1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
13 Aprile 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Focus razze equine: il Sella Italiano.

Scopriamo le origini, le caratteristiche e le attitudini di una particolare razza equina. Oggi parliamo del Sella Italiano.

Il sella italiano è una razza equina che deriva fondamentalmente da incroci e meticciamenti del purosangue inglese, arabo, anglo-arabo e loro derivati, o anglo-arabo sardo e suoi derivati, con fattrici di razze tipiche della penisola italiana con attitudine alla sella.
 
Lo scopo di tali incroci è ottenere un cavallo dall'aspetto elegante e nobile, di carattere vivace, con la robustezza del purosangue inglese e l'affidabilità delle razze italiche. La destinazione primaria sono le competizioni sportive come salto ostacoli e dressage.
 
LUOGO DI ORIGINE:
Sono iscritti alla corrispondente sezione del Libro genealogico italiano i cavalli provenienti da Paesi Membri della CEE, nonché da Paesi Terzi i cui Libri genealogici siano stati riconosciuti dal Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali. In tal caso, l´ individuazione della Sezione di iscrizione del prodotto al Libro genealogico italiano, bene conto anche della Sezione del Libro genealogico estero in cui è iscritto il genitore straniero.
 
ATTITUDINI:
Cavallo da sport: concorso ippico (salto ostacoli), dressage, completo, endurance.
 
ALTEZZA AL GARRESE:
Altezza al garrese non inferiore a 156 cm.
 
MANTELLO:
Mantello baio, morello (baio scuro), sauro, grigio o roano, con esclusione dei mantelli pezzati e sono esenti da difetti e tare che ne possano compromettere la funzionalità.
 
CARATTERISTICHE:
Cavalli di tipo meso-dolicomorfo, hanno altezza al garrese, misurata non prima del 36´ mese di età, non inferiore a 156 cm.
 
STANDARD DI RAZZA:
A: soggetti iscritti al Libro genealogico ed ai Registri anagrafici delle razze da sella (Maremmano, Salernitano e Persano) e che abbiano i requisiti previsti dalle Norme tecniche;

B: soggetti nati dall´incrocio tra cavalli iscritti al Libro genealogico del Maremmano e cavalli iscritti al Registro anagrafico del Salernitano o del Persano;

C: soggetti nati dalla riproduzione tra meticci e delle successive generazioni;

D: soggetti nati dalla riproduzione tra loro di cavalli di cui ai punti A), B) e C) del presente paragrafo e p.s.i., ovvero cavallo arabo (Sezione I) o cavallo anglo-arabo (Sezione II).
 
DATI STORICI:
Dal Libro Genealogico del cavallo da sella si evince che: si definisce cavallo da sella italiano (S.I.) il prodotto derivante dall'incrocio e meticciamento del puro sangue inglese, arabo, anglo-arabo e loro derivati, nonché dall'anglo-arabo-sardo e i suoi derivati con fattrici di produzione tipiche italiane aventi attitudine alla sella, di accertata origine e che non abbiano ascendenti di razze da tiro fino alla terza generazione.
 
Le fattrici di importazione potranno essere iscritte al libro genealogico se di accertata origine e se non abbiano fino alla terza generazione ascendenti di razze da tiro e se i prodotti relativi siano qualificati da sella italiani.
 
I soggetti devono avere le seguenti caratteristiche:
• altezza al garrese non inferiore a 156 cm;
 
• accertata genealogia, distinzione, fondo e robustezza;
 
• armonica conformazione generale, con struttura scheletrica e masse muscolari idonee alle andature energiche e sciolte e a fornire le prestazioni richieste dagli sport equestri in genere.
 
Le fattrici chiamate a produrre il S.I. appartengono alle più svariate razze; si calcola che il 70% circa siano derivate inglesi, il 15% anglo-arabo sarde e il 15% meticce dalle origini più varie, cavalle irlandesi, tedesche, sella francesi, polacche, ungheresi, olandesi, cecoslovacche, russe e naturalmente indigene. Fra le razze indigene spetta un posto molto importante alla razza maremmana, alla salernitana e alla calabrese.
 
 
 
 
 
Oggi il sella italiano è un cavallo davvero europeo. Gli allevatori italiani hanno importato dall’estero le migliori fattrici e le linee più di successo. In Italia è possibile utilizzare stalloni di tutti i migliori Stud Book europei.
 
Per questo in Italia è possibile trovare soggetti delle migliori linee di sangue, figli degli stalloni più importanti del mondo. Sono ormai molti i soggetti sella italiano che vengono esportati e partecipano con successo alle selezioni per stalloni e alle categorie per cavalli giovani in tutta Europa.
 
Il Sella Italiano, con una produzione di poco più di un migliaio di soggetti l’anno, è in grado di esprimere cavalli ai massimi livelli internazionali in tutte le discipline. Lo dimostrano i successi ottenuti negli ultimi anni da diversi cavalli, tutti Sella Italiani.
 
 

www.politicheagricole.it
www.cavalliditalia.it


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti