1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
23 Giugno 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

LA SPEZIERIA MEDIEVALE… anche per il cavallo…

"Il Signore ha creato i medicamenti della terra, l'uomo assennato non li disprezza"


Infatti gli uomini e le donne di questo pianeta non hanno disprezzato ciò che il buon Dio ha loro fornito per curarsi, per cibarsi e per migliorare il proprio benessere. Ancor oggi si utilizzato rimedi fitoterapici tramandati dalla tradizione popolare sia per gli umani e sia per gli animali. I medici greci, Ippocrate, Galeno e Dioscoride, e quelli latini come Plinio il Vecchio si immersero totalmente in questo mondo vegetale e fantastico, ma nel periodo medioevale
scienza e magia formarono un tutt’uno confondendosi con la stregoneria.


Le “streghe” amavano molto usare filtri a base di Giusquiamo per far vedere, una volta ingerita la pozione, folletti, diavoli ed angeli sfruttando la presenza di alcaloidi come la josciamina e l’atropina in essa contenuti. Ma se invece il filtro d’amore era la necessità delle castellane ecco usare la Mandragora per sedurre il principe azzurro; il suo nome infatti deriva dal sanscrito e significa “INEBRIARE”.


Scherzi a parte…per fortuna il Medioevo era ricco anche di monasteri dove i monaci benedettini  ricoprirono il ruolo fondamentale di trasmissione della cultura antica. Gli amanuensi con tanta pazienza trascrissero i testi greci e latini permettendo ai secoli successivi di ritrovare importanti erbari medici e l’intera cultura classica: opere di immensa portata. I monaci oltre ad essere possessori di un grande sapere vollero essere autonomi per quanto riguardava la cura degli essere umani e degli  animali. Istituirono, quindi, gli “Orti dei Semplici” . I pellegrini con i loro cavalli e muli si ritrovavano presso i monasteri a chiedere asilo, per passare una notte di riposo ma anche per ottenere farmaci per gli ammalati e per i loro animali al tempo fondamentali per la loro sopravvivenza. I monaci medievali conoscevano molto bene queste necessità.


Tra l’uomo ed il cavallo esiste un antico legame che mai potrà spezzarsi perchè  è legato al territorio, all’ambiente, alla sopravvivenza e alla voglia di essere liberi ed in sintonia con il proprio animale. Nemmeno le “streghe” del Medioevo riuscirebbero a rompere un tal sodalizio!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

  

Dott. Marta Collina
Ufficio Stampa – Olosmedica


Il Network del Portale

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti