19 Maggio 2022

ATTENZIONE!

Stai navigando nella sezione ARCHIVIO ARTICOLI DEL PORTALE DEL CAVALLO.
Tutti gli articoli qui presenti sono stati pubblicati in oltre un ventennio e fino al 1 Giugno 2020

DALLA NOTTE DEI TEMPI SI SCOPRE CHE…

L'essere umano ha sempre guardato alla natura come la sua farmacia personale in quanto la  salute animale ed umana è sempre stata sostenuta dalle erbe medicinali sin dalle origini.

Prendiamo come esempio la pianta del Lino (Linum usitatissimum L.) che ha permesso di fornire fibra per ottimi tessuti, l’olio per una sana alimentazione e contemporaneamente essere un ottimo medicamento per le problematiche respiratorie ed intestinali.


Durante alcuni scavi archeologici in Iraq si è trovato un sepolcro di 6000 anni fa in cui sono state rinvenute otto diverse piante medicinali a confermare l’uso quotidiano di piante per la cura ed il benessere dell’essere umano.


Gli antichi medici  egiziani elencarono moltissime piante medicinali ed il loro uso nel papiro di Ebers che risale al 1500 a.C. e si parla di Mirra, di olio di ricino, di aglio e tantissime altre piante e comunque erbe medicinali ancora oggi usate anche nella pratica quotidiana.


I Veda, i testi sacri dell’Induismo, furono scritti in India nello stesso periodo del papiro egiziano e contengono molto materiale erboristico del tempo. Furono seguiti poi dal Charaka Samhita, una delle raccolte più importanti riguardante l’Ayurveda, che fu scritto dal medico indiano Charaka e dove vi troviamo 350 preparati a base di piante medicinali, come la Centella (Centella Asiatica L.) usata per lungo tempo per curare la lebbra ma ai giorni nostri viene utilizzata per le tematiche venose.

Le piante medicinali e di interesse culinario venivano commercializzate in modo fiorente tra l’Europa, India, Asia e Medio Oriente già nel II secolo a.C. ed i medici erboristi iniziarono a creare i primi erbari evidenziando caratteristiche botaniche, proprietà ed azioni farmacologiche delle piante in esso contenute.


In Cina l’impegno in campo erboristico lo dobbiamo a Shen’nong Bencaojing”, il quale introdusse le tecniche dell’agricoltura e  fu l’autore del  famoso trattato “Classico del Contadino Divino”,  scritto nel I secolo d.C.

 Il “De Materia Medica” fu il primo erbario  scritto dal medico greco Dioscoride nel I secolo d.C. divenendo il più autorevole libro a cui fare riferimento nella pratica medica  ed influenzando la medicina occidentale  fino al XVII secolo.

Terminiamo con  Galeno di Pergamo, medico greco della corte dell’Imperatore romano Marco Aurelio, che incise notevolmente sullo sviluppo della medicina erboristica fino a modificare le sue teorie che influenzarono la pratica medica nei successivi 1400 anni sposando la “teoria dei quattro umori”.   


Le antiche popolazione di tutto il mondo hanno sempre addomesticato  animali come aiuto quotidiano e quindi fu giocoforza anche imparare a curarli con la pratica medica del tempo.

 

 

 

  

Dott. Marta Collina
Ufficio Stampa – Olosmedica


La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

Altri argomenti