1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
20 Maggio 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Jumping Verona: Delestre sigla il Gran Premio.

Vittoria azzurra di Filippo Moyersoen in apertura di giornata.

Finale thriller a Jumping Verona 2015, nella gara conclusiva dell'unica tappa italiana della Longines FEI World Cup™, il più importante circuito indoor del salto ostacoli mondiale.


Ad uscire indenni dal percorso base del Grand Prix Longines FEI World Cup™ presented by Fixdesign (13 ostacoli per 16 salti predisposti dal direttore di campo Uliano Vezzani), sono stati 15 dei 40 cavalieri al via.


Al termine di un barrage scandito da continui colpi di scena e cambi di classifica la vittoria ha preso la direzione d’oltralpe.


A far suonare la Marsigliese è stato Simon Delestre che in sella al suo Hermes Ryan ha ripetuto il netto al barrage ed è riuscito a fermare il cronometro sul tempo straordinario di 36.46 secondi.


La piazza d'onore, con un margine di tempo di pochi centesimi di secondo (36.72), l'ha guadagnata lo svedese Henrik von Eckermann su Cantinero.


Il vincitore del Gran Premio Roma di Piazza di Siena dello scorso maggio si è lasciato alle spalle nella inconsueta posizione di ex aequo (zero penalità e stesso identico tempo di 37.83 secondi) il tedesco Ludger Beerbaum con Chaman e il britannico Scott Brash su Hello M'Lady per una parte di gara entrambi leader della classifica provvisoria.


A chiudere la cinquina dei cavalieri di vertice del Gran Premio, un binomio olandese che porta al collo medaglie mondiali ed europee: Maikel van der Vleuten e il suo straordinario VDL Groep Verdi NOP (0/38.24). Nessun azzurro ha avuto accesso al barrage conclusivo. Il migliore è stato il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi in sella ad Ares (Sc. Emilio Bicocchi Srl), che ha chiuso con un errore il percorso base (4; 74”60) al diciottesimo posto della classifica finale.


Intanto in mattinata le note dell’inno di Mameli hanno risuonato nel Pala Bmw per un’altra vittoria azzurra: quella conquistata da Filippo Moyersoen in sella a Loro Piana Canada (Prop. Up to Fifty di N. Belline C.) nella prova a difficoltà progressive. Il cavaliere italiano ha accumulato un punteggio totale di 65 e tagliato il traguardo in 44”17. E’ azzurra anche la piazza d’onore, grazie all’altrettanto ottima prova dell’agente scelto Emanuele Gaudiano, che in sella a Cocoshynsky (Prop. Equita Kft) ha replicato la prestazione agli ostacoli del vincitore chiudendo in 44”20. Al quinto posto Luca Maria Moneta su Neptune Brecourt (Prop. Riders Srl). Anche per lui 65 punti e un tempo di 44”56.





Per vedere le classifiche > clicca qui

F.I.S.E. – Federazione Italiana Sport Equestri


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti