1° WEBINARTutte le tue domande al Veterinario + 2 ore di formazione e utili consigli per la gestione quotidiana del cavallo.
30 Marzo, ore 18 ISCRIVITI SUBITO
25 Aprile 2024

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

Volteggio: la veneta Anna Cavallaro alla finale di coppa del mondo.

La veronese è in gara con la maglia azzurra da giovedì 14 a domenica 17 Marzo.

Verona, 11 marzo 2013. Ha ventisette anni, Anna Cavallaro, è originaria di Belfiore, in provincia di Verona e si allena alla Fenice di San Martino Buon Albergo (Verona), un circolo Fise.

 

Da giovedì prossimo, 14 marzo, fino a domenica, sarà a Brounswich, in Germania, per la finale di Coppa del mondo di volteggio insieme al suo cavallo Harley, di 16 anni. Una finale che l’amazzone veronese ha tutta l’intenzione di conquistare: "Visto il primo posto delle tre tappe precedenti di world cup – annuncia – ho buone aspettative sull’esito della gara, punto al gradino più alto del podio".

 

Come ha iniziato a praticare questo sport?
"A quattro anni la mia famiglia mi ha portato a fare ginnastica artistica perché ero molto vivace. A undici un’amica mi ha portata a vedere il volteggio e ho provato: Nelson Vidoni, che anche adesso è il mio allenatore, mi ha fatto salire a cavallo e non mi ha più fatto scendere. Un anno più tardi ho lasciato la ginnastica e ho continuato solo col volteggio."

 

Quali i suoi obiettivi come amazzone?
"Punto sempre in alto e pertanto vorrei raggiungere buoni livelli sia in ambito nazionale che internazionale, europeo e mondiale."

 

Qual è la percezione che lei ha del suo sport?
"In Italia per ora è noto solo il nome di Valentina Truppa, mentre in Germania o in Austria il volteggio è uno sport molto praticato, pari quasi al calcio in Italia. Se fosse più seguito anche dai mass media, il volteggio sarebbe molto più popolare anche qui da noi perché è una disciplina molto affascinante."

 

Come può, a suo parere, diffondersi la cultura del volteggio?
"È importante che i bambini e le loro famiglie lo conoscano bene. A livello non agonistico non è necessario possedere un cavallo, ma riuscire a fare squadra con il cavallo e l’allenatore. Per questo il volteggio insegna a migliorare le proprie capacità relazionali e motorie."

 

Lei studia Scienza Motorie a Verona…
"Sì, subito dopo la finale di world cup ho la discussione della tesi, uno studio sulla riabilitazione equestre e la paralisi cerebrale infantile. Dopo la laurea vorrei continuare a lavorare nell’ambito della riabilitazione equestre insieme al mio allenatore Nelson Vidoni."

 

Harley e Nelson sono la sua squadra.
"Ho iniziato a volteggiare con Harley nel 2010 durante i World Equestrian Games in Kentucky, ma ho iniziato a conoscerlo davvero bene solo nelle ultime gare. Ci vuole tempo per affinare la comunicazione e stabilire un’intesa con il cavallo, che ora è ottima."

Fise Veneto


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Segui il Portale sui nostri social

Segui anche su

Altri argomenti