17 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Sport a tutto campo: l’Olandese Volante

"L’olandese Bram Chardon, giovane driver, figlio d’arte, riesce nell’impresa di detronizzare l’otto volte campione della FEI World Cup Driving, Boyd Exell durante l’emozionante Finale di Bordeaux del 7-8 febbraio"

Bram sfoggiava una guida eccellente durante i due giorni della Finale rimanendo sempre davanti ai sei campioni in gara.
Koos de Ronde porta a casa la medaglia d’argento, il belga Glenn Geerts vince il bronzo, la sua prima medaglia di Coppa del Mondo.
 
 
Il costruttore di percorso olandese di livello 4, Johan Jacobs, aveva preparato un percorso bello ma impegnativo per i sette driver, in lotta per il podio nella Finale della FEI World Cup Driving della 18esima stagione.
 
 
Il giovane driver olandese Bram Chardon prendeva il comando a Bordeaux dopo due entusiasmanti e tesissimi round già nella prima gara del sabato sera.
 
 
Bram Chardon accumulava un vantaggio di oltre tredici secondi rispetto al suo connazionale Koos de Ronde, mentre il belga Glenn Geerts si posizionava al terzo posto, davanti a Jérôme Voutaz. IJsbrand Chardon, sfortunato, finiva al quinto posto e il superfavorito Boyd Exell terminava, inaspettatamente, in ultima posizione, dietro alla wild card Benjamin Aillaud.
 
 
Nel turno di Domenica Bram Chardon metteva a segno due giri incredibili e veloci e meritava la sua posizione di leader in questa che era la sua seconda finale di Coppa. Nel 2018, infatti, Bram era finito proprio a ridosso del podio al quarto posto. Koos de Ronde commetteva un errore nel drive off, che si svolgeva su un percorso abbreviato. Jacobs, infatti, aveva eliminato tre porte, facendo sì che i driver scegliessero percorsi diversificati.
 
 
Il belga Glenn Geerts, anche lui giovane driver, guidava bene con i suoi cavalli lipizzani, ma commetteva alcuni errori. Jérôme Voutaz perdeva le sue possibilità dopo aver battuto due palline. IJsbrand Chardon con un primo round molto buono e veloce era secondo dietro a suo figlio Bram ed era già in corso per mettere in sicurezza questa posizione, quando uno dei suoi groom era costretto a scendere dalla carrozza, perche’ uno dei cavalli timonieri era saltato su una tirella dell’altro. Questo gli costava 5 secondi di penalità e dover ricominciare l’ostacolo dall’inizio.
 
 
Boyd Exell nella prima gara era partito molto veloce, ma abbatteva una pallina nella prima e seconda porta. Quando la terza palla cadeva nel primo ostacolo della maratona, Exell era consapevole che le sua possibilità di vincere il titolo di Coppa del Mondo per la nona volta erano assai diminuite. Nel tentativo di rimediare come poteva, Boyd volava attraverso il percorso, ma prendeva la porta D nel secondo ostacolo dal lato sbagliato.
 
 
Se ne accorgeva, ma il suo team era già troppo avanti e decideva di continuare, il che gli costava 20 penalità in secondi.
Nel turno della Domenica i driver ripartivano in ordine inverso rispetto alla classifica di sabato sera. I punteggi del primo turno venivano conteggiati per i 3 atleti in gara nel drive off finale. Prima dell’inizio della finale veniva corretto il risultato di IJsbrand Chardon del sabato sera, che lo posizionava al quarto post invece che al quinto.
 
 
Chardon sr. tuttavia abbatteva due palline e perdeva ogni possibilità di salire sul podio. Boyd Exell non era piu’ in grado di recuperare il risultato deludente del sabato, ma metteva a segno il miglior tempo nel primo turno della domenica, il tempo piu’ veloce di tutto il fine settimana. Boyd concludeva al sesto posto, dietro a Jérôme Voutaz e precedendo la wild card Benjamin Aillaud.
 
 
Bram Chardon, l’unico driver con percorso netto in tutti e quattro i round della Finale: “Il mio team stava molto bene. I cavalli erano in ottima forma e questo era necessario perché si trattava di due giorni pesanti con due turni al giorno. Questo fine settimana, tutto è andato per il verso giusto per me. Nelle passate tappe ho sempre commesso alcuni errori minori e ho concluso tre volte al secondo posto dietro a Boyd. È stata una Finale molto speciale in cui ci sono state sorprese, ma questo l’ha resa davvero incredibile”.
 
 
 
 
CLASSIFICA FINALE DELLA FEI WORLD CUP DRIVING
 
1. Bram Chardon (NED) 502,43
 
2. Koos de Ronde (NED) 521,63
 
3. Glenn Geerts (BEL) 551,98
 
4. IJsbrand Chardon (NED) 416,11
 
5. Jérôme Voutaz (SUI) 420,44
 
6. Boyd Exell (AUS) 432,12
 
7. Benjamin Aillaud (FRA) 466,38

Redazione

Photo credits
FEI

www.hoefnet.ne


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti