15 Agosto 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Malagò interviene al convegno "Cavallo e cavaliere tra tecnica, cultura e scienza"

Ravà "La Federazione non deve rimanere ingessata. Iniziative come quella di oggi servano per il rilancio del settore"

È intervenuto anche il Presidente del CONI Giovanni Malagò al Salone d’Onore, in occasione del convegno Cavallo e cavaliere tra tecnica, cultura e scienza, organizzato dalla Federazione Italiana Sport Equestre, con il patrocinio del CONI stesso e dell’Accademia Olimpica nazionale Italiana.

 

 

Il numero uno dello sport italiano, che ha fatto gli onori di casa, si è voluto soffermare sulla situazione della Federazione commissariata dallo scorso luglio.

 

 

 

 

“Se questo fosse un Paese serio – ha esordito Malagò – bisognava chiudere tutto e tirare giù la saracinesca e trovandosi  davanti a quei debiti si fallisce. La FISE, invece, non fallirà – ha precisato Malagò – ma quello che prima era scontato ora non lo è più, altrimenti non l’avremmo commissariata.

 


"La faccia l'ho messa – ha spiegato il numero uno del Comitato Olimpico Nazionale Italiano – a testimonianza che il Coni, magari anche sbagliando su certe cose, sta provando a non commettere gli errori del passato, per cercare di far marciare la FISE e il suo mondo sulle proprie gambe. Cosa è necessario fare? – ha aggiunto Malagò – Mettere da parte i personalismi, provando a creare un nuovo corso, una nuova onda. É nostra intenzione chiudere al più presto questo commissariamento, ma con regole chiare, diritti e doveri".



Concludendo il Presidente del CONI ha ringraziato per il lavoro fin qui svolto il Commissario, Gianfranco Ravà e i suoi vice: il colonnello Max Andrè Barbacini e Alberto De Nigro. "Tre persone – ha sottolineato Malagò – che hanno smesso di svolgere i loro mestieri, per occuparsi gratuitamente della FISE. Presumo che prima si libereranno di questa “patata bollente”, meglio sarà anche per loro".



Il Commissario Straordinario della FISE Gianfranco Ravà, dopo aver ringraziato il Presidente del CONI per le parole di stima si è soffermato sull’oggetto dell’incontro organizzato dalla Federazione. "La FISE – ha detto Ravà – non deve rimanere ingessata, ma deve andare avanti. Iniziative come quella di oggi sono importanti per mettere al centro il rapporto tra cavallo e cavaliere, un aspetto molto particolare e centrale per questo sport. Guardando le carte, giorno dopo giorno – ha concluso il Commissario Straordinario – mi sono accorto come il cavallo sia al centro dell'attenzione e, per questo, credo debba essere tutelato ancor più di un atleta".



Il convegno organizzato dalla FISE vuole essere il primo di una serie di importanti momenti di confronto culturale-formativo volti alla diffusione di una corretta cultura del cavallo e in generale degli sport equestri. È intenzione della FISE, infatti, promuovere le diverse conoscenze scientifiche relative all’apprendimento dei cavalli per migliorare sempre più la relazione con l’uomo.



E di questo si è parlato, grazie all’intervento dei relatori, durante l’appuntamento di questa mattina. Gianluca Esposito, Capo del Dipartimento per le Politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca del Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, ha parlato del cavallo inteso come importantissima risorsa sociale e del ruolo delle istituzioni. Ma si è affrontato anche il tema del benessere del cavallo, grazie agli interventi di Sveva Davanzo, Responsabile del servizio veterinario e benessere animale del Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali, che si è soffermata sulla relazione tra le performance del cavallo e il corretto management in allevamento e addestramento e di Eleonora Di Giuseppe, che ha parlato,  invece, della relazione tra uomo e cavallo.



Più tardi ci si è poi addentrati nelle tematiche pratiche, grazie all’intervento di Angelo Telatin, Direttore del corso di laurea in Equine Science and Management al Delaware Valley College in Pennsylvania e Membro ordinario del Consiglio dell’International Society for Equitation Science – ISES. Telatin è intervenuto sull’apprendimento del cavallo e sulla tecnica equestre.



La prima sessione di lavoro, che costituisce anche la prima parte dell’Unità Didattica n° 28 del programma di Formazione federale “Horsemanship ed Etologia”, rivolta agli istruttori FISE per l’aggiornamento e il reintegro nei ruoli, è andata avanti anche nel pomeriggio negli impianti del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo, dove proprio Telatin ha intrattenuto i partecipanti mettendo in pratica quanto discusso anche con l’ausilio dei cavalli.

Federazione Italiana Sport Equstri
www.fise.it


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti