7 Ottobre 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

"Chaufferettes" da viaggio: riscaldarsi in carrozza.

In tempi in cui riscaldarsi durante i rigori del freddo, nelle stagioni invernali, era un problema molto sentito, oltre che coprirsi con pellicce e abiti pesanti, durante i viaggi e spostamenti in carrozza erano utilizzati degli scaldini per garantire quell´apporto di calore alle estremità del corpo che più di altre ne risentivano.

 

La parola “CHAUFFETTE” o riscaldamento, la incontriamo frequentemente nel XIV secolo per indicare utensili per riscaldare le mani o i piedi anche se talvolta erano di costruzione molto diversa.

 

Il più originale è sicuramente quella che, nel 1770, è stato presentato al pubblico da parte di un calzolaio, di nome Ambrun, che "per ottenere ulteriori risultati ha "inventato" pantofole riscaldate, nei cui tacchi era inserito un bollitore, per dare ai piedi a fuoco lento quel tepore ottimale. Aggiungiamo che l'invenzione del signor Ambrun sembra aver avuto conseguenze gravi.

 

In seguito questi “ riscaldatori” ebbero una diffusione e una varietà di modelli molto vasta; per piedi, mani, da letto, da viaggio, da carrozza, da sottogonna, da essi derivò anche il ferro da stiro. Gli scaldini potevano essere aperti o chiusi, erano fatti di ferro, rame, ottone, argento, argilla o ceramica, il calore era fornito dalla brace, acqua calda o il ferro arroventato.

 

Spesso era offerto come un pegno d'amore, molti sono piccoli capolavori di grazia e di esecuzione. Un taglio a cuore era una confessione d’amore, un trifoglio rivela la speranza di un sospiro, a volte le iniziali o la data venivano incisi, o le lettere "JNAQT" (je n’aime que toi ).

 

Per cocchieri e vetturini parcheggiati per ore in attesa dei proprietari o clienti, immobili nelle loro serpa non solo i piedi, anche le reni si raffreddavano, in commercio esistevano piatti contenitori in rame o leghe similari dalla forma semi arrotondata. Riempiti di acqua calda e legati alla vita tramite una cinghia, trasmettevano calore al corpo per alcune ore.

 

 L’avvento dell’era meccanica con l’utilizzo dei motori a scoppio e il conseguente utilizzo del calore prodotto dai motori portò alla scomparsa di questo “accessorio” che per secoli aveva riscaldato i viaggiatori.

Fabrizio Canali
Notiziario del Gruppo Italiano Attacchi


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti