1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
12 Giugno 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Focus razze equine: il Cavallo Pentro.

Scopriamo le origini, le caratteristiche e le attitudini di una particolare razza equina. Oggi parliamo del Cavallo Pentro.

Il Cavallo Pentro è una razza di cavalli originari della zona di Isernia, nella regione Molise d'Italia. Si tratta di uno dei cavalli indigeni "razze a distribuzione limitata", riconosciuti dalla AIA, l'associazione degli allevatori italiani. Prende il nome dall'antica tribù sannitica dei Pentri.

 

Il cavallo Pentro è a rischio estinzione. La popolazione totale conta circa 250 membri. La maggior parte di essi vivono nel Pantano della Zittola, una vasta pianura che si estende per oltre 2200 ettari, che si trova ai margini del Parco Nazionale d'Abruzzo nella regione montuosa tra Abruzzo e Molise.

 

LUOGO DI ORIGINE:
Razza italiana Territorio del Comune di Montenero Valcocchiara, Isernia (Regione Molise).

 

ATTITUDINI:
Originariamente da soma, per il governo del bestiame e per la produzione di carne a basso costo. Oggi utilizzato prevalentemente per la sella (turismo equestre) ed il lavoro.

 

POPOLAZIONE:
Cavallo di interesse internazionale.

 

ALTEZZA AL GARRESE:
Maschi: 137
Femmine: 133

 

MANTELLO:
Baio o morello; nelle femmine è ammesso anche il sauro purché non vi siano crini dorati; arti con balzane tendenzialmente ridotte; testa con segni bianchi tendenzialmente ridotti.

 

CARATTERISTICHE:
Nevrile e al tempo stesso docile, resistente alle avversità e frugale

 

STANDARD DI RAZZA:
– Testa: non troppo pesante, asciutta con profilo rettilineo e/o leggermente montonino, occhi grandi ed espressivi;
– Collo: muscoloso, ben sortito, con criniera abbondante e folta;
– Garrese: largo, asciutto, poco sporgente;
– Dorso: largo, muscoloso, ben diretto;
– Lombi: larghi e brevi;
– Groppa: ampia, muscolosa, mediamente inclinata;
– Coda: ben attaccata e fornita di abbondanti crini;
– Petto: ampio e muscoloso;
– Torace: ampio e profondo;
– Spalla: mediamente inclinata e muscolosa, ben aderente al tronco;

 


– Ventre: ben tornito e sostenuto;
– Coscia e natica: muscolose e profilo tendente al rettilineo;
– Arti: solidi con avambraccio mediamente lungo e largo; stinchi
e pastoie brevi;
– Articolazioni: ampie e spesse;
– Appiombi: regolari;
– Piede: zoccoli regolari, ben diretti, mediamente larghi e resistenti.
– Circonferenza torace: maschio 165, femmina 160
– Circonferenza stinco: maschio 20, femmina 19
– Temperamento: nevrile e al tempo stesso docile. Resistente alle avversità e frugale.

 

DIFETTI CHE COMPORTANO L´ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO
– Mantello: diverso da baio o morello; per le femmine è ammesso anche il sauro purché privo di crini dorati;
– Balzane: medio o alto calzate;
– Testa: orecchie cadenti, lista o bianco in fronte di dimensione superiore a "piccola stella";
– Occhi: occhio gazzuolo;
– Taglia: marcatamente diversa dallo standard.


Lo Standard è stato definito da appositi Gruppi di Lavoro; sono stati effettuati i riscontri di campo e sono successivamente intervenute delibere di approvazione da parte della Commissione Tecnica Centrale

 

DATI STORICI:
L'Alta Valle del Volturno, posta a cerniera fra la Campania, il Lazio e l´Abruzzo, appartenuta nella storia ora alla Terra di Lavoro, ora alle zone regionali interne Abruzzesi prima e Molisane poi, termina ad ovest con il massiccio delle Mainarde. In questa ricca varietà di rilievi, boschi, prati, pascoli e valli si colloca il Comune di Montenero Val Cocchiera dove da tempo immemorabile si allevano cavalli.

 

La popolazione equina di Montenero Val Cocchiera viene ufficiosamente indicata con il nome di "cavallo Pentro" dal nome Samnium Pentrum che identifica questa regione. Questa razza è il risultato di secoli di adattamento ad un ambiente ostile, sia per la disponibilità di alimenti, sia per la presenza di predatori (lupi in particolar modo); l´evoluzione della popolazione risale a
molti secoli fa e deriva con molta probabilità dai cavalli berberi orientali che hanno influenzato tutto l´allevamento del cavallo nel meridione d´Italia. Nell´ultimo secolo, a partire dagli anni ´20-´30, l´introduzione di stalloni di diverso tipo genetico ha determinato una parziale alterazione delle caratteristiche proprie della popolazione.

 

Per maggiori informazioni sul Cavallo Pentro visitare il sito www.agraria.org

www.agraria.org


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti