
I primi sintomi dell'infestazione da vermi sono il prurito sul pelo, in particolare nella zona anale e il dimagrimento. Un cavallo infestato avrà i crini della coda leggermente arruffati e il mantello in cattivo stato. Altri sintomi della parassitosi sono diarrea, anemia, coliche ricorrenti e calo della performance. La vita del cavallo può essere a rischio solo in casi particolarmente gravi di infestazione.
 
Per combattere la parassitosi occorre innanzitutto massima igiene quotidiana, ovvero curare l'igiene del mantello del cavallo, pulire regolarmente gli ambienti e asportare con frequenza le feci. In secondo luogo è necessaria la somministrazione di prodotti che prevengono l'infestazione e che hanno un'azione vermifuga/vermicida.
 
Il vermifugo, per essere efficace, deve essere somministrato ogni 2 o 3 mesi circa. I puledri dovrebbero essere sverminati a partire dal secondo mese di vita. Bisogna fare attenzione a sverminare nel modo corretto perché se la sverminazione venisse svolta di routine o se la dose del vermifugo fosse insufficiente si rischierebbe di indurre nei parassiti una resistenza alla terapia. 
 
Per non sprecare dosi di vermifugo è consigliabile appoggiare la mano sul naso del cavallo e aprire delicatamente la bocca con il pollice, per poi inserire gentilmente la siringa e, infine, aprire la bocca e fare uscire la pasta.
 
Per sverminare il cavallo si possono utilizzare alcuni prodotti fitoterapici di libera vendita.
 
Fitover/E della Bioequipe agisce come coadiuvante della profilassi e nellaterapia nei casi di infestazione. Fitover/E è a base di Carduus M., Ortica, Eucaliptus G. e Genziana, principi attivi fitoderivati. Fitover/E può essere somministrato anche a cavalle gravide.
 
Bioequipe produce anche un rullo salino, Fitover New Block, utili nell'eliminazione degli strongili negli equini grazie all'azione sinergica di Verbena, Viola e Gentiana e l'attività combinata di Echinacea e Astragalo.

Wormless Plus è un vermifugo di alta qualità e indicato per tutte le razze prodotto da I Cavalli del Sole. Wormless Plus è composto interamente da piante curative e terapeutiche a elevata potenzialità che agiscono efficacemente contro la maggior parte dei vermi intestinali dei cavalli. Aglio, ortica, cannella, crescione, santoreggia sono particolarmente attivi contro i nematodi (ossiuri, ascaridi, tricocefali e altri ancora) mentre l'assenzio marittino è efficace anche contro cestodi e tenie.
 
Per accertare la presenza di parassiti nei cavalli è necessario effettuare l'esame coprologico. L'esame delle feci è consigliabile anche dopo la sverminazione in modo da essere sicuri che il trattamento abbia funzionato e che i parassiti non abbiano sviluppato una resistenza al vermifugo.
 


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti